Rudy Gobert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rudy Gobert
Rudy Gobert.jpg
Gobert all’NBA All-Star Weekend 2022
Nazionalità Francia Francia
Altezza 216 cm
Peso 111 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Squadra Minnesota T'wolves
Carriera
Giovanili
2004-2007Saint-Quentin
2007-2011INSEP
Squadre di club
2011-2013Cholet51 (341)
2013-2022Utah Jazz611 (7.592)
2013-2014Bakersfield Jam8 (111)
2022-Minnesota T'wolves0 (0)
Nazionale
2010Francia Francia U-18
2011-2012Francia Francia U-20
2012-Francia Francia
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Tokyo 2020
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Spagna 2014
Bronzo Cina 2019
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo Francia 2015
Argento Georgia Germania Italia Rep. Ceca 2022
Transparent.png Europei Under-20
Bronzo Spagna 2011
Argento Slovenia 2012
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2022

Rudy Gobert-Bourgarel (San Quintino, 26 giugno 1992) è un cestista francese, selezionato come 27ª scelta assoluta al Draft NBA 2013 dagli Utah Jazz. Gioca come centro per i Minnesota Timberwolves. È soprannominato "The Stifle Tower"[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centro prevalentemente difensivo nonché ottimo stoppatore, non essendo dotato di una gran tecnica di tiro, in fase offensiva si fa notare portando a termine alley-oop, schiacciate e mettendo a segno sporadici tiri dalla media distanza.[2] È considerato uno dei migliori rim protector dell'NBA.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 al 2011 gioca per la maggior parte del tempo nella squadra giovanile del Cholet Basket, disputando solamente una partita nella prima squadra durante la stagione 2010-11 registrando 6 punti, 5 rimbalzi, una palla rubata ed una stoppata. Nella stagione 2011-12, durante la quale giocherà 11 partite, la sua media è di 4.2 punti a partita e di 3.6 rimbalzi a partita. Durante la stagione 2012-13 la sua media sale a 8.4 punti e 5.4 rimbalzi per partita.

Utah Jazz[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 Gobert si dichiara eleggibile per il Draft e il 27 giugno 2013 viene selezionato con la 27ª scelta assoluta dai Denver Nuggets. Viene presto scambiato con Erick Green.[4] Il 6 luglio 2014 viene assegnato alla squadra Bakersfield Jam militante in D-League. Con gli Utah Jazz conclude la stagione 2014-2015 con una media di 9,5 rimbalzi, 2,3 stoppate e 8,4 punti, migliorando notevolmente la media della stagione 2013-14 (3,4 rimbalzi, 0,9 stoppate e 2,3 punti).[5].Un infortunio al ginocchio riportato durante un allenamento, costringe il centro dei Jazz ad uno stop di almeno un mese[6] interrompendo la stagione 2015-16 a inizio dicembre. Il 7 gennaio 2016 rientra dall'infortunio, giocando 15 minuti nella sconfitta esterna contro gli Houston Rockets.[7] Con 18 punti,18 rimbalzi e 5 stoppate trascina i Jazz nella vittoria per 109 a 82 sui Los Angeles Lakers il 16 gennaio 2016.[8]

Il 6 dicembre 2016 migliora il suo career-high siglando 22 punti (oltre a 11 rimbalzi e 4 stoppate) nella vittoria per 112 a 105 contro i Phoenix Suns[9]. Il 21 gennaio 2017 mette a referto 27 punti e 25 rimbalzi (career-high per entrambi) nella vittoria per 112-107 contro i Dallas Mavericks[10]. Con 26 punti e 15 rimbalzi(nella vittoria 104-88 sui Milwaukee Bucks[11]) , il 2 febbraio 2017 raggiunge i 2.000 punti in NBA con la maglia degli Utah Jazz. Segna il suo nuovo career-high il 23 marzo successivo siglando 35 punti (13/14 dal campo) con 13 rimbalzi (di cui 11 offensivi) e 4 stoppate nella vittoria casalinga contro i New York Knicks per 108 a 101.[12]. Diventa il dodicesimo giocatore a terminare una stagione NBA con almeno 1.000 punti, 1.000 rimbalzi e 200 stoppate e finisce primo per stoppate in stagione.[13]

Al termine della stagione NBA 2017-18 viene nominato Defensive Player of the Year per la prima volta nella sua carriera[14]. Il 14 gennaio 2019 realizza 18 punti con 25 rimbalzi (pareggiando il proprio career-high) nella vittoria interna contro i Detroit Pistons (100-94).[15] L'11 marzo 2020 viene riscontrata la sua positività al SARS-CoV-2, risultando essere il primo cestista positivo della lega. A seguito di questo avvenimento, la stagione è stata sospesa.[16][17]

Il 20 dicembre 2020 rinnova con i Jazz, firmando un quinquennale da 205 milioni di dollari, la cifra più alta nella storia per un lungo.[18][19]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Gobert con la nazionale francese nel 2015

Con la nazionale francese Gobert ha vinto una medaglia di bronzo all'Europeo Under 20 disputatosi nel 2011 . Con la nazionale maggiore ha invece ottenuto un bronzo al campionato mondiale 2014 e agli Europei di basket del 2015.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high
* Primo nella lega

