Reggie Bullock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Reggie Bullock
Reggie Bullock Clippers.jpg
Bullock con la maglia dei Los Angeles Clippers
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 201 cm
Peso 93 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia tiratrice / Ala piccola
Squadra N.Y. Knicks
Carriera
Giovanili
2006-2010Kinston High School
2010-2013N. Carol. Tar Heels
Squadre di club
2013-2015L.A. Clippers68 (180)
2015Phoenix Suns11 (4)
2015Bakersfield Jam4 (95)
2015-2019Detroit Pistons174 (1.495)
2015G. Rapids Drive1 (29)
2019L.A. Lakers19 (177)
2019-N.Y. Knicks
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 luglio 2019

Reginald Ryedell "Reggie" Bullock (Kinston, 16 marzo 1991) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i New York Knicks.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aveva come sorella un transgender di nome Mia Henderson (nata Kevin Long) che il 16 luglio 2014 è stata accoltellata a Baltimora.[1][2] È un sostenitore per i diritti LGBT.[3][4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un ottimo tiratore da 3 punti.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

NBA (2013-)[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles Clippers (2013-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre stagioni in NCAA con i Tar Heels, di cui l'ultima chiusa con quasi 14 punti di media, venne scelto al primo giro del Draft NBA 2013 alla venticinquesima chiamata dai Los Angeles Clippers.[6] Bullock rimase ai Clippers solo per 1 anno e mezzo in cui non riuscì a imporsi da titolare venendo ceduto nel gennaio 2015.

Phoenix Suns (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 gennaio 2015 venne ceduto dai Los Angeles Clippers ai Phoenix Suns in uno scambio a tre squadre che coinvolse anche i Boston Celtics.[7] Debuttò con i Suns 10 giorni dopo proprio contro la sua ex-squadra, ovvero i Los Angeles Clippers, in cui prevalsero i Clippers col punteggio di 120-100.[8][9] Bullock venne più volte spedito in D-League dai Suns ai Bakersfield Jam, giocando in totale solo 11 partite con la squadra dell'Arizona con cui segnò 4 punti.

Detroit Pistons (2015-2019)[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2015 venne ceduto dai Phoenix Suns ai Detroit Pistons insieme a Danny Granger e Marcus Morris in cambio di una seconda scelta al Draft 2020.[10] Anche nei Pistons Bullock non trovò molto spazio stando nelle rotazioni dietro a Marcus Morris e Stanley Johnson.

Nella seconda stagione nel Michigan Bullock giocò meno partite (6 in meno rispetto alla stagione precedente), ma ebbe un minutaggio un superiore. Giocò solo 31 partite oltre che per la concorrenza anche per vari infortuni.

Il 16 giugno 2017 venne sospeso per 5 partite in quanto venne trovato positivo alla marijuana a seguito di un controllo antidoping.[11][12]

Bullock con la maglia dei Tar Heels

L'11 luglio 2017 rinnovò il suo contratto con i Pistons per altri 2 anni.[13] E nella stagione 2017-2018 fu quella in cui trovò più spazio in carriera limitando gli infortuni e giocando 62 partite su 82 (77 escludendo quelle in cui era squalificato), di cui 52 da titolare complice anche la partenza di Tobias Harris che in febbraio venne ceduto ai Los Angeles Clippers in cambio di Blake Griffin. Nonostante avesse tenuto ottime medie (44,5% da 3 e 11,3 punti di media) non riuscì portare i pistoni alla postseason in quanto la squadra arrivò 9 a est con un record di 39 vittorie e 43 sconfitte. In stagione segnò anche il proprio career-high di punti mettendo a referto 23 (con 6 tiri da 3 segnati) nella sconfitta interna per 113-103 contro gli Charlotte Hornets.[14]

Nella stagione successiva fu titolare della franchigia del Michigan giocando 44 partite su 44 da titolare, tenendo anche in questo caso la media punt in doppia cifra, prima di venire ceduto in febbraio.

