Associazione Calcio Padova 1961-1962

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Calcio Padova.

Associazione Calcio Padova
Padova 1961-62.jpg
Una formazione del Padova 1961-62
Stagione 1961-1962
Allenatore Italia Giacomo Mari,
poi Italia Pietro Serantoni
Presidente Italia Bruno Pollazzi
Serie A 16º posto (retrocessione in serie B)
Coppa Italia Secondo turno
Maggiori presenze Campionato: Giovanni Azzini (32)
Miglior marcatore Campionato: Emanuele Del Vecchio e Rudolf Kölbl (8)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Calcio Padova nelle competizioni ufficiali della stagione 1961-1962.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Portieri
Italia Bruno Bonollo
Italia Silvano Canton
Italia Antonio Pin
Difensori
Italia Giovanni Azzini
Italia Ivano Blason
Italia Cristiano Cervato
Italia Giampaolo Lampredi
Italia Luciano Piquè
Italia Aurelio Scagnellato
Centrocampisti
Italia Enrico Arienti
Italia Giancarlo Bacci
Italia Alberto Novelli
Italia Giorgio Barbolini
Italia Rino Bon
Italia Giovanni Caleffi
Italia Aldo Secco
Attaccanti
Italia Celestino Celio
Italia Giuseppe Cosma
Italia Dante Crippa
Brasile Emanuele Del Vecchio
Jugoslavia Tomislav Kaloperović
Germania Rudolf Kölbl
Italia Mario Tortul
Italia Alberto Valsecchi
Allenatore
Italia Giacomo Mari
Italia Pietro Serantoni (dalla 21 giornata)


Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie A 1961-1962.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Udine
10 settembre 1961
3ª giornata
Udinese 600px Colori di Udine.png 1 – 0 600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso.png Padova Stadio Friuli

I goleador biancoscudati[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Toni Grossi, Calcio Padova 1910-2010, Finegil editoriale, Padova 2009.
  • Biancoscudo, cent'anni di Calcio Padova, a cura di Massimo Candotti e Carlo Della Mea (contributi di Paolo Donà, Gabriele Fusar Poli, Andrea Pistore, Marco Lorenzi e Massimo Zilio), EditVallardi 2009.