Andrea Delogu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Delogu

Andrea Delogu (Cesena, 23 maggio 1982) è una conduttrice televisiva e conduttrice radiofonica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni di vita cresce all'interno della comunità di San Patrignano, dove si erano conosciuti i suoi genitori. Ricostruisce questa parte della propria esistenza nel romanzo La collina (2014), scritto insieme con Andrea Cedrola; il libro ha raggiunto tre ristampe in 10 giorni e 20.000 copie vendute[1]

Esordisce in televisione nel 2002, entrando a far parte delle "Letteronze", il corpo di ballo dello show di Italia 1 Mai dire domenica, condotto dalla Gialappa's Band e dal Mago Forest, dove rimane per due edizioni. Nel 2004 è una delle ragazze che fanno parte del cast di Campioni - reality calcistico. Nella stagione 2004/2005 conduce su SKY Canale 109 il magazine Vetrina e Top of VJ su VJ Tv. Dal 2004 al 2007 conduce su Match Music il programma A casa di Andrea, di cui è anche autrice.

Nel 2003 conosce Barbara Clara con cui fonda successivamente il duo musicale Cinema2, noto anche negli Stati Uniti[2]. Nel 2008 il duo entra a far parte del cast fisso della seconda edizione del programma Saturday Night Live from Milano su Italia 1. Attualmente forma con Ema Stokholma il duo Stokhlogu, il quale ha partecipato come dj ai programmi Aggratis! su Rai 2 e Jump! Stasera mi tuffo su Canale 5, entrambi in onda nel 2013. Dal 2012 al 2014 ha curato un blog su Panorama chiamato She-can-dj.

Per 4 anni di seguito conduce la cerimonia finale dei premi della rete, i MIA - Macchianera Internet Awards, nel 2011[3] e nel 2012[4] da Riva del Garda, e nel 2013[5] e 2014[6] dalla sua Rimini, affiancata sul palco da Gianluca Neri, e si fa conoscere dal mondo della rete.

Nell'estate del 2014 conduce insieme a Marco Giusti su Rai 2 il programma in seconda serata Stracult, esperienza che ripeterà anche nell'estate 2015 e nella stagione televisiva 2016/2017[7]. Il 1º luglio 2015, in seconda serata su Rai 2, conduce la diciassettesima edizione del Premio internazionale del vino, evento realizzato con il patrocinio della "Fondazione italiana sommelier"[8]. Nella stagione televisiva 2015-2016 conduce su Rai 3 con Enrico Varriale l'ultima edizione dello storico programma calcistico Il processo del lunedì, e su Rai 2 il programma di Marco Giusti Troppo giusti, entrambi in seconda serata. Dal 6 luglio 2015 conduce, inizialmente con Francesco Taddeucci e Saverio Raimondo, e in seguito con Claudio De Tommasi e Gianfranco Monti il programma Sociopatici[9] su Rai Radio 2. Il 27 novembre 2015 è tra i giurati della commissione musicale di Sanremo Giovani 2015.

Nel 2016 è tra i conduttori radiofonici della diretta del Festival di Sanremo 2016 su Rai Radio 2. A marzo 2016 ha raccontato la sua esperienza con la dislessia e come sia riuscita a superarla grazie alla tecnologia in una conferenza al TEDx di Caserta.[10] Nell'estate dello stesso anno conduce il dating show Parla con lei, in onda su Fox Life[11]. Il 12 dicembre 2016 è per la seconda volta tra i giurati delle selezioni di Sanremo Giovani nella serata finale del concorso intitolata Sarà Sanremo[12]. Dal 26 dicembre 2016 all'8 marzo 2017 conduce su Fox Life assieme a Diego Passoni il talent show Dance Dance Dance.

Nel maggio 2017 commenta le semifinali dell'Eurofestival trasmesse su Rai 4, nuovamente insieme a Diego Passoni. Il 4 giugno commenta in diretta assieme a Franco Di Mare il concerto evento One Love Manchester, trasmesso da Rai 1, Rai 4 e Radio 2[13]. Il 1º luglio presenta invece la settantaduesima edizione dei Nastri d'argento, trasmessa da Rai 1 il 14 luglio in seconda serata[14]. Nel dicembre 2017 conduce in prima serata su Rai 2 due speciali per i 30 anni di Indietro tutta! dal titolo Indietro tutta 30 e l'ode.[15]

Dal 17 gennaio 2018 conduce la seconda edizione di Dance Dance Dance con Nicolò De Devitiis. Nel febbraio 2018 conduce la diretta radiofonica del Festival di Sanremo 2018 insieme a Ema Stokholma e Gino Castaldo su Rai Radio 2.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2016 è sposata con l'attore Francesco Montanari.[16]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Delogu apre una porta sul passato - RomagnaNOI
  2. ^ musicjam.it Archiviato il 21 luglio 2015 in Internet Archive.
  3. ^ La cerimonia di premiazione dei MIA11, su YouTube, 4 ottobre 2011. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  4. ^ La cerimonia di premiazione dei MIA12, su YouTube, 5 ottobre 2012. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  5. ^ La cerimonia di premiazione dei MIA13, su YouTube, 22 settembre 2013. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  6. ^ La cerimonia di premiazione dei MIA14, su YouTube, 13 settembre 2014. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  7. ^ #Stracult, Giusti e la Delogu ripartono da Gabriele Muccino, su TVBlog.it, 16 settembre 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  8. ^ Rai 2: 17º Premio internazionale del vino 2015, su RAI.it. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  9. ^ Dilagante Delogu
  10. ^ http://www.tedxcaserta.it/?speaker2016=andrea-delogu
  11. ^ Parla con Lei, intervista alla conduttrice Andrea Delogu, TV Sorrisi e Canzoni, 29 giugno 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  12. ^ Carlo Conti: «Per Sanremo sarà un’ottima annata», TV Sorrisi e Canzoni, 9 dicembre 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  13. ^ Rai 1 e Rai 4: One Love Manchester, su Ufficiostampa.rai.it, 4 giugno 2017. URL consultato il 3 settembre 2017.
  14. ^ Nastri d'argento, com'è bella la famiglia del cinema italiano, L'Espresso, 3 luglio 2017. URL consultato il 3 settembre 2017.
  15. ^ Renzo Arbore: "Torno con 'Indietro tutta', ma la Rai non ha più chiamato", su repubblica.it.
  16. ^ Francesco Montanari e Andrea Delogu, l'amore pre-Sanremo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308755208 · LCCN (ENn2014030998