Los Angeles Lakers (2019-)[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 febbraio 2019 tornò a Los Angeles, ma questa volta sponda Lakers, nello scambio che portò Svjatoslav Mychajljuk e una futura seconda scelta in quel di Detroit.[15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% RPG APG SPG BPG PPG
2013-14 L.A. Clippers 43 0 9,2 35,5 30,1 78,8 1,3 0,3 0,2 0,0 2,7
2014-15 L.A. Clippers 25 2 10,5 42,6 38,5 80,0 1,6 0,2 0,4 0,1 2,6
2014-15 Phoenix Suns 11 0 6,8 6,3 0,0 50,0 0,9 0,2 0,1 0,2 0,4
2015-16 Detroit Pistons 37 0 11,6 43,9 41,5 93,3 1,8 0,7 0,3 0,1 3,3
2016-17 Detroit Pistons 31 5 15,1 42,2 38,4 71,4 2,1 0,9 0,6 0,1 4,5
2017-18 Detroit Pistons 62 52 27,9 48,9 44,5 79,6 2,5 1,5 0,8 0,2 11,3
2018-19 Detroit Pistons 44 44 30,8 41,3 38,8 87,5 2,8 2,5 0,5 0,1 12,1
2018-19 L.A. Lakers 19 16 27,6 41,2 34,3 81,0 2,6' 1,1 0,8 0,4 9,3
Carriera 272 119 19,3 43,4 39,2 82,8 2,1 1,1 0,5 0,1 6,8

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPG FG% 3P% FT% RPG APG SPG BPG PPG
2014 L.A. Clippers 2 0 2,5 100 0,0 0,0 0,0 0,5 0,0 0,0 1,0
2016 Detroit Pistons 2 0 11,0 83,3 66,7 0,0 1,0 1,5 0,5 0,0 6,0
Carriera 4 0 6,8 85,7 66,7 0,0 0,5 1,0 0,3 0,0 3,5

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Reggie Bullock parla dell'uccisione di sua sorella transgender, su Basketinside.com, 28 agosto 2016. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Reggie Bullock's sister found murdered in Baltimore, su SI.com. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  3. ^ (EN) Curtis M. Wong, Reggie Bullock's Tattoo Became A Teachable Moment On His LGBTQ Advocacy Journey, in Huffington Post, 17 gennaio 2019. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Lakers' Reggie Bullock won't let transgender sister's death be in vain, su Detroit Free Press. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Pistons' Reggie Bullock: Three-point struggles limit output, su CBSSports.com. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Clippers land Reggie Bullock at No. 25 | THE OFFICIAL SITE OF THE LOS ANGELES CLIPPERS, su www.nba.com. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  7. ^ Suns Acquire Reggie Bullock in Three-Team Deal | Phoenix Suns, in Phoenix Suns. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  8. ^ (EN) Clippers at Suns, in NBA.com. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  9. ^ Paul, Defense Lead Clippers To 120-100 Win In Phoenix | LA Clippers, in LA Clippers. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  10. ^ Detroit Pistons Acquire Marcus Morris, Reggie Bullock And Danny Granger From Phoenix | Detroit Pistons, in Detroit Pistons. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  11. ^ Monta Ellis e Reggie Bullock sospesi dalla NBA per 5 partite [collegamento interrotto], in Sportando. URL consultato il 20 aprile 2018.
  12. ^ Pacers' Ellis, Pistons' Bullock banned 5 games, in ESPN.com. URL consultato il 20 aprile 2018.
  13. ^ Ufficiale: contratto di due anni per Reggie Bullock a Detroit, su NBARELIGION.COM, 11 luglio 2017. URL consultato l'11 luglio 2017.
  14. ^ (EN) Hornets vs. Pistons - Box Score - November 11, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 6 febbraio 2019.
  15. ^ Sky Sport, Lakers, arriva il primo colpo: ecco Reggie Bullock, su sport.sky.it. URL consultato il 6 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]