Saverio Raimondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Saverio Raimondo (Roma, 20 gennaio 1984) è un comico, cabarettista, conduttore televisivo, conduttore radiofonico, autore televisivo e umorista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 è autore per Serena Dandini nelle due edizioni del programma Bra - Braccia rubate all'agricoltura, in onda su Rai 3. Nel 2007 esordisce come volto comico sul canale satellitare NessunoTv, divenuto poi RED TV nel 2008, e con il quale collabora fino a tutto il 2009 firmando e conducendo tre edizioni del talk satirico RaimondoVisione e, per una stagione, il giornaliero Abbasso Radio 2 - Il Contro-Fiorello trasmesso anche in radio da Radio Città Futura. Nel 2010, dopo una serie di ospitate all'interno di Tetris, su LA7 (condotto all'epoca da Luca Telese) debutta su Rai 2 all'interno del programma comico Stiamo tutti bene condotto da Belén Rodríguez.

Nel 2012 è fra i protagonisti del programma Un due tre stella di Sabina Guzzanti in onda su LA7. Nel 2013 affianca Caterina Guzzanti nel programma La prova dell'otto su MTV ed entra a fare parte del cast di Glob su Rai 3 con editoriali satirici. Durante la campagna elettorale per le elezioni politiche del 2013 alcuni i suoi video satirici sono andati in onda su Sky Uno. Nell'autunno dello stesso anno è l'inviato satirico de La gabbia, programma su LA7 condotto da Gianluigi Paragone; l'anno successivo, sempre nello stesso programma, realizza editoriali satirici, fino a dicembre 2014. Dal giugno 2014 è nel cast di Stand up Comedy su Comedy Central Italia.

Realizza e conduce dal giugno 2015 CCN - Comedy Central News per Comedy Central Italia (canale 124 di Sky) fino alla quinta stagione, format che viene riproposto in varie nazioni e per il quale si aggiudica nel 2016 il "Premio Satira Politica della TV" durante le premiazioni della 44ª edizione del Premio Satira Politica Forte dei Marmi. Dalla sesta stagione il programma vede la conduzione da Michela Giraud. A maggio 2016 partecipa a Dov'è Mario?, serie televisiva di Corrado Guzzanti in onda su Sky Atlantic. Dal 2017 ricopre il ruolo di panelist nella seconda edizione di Sbandati su Rai 2. Commenta insieme a Carolina Di Domenico le semifinali dell'Eurovision Song Contest 2018 in diretta su Rai 4, durante le quali a causa di alcune sue battute in diretta nei confronti di San Marino la tv sammarinese San Marino RTV chiede l'intervento sanzionatorio all'EBU[1] che finisce però in un nulla di fatto.

Dal 25 giugno 2018 insieme all'ex senatore Antonio Razzi conduce sul canale Nove la striscia quotidiana Razzi vostri.[2] L'11 agosto del 2018 partecipa insieme ad altri artisti a Vado al Massimo, serata evento in diretta dal Circo Massimo condotta da Andrea Delogu su TV2000. Dalla terza edizione entra a fare parte del cast de Le parole della settimana di Massimo Gramellini su Rai 3.

Nel gennaio del 2019, dopo la pubblicazione di alcuni retroscena che lo vedevano coinvolto nella realizzazione di alcuni contenuti per il Festival di Sanremo 2019[3], comunica sulle sue pagine dei social network la sua esclusione dal cast del DopoFestival, decisa da Rai 1 dopo le polemiche politiche sui migranti tra il Vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini e il direttore del Festival Claudio Baglioni, polemiche che tra le altre cose sarebbero oggetto di satira nei suoi interventi già previsti durante le serate sanremesi.[4] È per Comedy Central Italia che alla fine realizza contenuti per il web durante la settimana sanremese con lo spin-off del suo programma tv CCN: Missione Sanremo e a metà febbraio per il programma tv CCN: Speciale Sanremo.

Da settembre 2019 un suo intervento satirico viene ospitato settimanalmente all'interno del programma di Rai 1 Porta a Porta di Bruno Vespa. Nel dicembre del 2020 debutta su Rai 4 in seconda serata con Pigiama Rave.

Con Ema Stokholma commenta l'edizione dell'Eurovision Song Contest 2021, le semifinali in diretta su Rai 4 e Rai Radio 2, mentre la finale solo su Rai Radio 2. Per RaiPlay realizzano invece la prima edizione dell'Italian Eurovision Party.

Nel 2021 presta la propria voce a Ercole Visconti, il cattivo del 24° film d'animazione della Pixar Luca, sia nella versione originale inglese che nel doppiaggio in italiano.

Pochi mesi dopo esordisce nel cinema "live action" in Belli Ciao, film di Gennaro Nunziante con Pio e Amedeo, e in Io e Angela, per la regia di Herbert Simone Paragnani, dove interpreta il ruolo del villain nel film e fronteggia Ilenia Pastorelli e Pietro Sermonti.

