Anthony Bennett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
bussola Disambiguazione – Da non confondersi con l'ex cestista Tony Bennett.
Anthony Bennett
Anthony Bennett by Jeremy Rincon.jpg
Primo piano di Bennett nel 2013
Nazionalità Canada Canada
Altezza 203 cm
Peso 111 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Squadra H. Gerusalemme
Carriera
Giovanili
2009-2010Mountain State Academy
2010-2012Findlay Prep High School
2012-2013UNLV R. Rebels
Squadre di club
2013-2014Cleveland Cavaliers52 (217)
2014-2015Minnesota T'wolves57 (298)
2015-2016Toronto Raptors19 (28)
2015-2016Raptors 9056 (55)
2016-2017Brooklyn Nets23 (115)
2016Long Island Nets2 (36)
2017Fenerbahçe7 (63)
2017N. Arizona Suns14 (164)
2017-2018Maine Red Claws21 (336)
2018-2019Agua C. Clippers25 (305)
2021-H. Gerusalemme
Nazionale
2015-Canada Canada
Palmarès
Transparent.png Campionati americani
Bronzo Messico 2015
Flag of PASO.svg Giochi panamericani
Argento Toronto 2015
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 agosto 2021

Anthony Harris Bennett (Brampton, 14 marzo 1993) è un cestista canadese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High school e college[modifica | modifica wikitesto]

Anthony Bennett ha iniziato la propria carriera cestistica a livello di high school presso la Mountain State Academy di Beckley in Virginia. Successivamente si è trasferito alla Findlay Prep High School, per poi disputare una sola stagione di college all'Università del Nevada a Las Vegas, prima di rendersi eleggibile per il Draft NBA.[1]

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 giugno 2013 viene selezionato con la prima scelta assoluta dai Cleveland Cavaliers, diventando il primo canadese nella storia della NBA a riuscire in tale impresa.[2] Dopo una serie di prestazioni disastrose viene dunque indicato come una delle peggiori prime scelte nella storia della NBA. Nelle sue prime sette apparizioni ufficiali in NBA tira complessivamente con 1/21 dal campo.[3] Il 28 gennaio 2014 realizza 15 punti e 8 rimbalzi contro i New Orleans Pelicans, andando in doppia cifra per la prima volta dopo 33 partite. L'11 febbraio successivo realizza la sua prima doppia doppia in carriera, segnando 19 punti e 10 rimbalzi contro i Sacramento Kings. A luglio si presenta alla Summer League notevolmente dimagrito, tenendo una media di 13 punti e 7 rimbalzi.

Il 23 agosto viene ceduto insieme ad Andrew Wiggins ai Minnesota Timberwolves in una trade che ha coinvolto anche i Philadelphia 76ers per far arrivare Kevin Love a Cleveland.[4] Il 19 ottobre successivo i Timberwolves hanno esercitato un'opzione per rinnovare il suo contratto da matricola anche per la stagione successiva. Il 21 novembre ha realizzato un career-high di 20 punti contro i San Antonio Spurs. Il 20 febbraio 2015 ha subito un infortunio alla caviglia destra che lo ha costretto a stare fuori per due settimane. Disputa in totale 57 partite, con una media di 5,2 punti e 3,8 rimbalzi in 15,7 minuti. Il 23 settembre viene tagliato dai Wolves.

Il 27 settembre 2015 firma un contratto annuale con i Toronto Raptors, squadra della sua città natale.[5] Debutta con la nuova squadra il 30 ottobre contro i Boston Celtics, mettendo a referto 3 rimbalzi e una palla rubata. Il 20 dicembre ha fatto richiesta di essere assegnato ai Raptors 905, squadra militante in D-League. Debutta con questi contro i Delaware 87ers, realizzando 13 punti e 4 rimbalzi e diventando la prima prima scelta a giocare in D-League. Lo stesso giorno viene richiamato dai Raptors per la partita contro i Sacramento Kings. Durante la stagione viene assegnato altre tre volte ai Raptors 905, prima di essere tagliato il successivo 1º marzo.[6] Durante la sua permanenza a Toronto, Bennett è stato fortemente criticato per la sua mancanza di professionalità e lo scarso impegno dimostrato.

