Andrew Bogut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrew Bogut
Andrew Bogut 2013-03-06.jpg
Bogut in azione con la maglia dei Golden St. Warriors nel 2013.
Nazionalità Australia Australia
Altezza 213 cm
Peso 118 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Squadra Sydney Kings
Carriera
Giovanili
AIS
2003-2005Utah Utes
Squadre di club
2005-2012Milwaukee Bucks408 (5.179)
2012-2016Golden St. Warriors236 (1.475)
2016-2017Dallas Mavericks26 (79)
2017Cleveland Cavaliers1 (0)
2017-2018L.A. Lakers24 (36)
2018-2019Sydney Kings28 (326)
2019Golden St. Warriors29 (91)
2019-Sydney Kings0 (0)
Nazionale
2003Australia Australia U-19
2004-Australia Australia
Palmarès
Transparent.png FIBA Oceania Championship
Oro Australia/Nuova Zelanda 2015
Transparent.png Mondiali Under-19
Oro Grecia 2003
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 luglio 2019

Andrew Michael Bogut (Melbourne, 28 novembre 1984) è un cestista australiano, di ruolo centro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

NBA (2005-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Milwaukee Bucks (2005-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo vari anni all'Università dello Utah, al Draft NBA 2005 viene scelto come numero 1 assoluto dai Milwaukee Bucks, diventando il primo cestista australiano nella storia della NBA ad essere prima scelta assoluta.[1] Termina la sua stagione da rookie con 9,4 punti, 7 rimbalzi e 2,3 assist di media a gara. Fu inserito nell'All-Rookie First Team 2005-06 e finì terzo nella graduatoria per l'NBA Rookie of the Year Award. Bogut fu l'unico dei primi 10 scelti del Draft NBA 2005 a partecipare ai playoff 2006.

La stagione da sophomore di Andrew Bogut può esser considerata a due facce: da una parte l'aumento delle medie (12,3 punti, 8,8 rimbalzi, 3 assist), dall'altra l'infortunio al piede sinistro che ne ha impedito la presenza nelle ultime 15 partite stagionali. Nella stagione 2007-08 disputa 78 partite (suo massimo in una stagione NBA) con una media di 14,3 punti e 9,7 rimbalzi.

L'anno successivo fu caratterizzato dagli infortuni per Bogut che disputò solamente 36 partite con 11,7 punti di media con i cervi. Nel 2009-2010 Bogut disputò la sua migliore stagione a livello statistico con 15,9 punti e 10,1 rimbalzi ma un infortunio al gomito nel finale di stagione gli impedisce di prendere parte ai play-off. Nella stagione 2010-11 disputa 65 partite con una media di 12,8 punti e 11,1 rimbalzi a stagione (massimo in carriera) ma la squadra non raggiunge i playoff. Dopo 12 partite disputate nel 2011-12 si infortuna gravemente alla caviglia e rimarrà fuori per il resto della stagione.

Golden State Warriors (2012-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 marzo 2012 passò dai Milwaukee Bucks ai Golden State Warriors in cambio di Monta Ellis, Ekpe Udoh e Kwame Brown.[2] Scese in campo con i Warriors solo nel novembre del 2012 disputando 4 partite prima di fermarsi di nuovo il 7 novembre e rientrare in campo solo il 31 gennaio 2013. Nella stagione 2014-15 vinse il titolo NBA con i Warriors contro i Cleveland Cavaliers di LeBron James. L'anno successivo si infortunò durante le finali perse dagli Warriors contro i Cavs.

Dallas Mavericks (2016-17)[modifica | modifica wikitesto]

Durante la free agency del 2016 passò ai Dallas Mavericks per liberare spazio salariale, poiché i Warriors riuscirono sorprendentemente a ingaggiare la stella dei Oklahoma City Thunder, Kevin Durant.[3] In quel di Dallas Bogut sostituì Zaza Pachulia, a sua volta andato a Golden State per sostituire proprio Bogut.

Cleveland Cavaliers (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 febbraio 2017 venne ceduto dai Dallas Mavericks, insieme a Justin Anderson, ai Philadelphia 76ers in cambio di Nerlens Noel. Venne tagliato dopo pochi giorni dai 76ers.[4] Il 2 marzo 2017 firmò con i Cleveland Cavaliers.[5] Quattro giorni dopo debutta con la sua nuova squadra in occasione della partita persa contro i Miami Heat per 106-98, subendo l'ennesimo grave infortunio della carriera: dopo aver giocato soltanto 58", a causa di uno scontro di gioco, si frattura la tibia sinistra, terminando anzitempo la stagione.[6] Il suo contratto venne rescisso il 13 marzo, per liberare un posto nel roster per Larry Sanders.[7]

Los Angeles Lakers (2017-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 settembre 2017 firmò con i Los Angeles Lakers.[8] Dopo aver giocato 24 partite (di cui 5 da titolare) il 6 gennaio 2018 venne tagliato dai gialloviola.[9]

Sydney Kings (2018-2019)[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 aprile 2018 annunciò il proprio ritiro dall'NBA firmando per i Sydney Kings.[10][11][12]

La squadra viene eliminata dai playoff, ma Bogut, in stagione regolare, fa registrare 11 punti, 11 rimbalzi e 2,7 stoppate a partita. Viene così nominato MVP e difensore dell’anno.

Ritorno in NBA (2019)[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 marzo 2019 tornò sui propri passi tornando a giocare in NBA e nei Golden State Warriors.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato ai giochi olimpici ateniesi del 2004 e ai Mondiali FIBA 2006 con l'Australia. In questa competizione concluse con 12,8 punti e 6,1 rimbalzi di media a partita, prima che la sua nazionale venisse eliminata dagli Stati Uniti.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high
Denota la stagione in cui Bogut ha vinto il titolo NBA
* Primo nella lega

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2005-2006 Milwaukee Bucks 82 77 28,6 53,3 0,0 62,9 7,0 2,3 0,6 0,8 9,4
2006-2007 Milwaukee Bucks 66 66 34,2 55,3 20,0 57,7 8,8 3,0 0,7 0,5 12,3
2007-2008 Milwaukee Bucks 78 78 34,9 51,1 0,0 58,7 9,8 2,6 0,8 1,7 14,3
2008-2009 Milwaukee Bucks 36 33 31,2 57,7 - 57,1 10,3 2,0 0,6 1,0 11,7
2009-2010 Milwaukee Bucks 69 69 32,3 52,0 0,0 62,9 10,2 1,8 0,6 2,5 15,9
2010-2011 Milwaukee Bucks 65 65 35,3 49,5 0,0 44,2 11,1 2,0 0,7 2,6* 12,8
2011-2012 Milwaukee Bucks 12 12 30,3 44,9 0,0 60,9 8,3 2,6 1,0 2,0 11,3
2012-2013 Golden St. Warriors 32 32 24,6 45,1 100 50,0 7,7 2,1 0,6 1,7 5,8
2013-2014 Golden St. Warriors 67 67 26,4 62,7 - 34,4 10,0 1,7 0,7 1,8 7,3
2014-2015 Golden St. Warriors 67 65 23,6 56,3 - 52,4 8,1 2,7 0,6 1,7 6,3
2015-2016 Golden St. Warriors 70 66 20,7 62,7 100 48,0 7,0 2,3 0,5 1,6 5,4
2016-2017 Golden St. Warriors 26 21 22,4 46,9 0,0 27,3 8,3 1,9 0,5 1,0 3,0
2016-2017 Cleveland Cavaliers 1 0 1,0 - - - 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0
2017-2018 L.A. Lakers 24 5 9,0 68,0 - 100 3,3 0,6 0,2 0,5 1,5
2018-2019 Golden St. Warriors 11 5 12,2 50,0 - 100 5,0 1,0 0,3 0,7 3,5
Carriera 706 661 28,1 53,5 12,0 55,7 8,7 2,2 0,6 1,5 9,6

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2006 Milwaukee Bucks 5 5 34,4 43,5 0,0 37,5 6,2 3,4 0,6 0,0 8,6
2013 Golden St. Warriors 12 12 27,3 58,2 0,0 34,8 10,9 1,8 0,5 1,5 7,2
2015 Golden St. Warriors 19 18 23,2 56,0 0,0 38,5 8,1 1,9 0,6 1,8 4,7
2016 Golden St. Warriors 22 22 16,6 62,3 0,0 35,7 5,7 1,4 0,6 1,6 4,6
2019 Golden St. Warriors 19 6 9,4 64,9 0,0 80,0 3,9 1,1 0,3 0,3 2,7
Carriera 77 63 19,3 57,3 0,0 39,7 6,7 1,6 0,5 1,2 4,8

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Golden State Warriors: 2015
Second Team: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bogut First Pick in NBA Draft, su Associated Press, 25 marzo 2015. URL consultato il 9 marzo 2019.
  2. ^ Bucks trade Bogut, land Ellis in a 5-player deal, in ESPN.com. URL consultato il 28 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) Mavericks acquire center Andrew Bogut from Warriors – The Official Site of the Dallas Mavericks, su www.mavs.com. URL consultato il 28 febbraio 2017.
  4. ^ 76ers waive Bogut, Lakers waive Calderon, in ESPN.com. URL consultato il 28 febbraio 2017.
  5. ^ OFFICIAL: Cavs Sign Andrew Bogut, su www.nba.com, 2 marzo 2017. URL consultato il 2 marzo 2017.
  6. ^ Miami Drops Cavaliers in Tough Night at The Q nba.com
  7. ^ Cavaliers Sign Larry Sanders nba.com
  8. ^ Lakers, Bogut agree to 1-year deal, agent says, in ESPN.com. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  9. ^ (EN) Official release, Los Angeles Lakers waive veteran center Andrew Bogut, in NBA.com. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  10. ^ (EN) Andrew Bogut Retires from the NBA and Joins Sydney Kings, su SLAMonline, 5 aprile 2018. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  11. ^ (EN) The Assocaited Press, Andrew Bogut retires from NBA after 13 seasons, to join Sydney NBL team, su NBA.com. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  12. ^ (EN) Australian Associated Press, Andrew Bogut retires from NBA and warns NBL rivals he is home to win, in The Guardian, 24 aprile 2018. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  13. ^ Giovanni Moras, Mercato NBA: Andrew Bogut torna ai Golden State Warriors, su NBARELIGION.COM, 6 marzo 2019. URL consultato il 9 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]