Sovrani di Massa e Carrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Ducato di Massa e Carrara.

I sovrani di Massa e Carrara regnarono sui due Stati distinti di Massa e Carrara, accomunati in un'unione personale dal XV al XIX secolo.[1]

Trattandosi di due entità statali disgiunte de jure, ogni sovrano portava due titoli diversi, uno connesso alla corona di Massa ed uno a quella di Carrara.

Signori di Massa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1442, i Boni Homines di Massa decidono di sottomettersi al marchese Antonio Alberico I[2] di Fosdinovo, della famiglia Malaspina, le quali sorti si intrecciano quindi a quelle della città.

Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
Coat of arms of the House of Malaspina (Spino Fiorito).svg
Antonio Alberico I

(?-9 aprile 1445)

8 dicembre 1442 9 aprile 1445 Giovanna Malaspina di Fivizzano

cinque figli e una figlia

figlio del Marchese di Fosdinovo Spinetta II Malaspina 1

Signori di Massa e Signori di Carrara[modifica | modifica wikitesto]

Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine Per Massa Per Carrara
Coat of arms of the House of Malaspina (Spino Fiorito).svg
Giacomo I

(?-18 maggio 1481)

9 aprile 1445 18 maggio 1481 Taddea Pico

due figli

figlio di Antonio Alberico I 2 1
Coat of arms of the House of Malaspina (Spino Fiorito).svg
Antonio Alberico II

(?-13 aprile 1519)

18 maggio 1481 ?

(Diventa Marchese di Massa)

Lurezia d'Este

quattro figlie

figlio di Giacomo I, si oppose alla divisione del suo regno col fratello secondogenito Francesco 3 2

Marchesi di Massa e Signori di Carrara[modifica | modifica wikitesto]

Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine Per Massa Per Carrara
Coat of arms of the House of Malaspina (Spino Fiorito).svg
Antonio Alberico II

(?-13 aprile 1519)

? 13 aprile 1519 Lurezia d'Este

quattro figlie

figlio di Giacomo I, si oppose alla divisione del suo regno col fratello secondogenito Francesco 1 3
Coat of arms of the House of Malaspina (Spino Fiorito).svg
Ricciarda

(1497-16 giugno 1553)

13 aprile 1519 6 ottobre 1546

(deposizione)

(1) Scipione Fieschi

una figlia

(2) Lorenzo Cybo (20 luglio 1500-14 marzo 1549), coregnante dal 21 marzo 1530 al 26 settembre 1541

due figli e una figlia


figlia di Antonio Alberico II, combatté per il diritto di scegliere autonomamente l'erede ed amministrare nel frattempo il feudo senza condividerlo col marito, per cederlo solo alla propria morte, e non alla maggiore età del primogenito
2 4

Il 27 giugno del 1547, Giulio I Cybo-Malaspina, figlio di Ricciarda, assedia la Rocca Malaspina di Massa e si impadronisce della città con la forza.

Cybo-Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine Per Massa Per Carrara
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Giulio I

(1º marzo 1525-18 maggio 1548)

7 ottobre 1546 27 giugno 1547

(deposizione)

Peretta Doria

nessun figlio

figlio di Ricciarda, nonostante fosse primogenito non ottenne il diritto di governare finché non occupò la città stessa di Massa: in seguito formulò un accordo con la madre, la quale gli avrebbe permesso di governare in suo nome in cambio di un compenso, che cercò inutilmente di ottenere dallo zio acquisito Andrea Doria. Giulio così tentò contro l'ammiraglio una congiura che una volta scoperta e sventata, lo porterà alla morte per decapitazione 3 5

Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine Per Massa Per Carrara
Coat of arms of the House of Malaspina (Spino Fiorito).svg
Ricciarda

(1497-16 giugno 1553)

27 giugno 1547 16 giugno 1553 (1) Scipione Fieschi

una figlia

(2) Lorenzo Cybo (20 luglio 1500-14 marzo 1549), coregnante dal 21 marzo 1530 al 26 settembre 1541

due figli e una figlia


figlia di Antonio Alberico II, combatté per il diritto di scegliere autonomamente l'erede ed amministrare nel frattempo il feudo senza condividerlo col marito, per cederlo solo alla propria morte, e non alla maggiore età del primogenito
2 4
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Alberico I

(28 febbraio 1534-18 gennaio 1623)

16 giugno 1553 23 agosto 1568

(diventa Principe di Massa e Marchese di Carrara)

(1) Elisabetta della Rovere

un figlio
(2) Isabella di Capua un figlio e tre figlie

4 6

Principi di Massa e Marchesi di Carrara[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1568, Alberico I Cybo-Malaspina si vede innalzata Massa a Principato e Carrara a marchesato.