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un periodo di rodaggio come speaker all'interno del programma Radio 2 SuperMax, dal 14 luglio al 12 settembre 2014 conduce su Rai Radio 2 il programma umoristico-satirico Stand up. Alcuni dei suoi monologhi da stand-up comedian sono andati in onda nella trasmissione Ottovolante di Rai Radio 2. Ha partecipato come co-conduttore alla trasmissione radiofonica I sociopatici di Rai Radio 2 (2015-2016). Dal settembre del 2018 tiene una rubrica satirica nel programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio 2.

Nell'estate del 2021 sostituisce Massimo Cirri nella versione estiva della storica trasmissione pomeridiana di Rai Radio 2 Caterpillar Estate. Durante le feste natalizie conduce con Caterina Balivo il programma radiofonico Cattivissim* su Rai Radio 2.

Web[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre del 2008 apre il suo blog RaimondoShow che chiude nel dicembre 2012 con il debutto del suo sito ufficiale SaverioRaimondoShow, chiuso a sua volta nel 2014. Nel 2014 ha partecipato come ospite fisso alla trasmissione di Repubblica.it Webnotte[5]. Al Festival di Sanremo 2015 presenta il #Dopofestival, insieme a Sabrina Nobile, andato in onda in streaming sul sito della Rai.

Con lo spettacolo Il Satiro Parlante disponibile da maggio 2019, fa il suo debutto sulla piattaforma di contenuti in streaming Netflix, spettacolo distribuito in contemporanea e sottotitolato in 190 paesi.[6] Da marzo del 2020 per il periodo di lockdown dovuto alla pandemia di COVID-19 in Italia trasmette in tarda serata sulla propria pagina YouTube COVID Late Night, uno show ironico in diretta streaming dalla propria abitazione con vari ospiti in collegamento. Partecipa anche come resident a Tutti a casa, programma di Francesco Lancia e Francesco De Carlo.

Attività editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2011 al 2013 ha scritto ogni settimana su "Il misfatto", inserto satirico de il Fatto Quotidiano. Il 5 aprile 2018 esce il suo primo libro umoristico Stiamo calmi - Come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare l'ansia edito da Feltrinelli. Il 5 novembre 2019 esce Io esisto, Babbo Natale vuota il sacco edito da Planeta DeAgostini dove Saverio Raimondo dà voce a Babbo Natale e lo fa rispondere a tutte le lettere che ha ricevuto nel corso degli anni. Da marzo del 2020 tiene su La Repubblica la rubrica Asterisc*. Per Il Foglio tiene invece la rubrica settimanale Saverio ma giusto. Dal 2021 scrive per Robinson, inserto culturale del quotidiano La Repubblica, la rubrica Il Recensomane.

Performance Live[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 si esibisce regolarmente come stand-up comedian. Fa parte del progetto Satiriasi e nel 2012 ha fondato il Cocktail Comedy Club dell'Oppio Caffè a Roma. Dal 2017 organizza Santeria Comedy Club[7] al Santeria Social Club di Milano, dove si esibisce regolarmente. Dal 2017 si esibisce nei club con Saverio Raimondo Live, tour nazionale del suo spettacolo di stand up comedy.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Serie TV[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

Web[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Stiamo calmi - Come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare l’ansia, Feltrinelli, 2018
  • Io esisto, Babbo Natale vuota il sacco, DeA Planeta Libri, 2019
  • Memorie di un elettore riluttante, Feltrinelli, 2022

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Eurovision 2018, San Marino RTV: "Scandaloso il comportamento dei conduttori italiani", in Eurofestival News, 11 maggio 2018. URL consultato il 20 giugno 2018.
  2. ^ Razzi vostri | Guarda su Dplay. URL consultato il 20 giugno 2018.
  3. ^ Retroscena Blogo: Sanremo 2019, il DopoFestival e la stanza d'hotel prenotata a nome di Saverio Raimondo, su TVBlog.it, 17 gennaio 2019. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Saverio Raimondo, su facebook.com. URL consultato il 18 gennaio 2019.
  5. ^ Webnotte, a Milano la comicità di Saverio Raimondo: uno show fra satira e ironia, su milano.repubblica.it. URL consultato il 13 Gennaio 2015.
  6. ^ Netflix distribuirà tre spettacoli dei comici italiani Edoardo Ferrario, Francesco De Carlo e Saverio Raimondo, su Il Post, 1º marzo 2019. URL consultato il 5 marzo 2019.
  7. ^ SANTERIA COMEDY CLUB con Saverio Raimondo - Santeria Social Club, su santeriasocial.club. URL consultato il 29 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2017).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1738159233921503370030 · WorldCat Identities (ENviaf-1738159233921503370030