Sant'Angelo a Cupolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Angelo a Cupolo
comune
Sant'Angelo a Cupolo – Stemma Sant'Angelo a Cupolo – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Benevento-Stemma2.png Benevento
Amministrazione
SindacoFabrizio D'Orta (lista civica) dal 16-5-2011
Territorio
Coordinate41°04′N 14°48′E / 41.066667°N 14.8°E41.066667; 14.8 (Sant'Angelo a Cupolo)Coordinate: 41°04′N 14°48′E / 41.066667°N 14.8°E41.066667; 14.8 (Sant'Angelo a Cupolo)
Altitudine459 m s.l.m.
Superficie11,01 km²
Abitanti4 321[1] (31-8-2018)
Densità392,46 ab./km²
FrazioniBagnara, Cardilli, Maccoli, Medina, Montorsi, Motta, Panelli, Pastene, Perrillo, San Marco ai Monti, Sciarra
Comuni confinantiBenevento, Ceppaloni, Chianche (AV), San Leucio del Sannio, San Martino Sannita, San Nicola Manfredi
Altre informazioni
Cod. postale82010
Prefisso0824
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT062071
Cod. catastaleI277
TargaBN
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Cl. climaticazona D, 1 906 GG[2]
Nome abitantisantangiolesi
Patronosan Michele Arcangelo
Giorno festivo8 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sant'Angelo a Cupolo
Sant'Angelo a Cupolo
Sant'Angelo a Cupolo – Mappa
Posizione del comune di Sant'Angelo a Cupolo nella provincia di Benevento
Sito istituzionale

Sant'Angelo a Cupolo è un comune italiano di 4 321 abitanti[1] della provincia di Benevento in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

È situato su di una collina, sulla riva destra del fiume Sabato a circa 10 km da Benevento.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quantunque fosse stata sin ab antiquo nel dominio pontificio di Benevento, più d'una delle sue frazioni fu lungamente contesa dai Baroni di Montefusco e dai Re di Napoli non senza spargimento di sangue.

Dominio feudale[modifica | modifica wikitesto]

Tenuto sempre nel dominio pontificio, solo la frazione di Pastene fu data in feudo ad un Luigi Memmoli nel 1633, quindi trasferita a Capasso di Benevento.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune è come concesso con Decreto del Consiglio dei ministri in data 14 ottobre 1958 "Di azzurro, ai due monti di verde, all'Arcangelo Michele librato" , l'elemento decorativo consiste in due rami uno di quercia con ghiande e uno di alloro con bacche, il tutto al naturale, fra loro decussati sotto la punta dello scudo e annodati da un nastro dai colori nazionali, di verde, di bianco e di rosso.

Apposto sulla intestazione di tutti gli atti e documenti, al di sopra della denominazione del Comune e, circondato dalla scritta “Comune di Sant'angelo a Cupolo”, costituisce il bollo ufficiale dell'Ente.

Lo stemma raffigura la dignità, l'onore, la personalità di un Comune, di una Provincia, di una Regione.

Gonfalone[modifica | modifica wikitesto]

Gonfalone

Il gonfalone comunale è costituito da "Drappo di colore azzurro, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma sopra descritto con l'iscrizione centrata in argento: COMUNE DI SANT'ANGELO A CUPOLO, così come autorizzato con D.P.C.M. in data 14.10.1958.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Convento dei Liguorini

II maggior monumento di Sant'Angelo è il Convento dei Liguorini, edificato nel 1775 su una panoramica collina. Inizialmente sede di noviziato e studentato è poi stato destinato a casa di riposo per anziani. All'interno è degna di nota la bella cappella di Sant'Alfonso. La facciata ha subito un ampliamento nel 1925.

Cappella di San Michele

Nei pressi del cimitero troviamo la Cappella di San Michele, forse costruita intorno alla metà del XVI secolo.

Chiesa dei Santi Angelo e Leonardo

Del 1754, è stata modificata dopo l'ultimo restauro, l'interno custodisce la statua di San Michele del XVI secolo e due pregevoli affreschi: quello a sinistra dell'altare maggiore è opera di Liborius Pizzella. Nella chiesa si conserva anche la bella tela raffigurante la Madonna del Latte.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Alcune iscrizioni lapidarie romane raccolte dal Mommsen e dal Garrucci.
  • Vestigia di antiche fabbriche e di un acquedotto.
  • Una pescheria di squisito magistero in frazione Montorsi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Matteo Apostolo - Perrillo
  • Montorsi è una frazione divisa in 2 parti, Montorsi e Montorsi valle, collegate direttamente solo da una piccola via tortuosa. Montorsi valle è raggiungibile da Benevento seguendo la SS88 e si trova subito dopo Motta valle. Il patrono di questa frazione è San Donato martire e si festeggia il 7 agosto.
  • Perrillo è una frazione di circa 1.200 abitanti situata a 3 km a sud di Benevento.
  • Motta è una frazione divisa in 2 parti, Motta e Motta Valle. La festa patronale è il 5 agosto, solennità della Madonna delle Neve a cui è dedicata la chiesa.
  • San Marco ai Monti offre ai visitatori il famoso belvedere del Sannio. Un incantevole terrazzo naturale da dove è possibile ammirare il panorama di quasi tutta la provincia di Benevento. Vi si svolge, il 14 agosto, la tradizionale Sagra del Cecatiello.
  • Pastene - Sciarra
  • Panelli e Maccoli sono le frazioni più piccole dell'intero territorio comunale ma come le altre caratterizzate da un gradevolissimo paesaggio e da un insediamento urbano che non intacca il meraviglioso scenario ambientalistico tipico del Comune di Sant'Angelo a Cupolo.
  • Cardilli è una piccola frazione collinare. Il nome deriva probabilmente dal cognome Cardillo, in origine preponderante sul territorio, e tuttora fortemente presente. Via Cardilli congiunge Sant'Angelo a Cupolo a Panelli e Pastene. Ricorrenza: Sant'Antonio Abate, 17 gennaio
  • Bagnara è la frazione del comune di Sant'Angelo a Cupolo situata più a sud, al confine con la provincia di Avellino e exclave territoriale, separata dal resto del territorio di Sant'Angelo a Cupolo da Pagliara, parte del comune di San Nicola Manfredi. È sede dell'Associazione Agorà organizzatrice di manifestazioni che riscuotono notevole successo quali la Sagra del Fungo Porcino, la Sagra degli Asparagi, la Passeggiata della Salute e la Giornata Ecologica.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
6 giugno 1993 27 aprile 1997 Michele Guglielmo Vicere Progressisti Sindaco
27 aprile 1997 13 maggio 2001 Michele Guglielmo Vicere L'Ulivo Sindaco
13 maggio 2001 28 maggio 2006 Egidio Bosco L'Ulivo Sindaco
28 maggio 2006 15 maggio 2011 Egidio Bosco L'Unione Sindaco
15 maggio 2011 5 giugno 2016 Fabrizio D'Orta Lista civica Sindaco
5 giugno 2016 in carica Fabrizio D'Orta Lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Benevento Portale Benevento: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Benevento