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2013-2014 Utah Jazz 45 0 9,6 48,6 - 49,2 3,4 0,2 0,2 0,9 2,3
2014-2015 Utah Jazz 82 37 26,3 60,4 0,0 62,3 9,5 1,3 0,8 2,3 8,4
2015-2016 Utah Jazz 61 60 31,7 55,9 - 56,9 11,0 1,5 0,7 2,2 9,1
2016-2017 Utah Jazz 81 81 33,9 66,1 0,0 65,3 12,8 1,2 0,6 2,6* 14,0
2017-2018 Utah Jazz 56 56 32,4 62,2 - 68,2 10,7 1,4 0,6 2,3 13,5
2018-2019 Utah Jazz 81 80 31,8 66,9* - 63,6 12,9 2,0 0,8 2,3 15,9
2019-2020 Utah Jazz 68 68 34,2 69,3 - 63,0 13,5 1,5 0,8 2,0 15,1
2020-2021 Utah Jazz 71 71 30,8 67,5* 0,0 62,3 13,5 1,3 0,6 2,7 14,3
2021-2022 Utah Jazz 66 66 32,1 71,3* 0,0 69,0 14,7* 1,1 0,7 2,1 15,6
Carriera 611 519 30,0 65,3 0,0 63,8 11,7 1,3 0,7 2,2 12,4
All-Star 3 0 14,7 90,0 - 33,3 8,0 1,0 0,3 0,3 12,3

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2017 Utah Jazz 9 9 27,3 63,5 - 48,0 9,9 1,2 1,0 1,3 11,6
2018 Utah Jazz 11 11 34,8 65,5 - 60,3 10,7 1,0 0,9 2,3 13,2
2019 Utah Jazz 5 5 30,4 59,4 - 78,3 10,2 1,4 0,6 2,6* 11,2
2020 Utah Jazz 7 7 38,6 64,9 - 52,4 11,4 1,1 0,6 1,4 16,9
2021 Utah Jazz 11 11 34,2 74,2 0,0 63,6 12,3 0,8 0,5 2,1* 14,7
2022 Utah Jazz 6 6 32,8 63,6 - 68,2 13,2 0,5 0,2 1,0 12,0
Carriera 49 49 33,1 66,2 0,0 60,4 11,3 1,0 0,7 1,8 13,4

Massimi in carriera[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

  • Silver medal olympic.svg Argento olimpico:
Tokyo 2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Second Team: 2017
Third Team: 2019, 2020, 2021
2018, 2019, 2021
First Team: 2017, 2018, 2019, 2020, 2021, 2022
2020, 2021, 2022

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Utah Jazz: The Stifle Tower? French center Rudy Gobert making a big first impression, su deseretnews.com, 9 luglio 2013.
  2. ^ (EN) Rudy Gobert ranked top rim protector; Steve Young named best left-handed QB, su deseretnews.com, 14 agosto 2017.
  3. ^ (EN) Gobert's DPOY push is turning Utah into the NBA's most feared defense, su espn.com, 28 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Jazz Acquires Draft Rights to Rudy Gobert from Denver, su nba.com. URL consultato il 10 maggio 2018.
  5. ^ http://insider.espn.go.com/nba/player/stats/_/id/3032976/rudy-gobert
  6. ^ Copia archiviata, su it.sports.yahoo.com. URL consultato il 6 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).
  7. ^ Copia archiviata, su sportando.com. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  8. ^ Copia archiviata, su sportando.com. URL consultato il 17 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2017).
  9. ^ http://www.slamonline.com/nba/watch-rudy-gobert-scores-career-high-22-points/
  10. ^ Copia archiviata, su sportando.com. URL consultato il 21 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2017).
  11. ^ Nba, le partite della notte: LeBron rilancia i Cavs, Thomas fa volare Boston, su gazzetta.it, 2 febbraio 2017.
  12. ^ Mirco Melloni, Nba, Utah rialza la testa grazie a Gobert l’uomo con le braccia più lunghe della Lega, su lastampa.it, 20 giugno 2019.
  13. ^ Sky Sport, NBA, statistiche e record della regular season fotogallery. URL consultato il 14 aprile 2017.
  14. ^ (EN) Rudy Gobert Wins 2018 NBA Defensive Player of the Year Award, su bleacherreport.com.
  15. ^ (EN) Detroit Pistons - Utah Jazz, su nba.com.
  16. ^ (EN) NBA suspends season until further notice, over coronavirus, su nba.com. URL consultato il 12 marzo 2020.
  17. ^ Coronavirus, Rudy Gobert positivo: l'Nba sospende tutta la stagione, su corriere.it. URL consultato il 12 marzo 2020.
  18. ^ (EN) Jazz sign Rudy Gobert to contract extension, su nba.com. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  19. ^ (EN) Rudy Gobert signs 5-year, $205 million extension with Jazz, su nba.com. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  20. ^ (EN) Rudy Gobert - NBA Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato il 17 giugno 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]