Università della Carolina del Nord a Chapel Hill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 35°54′30″N 79°03′00″W / 35.908333°N 79.05°W35.908333; -79.05

Università della Carolina del Nord a Chapel Hill
UNC Seal.JPG
Ubicazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Città Chapel Hill
Dati generali
Nome latino Universitas Carolinae Septentrionalis
Soprannome Tar Heels
Motto Lux Libertas ("luce, libertà")
Fondazione 1789
Tipo pubblica
Rettore Carol Folt
Studenti 29 390 (2007)
Dipendenti 8 534
Colori Blu Carolina e bianco[1]
         
Affiliazioni AAU, ACC
Mappa di localizzazione
Sito web

L'Università della Carolina del Nord a Chapel Hill (in inglese University of North Carolina at Chapel Hill), conosciuta anche come UNC, è un'università pubblica di Chapel Hill nello stato della Carolina del Nord, negli Stati Uniti. Fondato nel 1789, l'istituto iniziò ad iscrivere i primi studenti nel 1795, permettendo quindi di rivendicare il titolo di una delle tre più antiche università pubbliche degli Stati Uniti.

L'Old Well (Vecchio Pozzo)

Prima istituzione di istruzione superiore nella Carolina del Nord, la scuola aprì le sue porte agli studenti il 12 febbraio 1795. L'università offre lauree in oltre 70 corsi attraverso 14 college e College di Arts e Scienze. Nel 1951 North Carolina diede il via al processo di abbattimento della segregazione quando studenti afroamericani furono ammessi sotto la direzione del Rettore Robert Burton House.[2][3] Nel 1952, North Carolina aprì il suo primo ospedale, l'UNC Health Care, per la ricerca e la cura delle malattie e da allora è specializzata nella ricerca sul cancro. Gli studenti, gli ex studenti e le squadre sportive dell'istituto sono conosciuti collettivamente come "Tar Heels". UNC ha ottenuto successi di rilievo in ambito sportivo, in particolare nel basket maschile (dove giocò Michael Jordan), nel calcio femminile e nell'hockey su prato femminile.

Studiosi affiliati[modifica | modifica wikitesto]

  • Bart Ehrman, James A. Gray Distinguished Professor e Chair of the Department of Religious Studies.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carolina Blue & Color Guidelines, identity.unc.edu. URL consultato il 3 aprile 2017.
  2. ^ UNC Women's History | Carolina Women's Center, Womenscenter.unc.edu. URL consultato il 4 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2013).
  3. ^ North Carolina Collection-UNC Desegregation, Lib.unc.edu. URL consultato il 4 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN157864378 · LCCN: (ENn82047813 · ISNI: (EN0000 0001 2097 7685 · GND: (DE11163-6 · BNF: (FRcb118811972 (data) · NLA: (EN35711955