Cybo-Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Alberico I

(28 febbraio 1534-18 gennaio 1623)

23 agosto 1568 18 gennaio 1623 (1) Elisabetta della Rovere

un figlio
(2) Isabella di Capua un figlio e tre figlie

1
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Carlo I

(18 novembre 1581-13 febbraio 1662)

Carlo I Cybo-Malaspina, principe di Massa.jpg 18 gennaio 1623 13 febbraio 1662 Brigida Spinola

otto figli e sei figlie

2
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Alberico II

(23 luglio 1607-2 febbraio 1690)

Alberico II Cybo-Malaspina, duca di Massa.jpg 13 febbraio 1662 5 maggio 1664

(diventa Duca di Massa e Principe di Carrara)

Fulvia Pico

sei figli e sette figlie

1

Duchi di Massa e Principi di Carrara[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1664, Alberico II Cybo-Malaspina si vede innalzata Massa a Ducato e Carrara a Principato.

Cybo-Malaspina[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Alberico II

(23 luglio 1607-2 febbraio 1690)

Alberico II Cybo-Malaspina, duca di Massa.jpg 5 maggio 1664 2 febbraio 1690 Fulvia Pico

sei figli e sette figlie

1
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Carlo II

(9 giugno 1631-7 dicembre 1710)

2 febbraio 1690 7 dicembre 1710 Teresa Pamphili

quattro figli e sei figlie

2
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Alberico III

(30 agosto 1674-20 novembre 1715)

7 dicembre 1710 20 novembre1715 Nicoletta Clotilde Grillo

nessun figlio

3
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Alderano I

(22 luglio 1690-18 agosto 1731)

Ritratto di Alderano I Cybo-Malaspina.PNG 20 novembre1715 18 agosto 1731 Ricciarda Gonzaga di Novellara,
reggente della figlia Maria Teresa dal 1731 al 1744

tre figlie

4
Coat of arms of the House of Cybo-Malaspina.svg

Maria Teresa

(29 giugno 1725-25 dicembre 1790)

Princess Maria Teresa, Duchess of Massa and Carrara, Duchess of Modena by Bianca Spina.png 18 agosto 1731 25 dicembre 1790 Eugenio Giovanni Francesco di Savoia-Soissons
Ercole III d'Este, duca di Modena e Reggio

un figlio e una figlia

5

Este[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
Armoiries Autriche-Este 1803.svg

Maria Beatrice

(6 aprile 1750-14 novembre 1829)

Maria Beatrice Ricciarda de Este.jpg 25 dicembre 1790 30 giugno 1796

(deposizione)

Ferdinando d'Asburgo

cinque figli e quattro figlie

6

Dominazione napoleonica[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 1796[2], Massa venne conquistata dalle truppe napoleoniche guidate dal generale Lannes, perché ritenuta nient'altro che "un vecchio feudo imperiale". Dopo un periodo di tensioni e instabilità, Massa confluì nella Repubblica Cispadana e in seguito, il 30 giugno del 1800[2], nella Repubblica Cisalpina. Nel 1802 essa venne inglobata nella Repubblica Italiana, che nel 1805 muterà nel Regno d'Italia. La città acquisì nuovamente importanza dopo la sua annessione, nel 1806, al principato di Lucca e Piombino, retto da Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone, la quale soggiornerà spesso a Massa.

Bonaparte[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
senza cornice

Elisa

(3 gennaio 1777-7 agosto 1820)

senza cornice 31 marzo 1806 13 marzo 1814

(deposizione)

Felice Baciocchi

tre figli e una figlia

7

Restaurazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1815, Maria Beatrice d'Este rientrò trionfalmente a Massa, accolta dal popolo e dalla corte.

Este[modifica | modifica wikitesto]

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
Armoiries Autriche-Este 1803.svg

Maria Beatrice

(6 aprile 1750-14 novembre 1829)

Maria Beatrice Ricciarda de Este.jpg 9 giugno 1815 14 novembre 1829 Ferdinando d'Asburgo

cinque figli e quattro figlie

6

Con la morte (1829) di Maria Beatrice, Massa e Carrara furono incorporate nel Ducato di Modena e Reggio con suo figlio Francesco IV d'Asburgo-Este (1814-1846) e nipote Francesco V d'Asburgo-Este (1846-1859).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Branchi, alberi genealogici
  2. ^ a b c S.Pietro: Storia - Marco Tonelli, su www.studioarx.it. URL consultato il 13 novembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eugenio Branchi, Storia della Lunigiana feudale, Pistoia 1898.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia