Martino Ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Martino Ferro (Firenze, 1974) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Firenze, si è trasferito a Bologna per frequentare l'università e poi a Milano per lavorare. Come sceneggiatore e autore ha lavorato per il teatro, il cinema, la radio e la televisione. Nel 2005 pubblica il suo primo romanzo con Einaudi, dopo aver vinto l'anno precedente il Premio Italo Calvino per opere inedite di narrativa. Nel 2010 ha pubblicato sempre per Einaudi La ventunesima donna.[1]

Ha scritto, assieme a Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, le sceneggiature di alcuni episodi della sitcom I soliti idioti e dei loro due rispettivi film. Ha curato inoltre la regia del film La solita commedia - Inferno, uscito nelle sale italiane nel marzo 2015.[2][3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il primo che sorride, Einaudi, 2006
  • La ventunesima donna, Einaudi, 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Martino Ferro, Giulio Einaudi Editore. URL consultato il 13 aprile 2015.
  2. ^ (EN) Martino Ferro, su Internet Movie Database. URL consultato il 13 aprile 2015.
  3. ^ Malcom Pagani, Biggio e Mandelli, una commedia (e un'intervista) non solita, in Il Fatto Quotidiano. URL consultato il 13 aprile 2015.
Controllo di autoritàVIAF (EN12623798 · ISNI (EN0000 0000 4548 1814 · SBN IT\ICCU\LO1V\310333 · LCCN (ENno2006123857 · BNF (FRcb15579920f (data)