Ilenia Pastorelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ilenia Pastorelli al Festival cinematografico delle Cerase 2016

Ilenia Pastorelli (Roma, 24 dicembre 1985) è un'attrice italiana.

Nel 2016 con il suo film di esordio, Lo chiamavano Jeeg Robot, ha vinto il David di Donatello per la migliore attrice protagonista.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato il Liceo Classico Platone di Roma e studia fin dall’età di 8 anni danza classica presso l’Accademia Nazionale di Danza. Dopo alcune esperienze come modella, giunse alla notorietà nel 2011 partecipando al Grande Fratello 12, dove venne eliminata in semifinale. Ha esordito sul grande schermo nel 2015 accanto a Claudio Santamaria e Luca Marinelli nel film Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti, dove interpreta il ruolo di Alessia, una ragazza psicolabile vittima di abusi, ottenendo grossi consensi da critica e pubblico per la sua prova attoriale. Per la sua interpretazione vince il David di Donatello 2016 come migliore attrice protagonista.[2]

Nel 2016 è la protagonista insieme con Raoul Bova del videoclip di Biagio Antonacci dal titolo One Day[3]. Da luglio 2016 esordisce come conduttrice televisiva presentando insieme con Fabrizio Biggio il programma di approfondimento cinematografico Stracult, in onda su Rai 2[4]. Nello stesso anno interpreta la canzone La ballata di Hiroshi[5]. Nel 2017 è una delle protagoniste del primo film di Laszlo Barbo dal titolo Niente di serio[6], mentre nel 2018 è la protagonista femminile del nuovo film di Carlo Verdone, Benedetta follia[7]. Nel 2018 inizia a girare da protagonista il film Cosa fai a Capodanno?, del regista Filippo Bologna.[8] Nello stesso anno inizia le riprese del nuovo film del regista Massimiliano Bruno dal titolo Non ci resta che il crimine.[9]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

  • One Day (Tutto prende un senso) di Biagio Antonacci (2016)
  • La ballata di Hiroshi di Ilenia Pastorelli (2016)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • La ballata di Hiroshi (2016)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ilenia Pastorelli, dal Grande Fratello ai David: «Mi chiamavano Magica Emi» - VanityFair.it, su vanityfair.it. URL consultato il 19 aprile 2016.
  2. ^ Ilenia Pastorelli: dal Grande Fratello al David di Donatello - Io Donna, su Io Donna. URL consultato il 19 aprile 2016.
  3. ^ Biagio Antonacci: arriva il rock di "One Day" con Pino Daniele, su radiomontecarlo.net. URL consultato il 30 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2016).
  4. ^ Ilenia Pastorelli è il volto nuovo di Stracult, su kikapress.com. URL consultato il 19 luglio 2016.
  5. ^ Lo chiamavano Jeeg Robot. “La ballata di Hiroshi” è il nuovo brano cantato da Ilenia Pastorelli | News | SENTIREASCOLTARE, in sentireascoltare. URL consultato il 28 novembre 2016.
  6. ^ Ciak, si gira a Pisa! “Niente di serio” con Claudia Cardinale | RB Casting, su www.rbcasting.com. URL consultato l'11 gennaio 2017.
  7. ^ Carlo Verdone, con Pastorelli il set è donna: 'Benedetta follia' "le mie ragazze dirompenti", in Spettacoli - La Repubblica, 2 agosto 2017. URL consultato il 22 dicembre 2017.
  8. ^ MYmovies.it, Cosa fai a Capodanno?, una black comedy dallo sceneggiatore di Perfetti Sconosciuti, in MYmovies.it. URL consultato l'8 luglio 2018.
  9. ^ Non ci resta che il crimine, via riprese - Cinema, in ANSA.it, 2 luglio 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  10. ^ David 2016: tutti i vincitori, mymovies.it, 19 aprile 2016. URL consultato il 27 aprile 2016.
  11. ^ Nastri d'Argento 2018: tutti i candidati ai premi del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, in ComingSoon.it. URL consultato il 9 luglio 2018.
  12. ^ Sabaudia incoronata casa della commedia. URL consultato il 9 luglio 2018.
  13. ^ (IT) Si conclude stasera con Capatonda la nove giorni di cinema tra Olbia Film Network e Figari Film Fest | OlbiaNotizie.it, in OlbiaNotizie.it. URL consultato l'8 luglio 2018.
  14. ^ Festival delle Cerase, da Giallini a Santamaria: parata di vip, su spettacoliecultura.ilmessaggero.it. URL consultato il 7 giugno 2016.
  15. ^ Giorgia De Lucia, VI edizione Premio La pellicola D'oro, jobnews.it, 26 aprile 2016. URL consultato il 27 aprile 2016.
  16. ^ Cinema, ecco i film candidati ai Globi d'Oro della stampa estera, su rainews.it. URL consultato il 30 maggio 2016.
  17. ^ MGFF, le Colonne d’Oro di Affidato alle Star del grande schermo, su CN24. URL consultato il 4 agosto 2016.
  18. ^ Cinema. Biglietti d’Oro, premiati “Quo Vado?”, “Stars Wars: il risveglio della forza” e “Perfetti sconosciuti”, in Ago Press | agenzia giornalistica, 28 novembre 2016. URL consultato il 28 novembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]