Il 14 luglio 2016 firma un contratto annuale con i Brooklyn Nets.[7] Il 29 ottobre successivo fa il suo debutto con la nuova maglia, realizzando 9 punti in 18 minuti in uscita dalla panchina. In due occasioni viene assegnato ai Long Island Nets in D-League; con questi giocò una partita in cui mise a segno 22 punti. Tuttavia il 9 gennaio 2017 dopo 23 partite in cui ha segnato 115 punti (tenendo così di media 5 punti a partita) viene tagliato dai Nets.[8][9]

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 gennaio 2017 firma con il Fenerbahçe,[10] andando così a giocare in Europa dove vince l’Eurolega. Rescinde il proprio contratto in accordo con la squadra il 25 maggio 2017.

Mancato ritorno in NBA e G-League[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 settembre 2017 firma per i Phoenix Suns.[11] Tuttavia viene tagliato l'11 ottobre seguente poco prima dell'inizio della stagione regolare.[12]

Successivamente ha militato in G-League vestendo le maglie di Northern Arizona Suns,[13] Maine Red Claws[14] e Agua Caliente Clippers.[15]

Il 25 luglio 2019 si accasa agli Houston Rockets.[16] Tuttavia viene tagliato nuovamente prima dell'inizio della stagione regolare.

Ritorno in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 agosto 2021 firma per l'H. Gerusalemme.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2013-14 Cleveland Cavaliers 52 0 12,8 35,6 24,5 63,8 3,0 0,3 0,4 0,2 4,2
2014-15 Minnesota T'wolves 57 3 15,7 42,1 30,4 64,1 3,8 0,8 0,5 0,3 5,2
2015-16 Toronto Raptors 19 0 4,4 29,6 21,4 90,0 1,2 0,0 0,3 0,0 1,5
2016-17 Brooklyn Nets 23 1 11,5 41,3 27,1 72,2 3,4 0,5 0,2 0,1 5,0
Carriera 151 4 12,6 39,2 26,1 67,0 3,1 0,5 0,4 0,2 4,4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Fenerbahçe: 2016-17

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Anthony Bennett, su unlvrebels.com. URL consultato il 1º luglio 2013 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2013).
  2. ^ (EN) Anthony Bennett Goes No. 1 In 2013 NBA Draft To Cleveland Cavaliers, in The Huffington Post, 27 giugno 2013. URL consultato il 1º luglio 2013.
  3. ^ (EN) Anthony Bennett 2013-14 Game Log, su basketball-reference.com. URL consultato il 1º luglio 2013.
  4. ^ (EN) Kevin Love traded to Cavs, Andrew Wiggins to Wolves in 3-team deal, in CBS, 23 agosto 2014. URL consultato il 23 agosto 2014.
  5. ^ (EN) Ex-No. 1 overall Bennett inks deal with Raptors, su espn.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  6. ^ (EN) Toronto Raptors Waive Anthony Bennett, su slamonline.com, 1º marzo 2016. URL consultato il 1º maggio 2020.
  7. ^ (EN) Nets sign former No. 1 overall pick Bennett, su espn.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  8. ^ Scott Polacek, Anthony Bennett Waived by Nets: Latest Comments and Reaction, in Bleacher Report. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  9. ^ (EN) Brooklyn Nets Waive Anthony Bennett, su nba.com. URL consultato il 9 gennaio 2017.
  10. ^ Anthony Bennett al Fenerbahce, in Basketinside.com, 13 gennaio 2017. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  11. ^ (EN) Suns Sign Anthony Bennett and Peter Jok, su nba.com. URL consultato il 26 agosto 2021.
  12. ^ (EN) Phoenix Suns Waive Anthony Bennett, Peter Jok, su nba.com. URL consultato il 26 agosto 2021.
  13. ^ (EN) Get familiar with the NAZ Suns Training Camp Roster, su northernarizona.gleague.nba.com. URL consultato il 26 agosto 2021.
  14. ^ (EN) Red Claws Trade For Anthony Bennett, su maine.gleague.nba.com. URL consultato il 26 agosto 2021.
  15. ^ (EN) Red Claws Complete Trade - Maine Celtics, su maine.gleague.nba.com. URL consultato il 26 agosto 2021.
  16. ^ (EN) Rockets Sign Free Agent Anthony Bennett, su nba.com. URL consultato il 26 agosto 2021.
  17. ^ (HE) הפועל "בנק יהב" ירושלים – האתר הרשמי, su hapoel.co.il. URL consultato il 26 agosto 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]