Haliotis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aliotide
Haliotis lamellosa.jpg
Haliotis tuberculata lamellosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Classe Gastropoda
Sottoclasse Orthogastropoda
Superordine Vetigastropoda
Superfamiglia Haliotoidea
Famiglia Haliotidae
Rafinesque, 1815
Genere Haliotis
Linnaeus, 1758
Specie
  • vedi testo

Haliotis è un genere di molluschi gasteropodi marini, comunemente noti come aliotidi[1], orecchie di mare o abaloni. È l'unico genere della famiglia Haliotidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'iridescenza della superficie interna di un abalone.

Sono molluschi a conchiglia rigida.

L'ossigeno viene estratto dall'acqua che penetra nelle branchie localizzate sotto la conchiglia. In seguito l'acqua viene ricacciata attraverso una fila di fori. Le loro dimensioni variano dai 2,5 ai 30 cm. Pesci, uccelli marini, lontre di mare, granchi e stelle di mare si nutrono di loro. A volte si ritrovano delle perle scure al loro interno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Gli abaloni sono diffusi in molte parti del mondo: lungo le coste del Mediterraneo, dell'Africa, dell'Australia, della Nuova Zelanda, delle isole del Pacifico e le coste occidentali dell'America settentrionale e alle isole della Manica.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si difende aderendo con forza allo scoglio (o altra roccia) usando il suo piede utilizzando lo stesso principio della pompa a vuoto, grazie ai due muscoli principali del corpo.

Il movimento degli abaloni viene effettuato grazie alla contrazione muscolare del piede che viene spinto in avanti e si fissa al suolo grazie ad una sostanza di muco viscido. L'onda di contrazione si espande poi a tutto il corpo e alla fine il mollusco effettua un nuovo "passo". La loro velocità è stata calcolata in circa 5 metri al minuto.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Gli abaloni sono vegetariani, si cibano di alghe, lattughe di mare, la pianta coralliforme Corallina. Trovano gli alimenti dalle rocce che sminuzzano con i loro piccoli denti cornei.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Raggiunta la maturazione sessuale a sei anni, i gameti vengono dispersi nel mare allo stesso tempo la femmina libera anche più di 100.000 uova una volta che lo sperma la raggiunge.

Dopo un giorno la trocofora si sviluppa mostrandosi il veliger, solo due giorni dopo la specie inizia la sua fase finale che lo porterà nel giro di qualche settimana ad uscire dal suo stato larvale (fase in cui si registra la più alta mortalità).

Specie[modifica | modifica sorgente]

Abalone bianco, Haliotis sorenseni.
Piede di abalone.

Rapporti con l'uomo[modifica | modifica sorgente]

Allevamento di abaloni.
Brasato di abaloni con funghi neri cinesi.

Le conchiglie degli abaloni vengono apprezzate dai collezionisti e nella fabbricazione di gioielli mentre la loro carne viene spesso utilizzata in cucina per dei piatti a base di mare.

In California si sono emesse specifiche leggi per evitare la sua estinzione. Fra esse vi è il divieto di esportazione, che non esiste in Messico e Giappone.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli, Dizionario della lingua italiana, Firenze, Le Monnier, 1971.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi