Aaron Brooks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aaron Brooks
Aaron Brooks.jpg
Brooks in azione con la maglia degli Houston Rockets
Nome Aaron Jamal Brooks
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 73 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Squadra Indiana Pacers
Carriera
Giovanili
?-2003 Franklin High School
2003-2007 Oregon Ducks
Squadre di club
2007-2011 Houston Rockets 247 (3.156)
2007 R.G.V. Vipers 2 (46)
2011 Phoenix Suns 25 (240)
2011-2012 Guangdong Tigers
2012-2013 Sacramento Kings 46 (366)
2013-2014 Houston Rockets 50 (309)
2014 Denver Nuggets 29 (346)
2014-2016 Chicago Bulls 151 (1.445)
2016- Indiana Pacers 9 (59)
Nazionale
2002 Stati Uniti Stati Uniti U-18
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 Novembre 2016

Aaron Jamal Brooks (Seattle, 15 gennaio 1985) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

NBA (2007-2011)[modifica | modifica wikitesto]

Houston Rockets (2007-2011)[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 Luglio 2007 viene selezionato al Draft alla 26esima scelta dagli Houston Rockets.

Phoenix Suns (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo quattro anni a Houston, nel febbraio 2011 passa ai Phoenix Suns in cambio di Goran Dragić e una futura prima scelta al Draft.

Esperienza in Cina (2011-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Durante il lockout NBA firma un contratto annuale per giocare in Cina con i Guangdong Tigers.

Ritorno in NBA (2012-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Sacramento Kings (2012-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 luglio 2012 torna nella NBA firmando un biennale con i Sacramento Kings.[1] Tuttavia viene tagliato il 1º marzo 2013 nonostante il suo contratto scadesse nel 2014.[2]

Houston Rockets (2013-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 4 giorni da free agent, fa ritorno agli Houston Rockets in data 5 marzo.[3] A stagione conclusa, viene tagliato in data 30 giugno 2013; inaspettatamente, però, il 19 luglio trova un nuovo contratto con la franchigia texana, firmando per un anno al minimo salariale.[4]

Denver Nuggets (2014)[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 Febbraio 2014 viene ceduto dagli Houston Rockets ai Denver Nuggets in cambio di Jordan Hamilton.[5]

Con la franchigia del Colorado Brooks gioca fino alla fine della stagione giocando 29 partite, di cui 12 da titolare (nella seconda esperienza a Houston non era mai partito nel quintetto base, quindi dai tempi di Sacramento non giocava titolare), per poi rimanere free agent alla fine dell'anno.

Chicago Bulls (2014-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 Luglio 2014 firma un contratto annuale che lo lega ai Chicago Bulls, dove va a giocare come riserva di Derrick Rose.[6]

Il primo anno durante la Regular Season gioca tutte le 82 partite, di cui 21 da titolare vista l'assenza di Derrick Rose.

Nei play-off disputa tutte le 12 partite dalla panchina come riserva di D-Rose. Durante la post-season i Bulls eliminano al primo turno per 4-2 i Milwaukee Bucks, ma al secondo turno (ovvero le semifinali di Conference) vengono eliminati per 4-2 (medesimo risultato della serie contro Milwaukee) dai Cleveland Cavaliers di LeBron James in una serie comunque molto combattuta.

Viste le prestazioni convincenti (da segnalare una media di 11.6 punti a partita e un 38,7°/° da 3 punti) il 15 Luglio 2015 Brooks rinnova il suo contratto per un altro anno con i Bulls.[7]

Tuttavia in estate la squadra cambia allenatore: il coach Tom Thibodeau viene sostituito dal rookie Fred Hoiberg proveniente dall'Università dell'Iowa.[8]

La stagione parte con molte aspettative buone, ma a fine anno i Chicago Bulls, complici anche i tanti infortuni accorsi ai titolari e una situazione non facile nello spogliatoio non si qualificano ai play-off concludendo la stagione regolare al nono posto nella Eastern Conference con un record di 42 vittorie e 40 sconfitte.

A fine anno i Bulls praticamente rifanno la squadra: Derrick Rose viene ceduto ai New York Knicks (in una trade che oltre che D-Rose ha visto anche Justin Holiday andare nella Grande Mela, mentre Robin Lopez, Jerian Grant e José Calderón sono andati a giocare nella Windy City)[9] insieme a Joakim Noah (a differenza di Rose lui è stato firmato da free agent),[10] e Pau Gasol non viene rifirmato per puntare sul giovane Cristiano Felicio. Tuttavia con gli acquisti delle stelle Rajon Rondo e Dwyane Wade i Bulls per questioni salariali non rifirmano Brooks che rimane free agent.

Indiana Pacers (2016-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due stagioni ai Chicago Bulls, Il 22 Luglio 2016 firma con gli Indiana Pacers.[11]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Playmaker non privo di istinti da guardia, oltre a saper far giocare i compagni è un buon tiratore e ha la capacità di fare parecchi punti, come ha dimostrato nella stagione 2009-10: con i suoi 19,6 punti di media a partita vince il premio di Most Improved Player dell'anno.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aykis16, Kings Sign Aaron Brooks to Two Year Deal, Waive Hassan Whiteside, su Sactown Royalty, 16 luglio 2012. URL consultato il 19 novembre 2016.
  2. ^ Aykis16, Kings Release Aaron Brooks, su Sactown Royalty, 1° marzo 2013. URL consultato il 19 novembre 2016.
  3. ^ Aaron Brooks finalizes contract with Houston Rockets, in USA TODAY. URL consultato il 19 novembre 2016.
  4. ^ Houston Rockets re-sign Aaron Brooks, sign Reggie Williams :InsideHoops, su www.insidehoops.com. URL consultato il 19 novembre 2016.
  5. ^ Rockets Acquire Jordan Hamilton, su THE OFFICIAL SITE OF THE HOUSTON ROCKETS. URL consultato il 19 novembre 2016.
  6. ^ Bulls sign free agent guard Aaron Brooks | Chicago Bulls, in Chicago Bulls. URL consultato il 19 novembre 2016.
  7. ^ Bulls sign Aaron Brooks | Chicago Bulls, in Chicago Bulls. URL consultato il 19 novembre 2016.
  8. ^ Bulls name Fred Hoiberg head coach | Chicago Bulls, in Chicago Bulls. URL consultato il 19 novembre 2016.
  9. ^ NBA, Derrick Rose a New York da Chicago, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 19 novembre 2016.
  10. ^ Knicks, Noah agree on 4-year deal, sources say, in ESPN.com. URL consultato il 19 novembre 2016.
  11. ^ Pacers Sign Aaron Brooks | Indiana Pacers, in Indiana Pacers. URL consultato il 19 novembre 2016.