V.Smile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
V.Smile
console
V-Smile Top.JPG
La V.Smile
Produttore VTech
Tipo Console per videogiochi
Generazione Sesta
In vendita 4 agosto 2004[1]
Successore V.Flash
Caratteristiche tecniche
Supporto di
memoria
Cartuccia ROM
Dispositivi
di controllo
Due controller V.Smile, tastiera, mouse, tavoletta grafica
CPU SunPlus SPG2xx[2]

V.Smile è una console per videogiochi della VTech, azienda tornata sul mercato con tale console nel luglio del 2004 dopo aver prodotto negli anni ottanta la Creativision.

La console è progettata per bambini dai 3 ai 7 anni e consente anche l'apprendimento interattivo. I diversi videogiochi con i quali può essere corredata sono stati progettati con funzioni didattiche integrate nel gioco stesso.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La console funziona con cartucce da gioco (chiamate smartridge), nel 2005 erano usciti circa 25 diversi giochi sviluppati per questa piattaforma. Tra i giochi disponibili alcuni hanno come protagonisti personaggi di fumetti o cartoni animati. La grafica può essere considerata al livello di quella per Super Nintendo, anche se con una linea estetica più moderna.

La console può essere connessa direttamente a un televisore tramite cavo AV composito, come la maggioranza delle console casalinghe.

Il joystick è studiato per una console che si rivolge a bambini in età pre-scolare e, per questo motivo, è dotato di pulsanti molto grandi. Può essere usato sia da utenti destrorsi che mancini ruotando il corpo centrale. È previsto il collegamento a un secondo joystick.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) V.Smile Games, su giantbomb.com. URL consultato il 17 marzo 2018.
  2. ^ (EN) SunPlus: CPU SunPlus SPG2xx, su hackmii.com, 18 aprile 2010. URL consultato il 17 marzo 2018.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi