Pervis Ellison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pervis Ellison
Nazionalità sportiva Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 206 cm
Peso 95 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala-pivot
Ritirato 2000
Carriera
Giovanili
Savannah High School
1985-1989Louisville Cardinals
Squadre di club
1989-1990Sacramento Kings34 (271)
1990-1994Washington Bullets238 (3309)
1994-2000Boston Celtics193 (908)
2000Seattle S.Sonics9 (6)
Nazionale
1987Stati Uniti Stati Uniti7
Palmarès
Flag of PASO.svg Giochi panamericani
Argento Indianapolis 1987
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pervis Ellison (Savannah, 3 aprile 1967) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High school e college[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato a livello liceale per la Savannah High School di Savannah (Georgia) è passato alla University of Louisville dove in quattro stagioni ha segnato 15,8 punti e catturato 8,4 rimbalzi di media, vincendo anche il titolo NCAA 1986 da protagonista assoluto.

È stato il primo freshman a vincere il premio di miglior giocatore del torneo NCAA, dopo di lui ci è riuscito solo Carmelo Anthony.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Finita la carriera collegiale è stato scelto dalla NBA nel draft NBA del 1989 al primo giro con il numero 1 dai Sacramento Kings.

Una delle prime scelte assolute più deludenti della storia del gioco: uscito con onori e gloria dalla University of Louisville, non è mai riuscito ad imporsi nella NBA, dove in 11 stagioni ha avuto una media di 9,5 punti e 6,7 rimbalzi a partita. Nonostante la tecnica egregia, è stata soprattutto la sua mancanza di carattere e di fisicità (da cui il soprannome un po' beffardo di Never Nervous) la lacuna maggiore.

Nel 1991-92 ha comunque vinto il premio di giocatore più migliorato della NBA, nella stessa stagione è finito 9º nella percentuale dal campo tirando con il 53,9%, segnando 20 punti con 11 ribalzi a partita. Numeri da all-star che non avrebbe più ripetuto.

Notevole stoppatore, in 11 anni ne ha messe a segno ben 752.

A discolpa del rendimento sotto le aspettative, vanno citati anche i numerosi infortuni, specie alle ginocchia, che lo hanno tenuto fermo a lungo.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]