My Fair Lady (musical)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
My Fair Lady
MusicalTheater3.jpg
Programma di sala della produzione originale
Lingua originaleinglese
StatoStati Uniti d'America
Anno1956
Prima rappr.New York, 15 marzo 1956
Generemusical
RegiaMoss Hart
SoggettoPigmalione di George Bernard Shaw
Pigmalione, film del 1938 diretto da Gabriel Pascal
SceneggiaturaAlan Jay Lerner
ProduzioneHerman Levin
MusicheFrederick Loewe (musiche)
Alan Jay Lerner (testi)
TestiAlan Jay Lerner
CoreografiaHanya Holm
ScenografiaOliver Smith
CostumiCecil Beaton
Personaggi e attori

My Fair Lady è un musical con libretto di Alan Jay Lerner e colonna sonora di Frederick Loewe, tratto dall'opera teatrale Pigmalione di George Bernard Shaw. Così come la pièce da cui è tratto, il musical racconta della fioraia cockney Eliza Doolittle che prende lezione dal fonetista Henry Higgins per poter passare per una signora dell'alta società. Diretto da Moss Hart, il musical debuttò a Broadway nel 1956 e a Londra nel 1958, con Rex Harrison e una giovane Julie Andrews nel ruolo dei due protagonisti.

Il musical si rivelò un enorme successo a Broadway, dove rimase in scena tanto da diventare il musical più longevo nella storia del teatro newyorchese del tempo, un successo ripetuto anche a Londra e a livello internazionale grazie all'omonima riduzione cinematografica di George Cukor con Harrison e Audrey Hepburn. Il musical è stato riproposto più volte nei teatri di Londra e New York, guadagnandosi la fama di essere "il musical perfetto".[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il cinico professore di fonetica Henry Higgins accetta la scommessa di riuscire a far apparire l'incolta e rozza fioraia Eliza Doolittle come una signora degna dell'alta società. Vincerà la scommessa e scoprirà di saper provare anche lui dei sentimenti.

Numeri musicali[modifica | modifica wikitesto]

Atto I[modifica | modifica wikitesto]

  • Why Can't the English? - Henry Higgins
  • Wouldn't It be Loverly? - Eliza Doolittle and Cockneys
  • With a Little Bit of Luck - Alfred P. Doolittle, Harry and Jamie
  • I'm an Ordinary Man - Henry Higgins
  • With a Little Bit of Luck (ripresa) - Alfred P. Doolittle and Ensemble
  • Just You Wait - Eliza Doolittle
  • The Rain in Spain - Henry Higgins, Eliza Doolittle and Colonel Pickering
  • I Could Have Danced All Night - Eliza Doolittle, Mrs. Pearce and Maids
  • Ascot Gavotte - Full Ensemble
  • On the Street Where You Live - Freddy Eynsford-Hill
  • The Embassy Waltz - Henry Higgins, Eliza Doolittle, Zoltan Karpathy and Full Ensemble

Atto II[modifica | modifica wikitesto]

  • You Did It - Henry Higgins, Colonel Pickering, Mrs. Pearce and The Servants
  • Just You Wait (ripresa) - Eliza Doolittle
  • On the Street Where You Live (ripresa) - Freddy Eynsford-Hill
  • Show Me - Eliza Doolittle and Freddy Eynsford-Hill
  • Wouldn't It be Loverly? (ripresa) - Eliza Doolittle and Cockneys
  • Get Me to the Church on Time - Alfred P. Doolittle, Harry, Jamie and Ensemble
  • Hymn to Him - Henry Higgins
  • Without You - Eliza Doolittle and Henry Higgins
  • I've Grown Accustomed to Her Face - Henry Higgins

Personaggi ed interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Descrizione Broadway, 1956 Londra, 1958 Altri interpreti
Eliza Doolittle Fioraia cockney con il sogno di aprire un negozio di fiori Julie Andrews Lauren Ambrose, Christine Andreas, Vittoria Belvedere, Olivia Cinquemani, Melissa Errico, Kerry Ellis, Sally Ann Howes, Laura Michelle Kelly, Jill Martin, Martine McCutcheon, Marni Nixon, Amy Nuttall, Kelli O'Hara, Joanna Riding, Liz Robertson
Henry Higgins Cinico e brillante fonetista, capace di indovinare l'indirizzo di ogni londinese in base all'accento Rex Harrison Anthony Andrews, Christopher Cazenove, Richard Chamberlain, Tom Conti, Kelsey Grammer, Richard E. Grant, Harry Hadden-Paton, Tom Helmore, Alex Jennings, John Lithgow, Edward Mulhare, Jonathan Pryce, Ian Richardson, Luca Ward, Dominic West
Alfred P. Doolittle Padre di Eliza Stanley Holloway Norbert Leo Butz, Roger Daltrey, Brian Dennehy, Julian Holloway, Gregory Jbara, Milo O'Shea, Ron Moody, George Rose
Mrs. Higgins Madre di Higgins Cathleen Nesbitt Zena Dare Rosemary Harris, Anna Neagle, Marni Nixon, Diana Rigg, Margaret Tyzack
Colonnello Hugh Pickering Colonnello dell'esercito britannico in pensione, appassionato di fonetica Robert Coote Allan Corduner, Jack Gwillim, Paxton Whitehead, Michael York
Freddy Eynsford-Hill Giovane spasimante di Eliza John Michael King Leonard Weir Mark Umbers
Mrs Pearce Governante di Higgins Philippa Bevans Betty Woolfe Meg Bussert, Jenny Galloway, Florence Lacey,

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il musical debutta la sera 15 marzo 1956 al "Mark Hellinger Theatre" di New York, ottenendo un successo esorbitante, prolungandosi così per ben 2717 rappresentazioni, un record allora per il Broadway theatre con Edward Mulhare e Sally Ann Howes nelle repliche.

Lo show fu messo in scena al Drury Lane (teatro) di Londra nel 1958 con gli stessi protagonisti dell'edizione di Broadway e Zena Dare. La prima si è tenuta il 30 aprile e il musical è rimasto in cartellone per 2281 repliche. La registrazione con il cast di Broadway ha raggiunto la prima posizione nella Billboard 200 per 15 settimane, nella UK Albums Chart per 19 settimane consecutive ed in Germania Ovest.

Al Theater des Westens di Berlino ebbe la prima nel 1961. Al Theater an der Wien ha la prima nel 1963. Lo spettacolo ha avuto tre importanti revival a Broadway. Nel 1976 diretto da Jerry Adler, con Ian Richardson, Christine Andreas e George Rose al Teatro Saint-James arrivando 377 recite; nel 1981, con Harrison, Jack Gwillim, Nancy Ringham e Milo O'Shea arrivata a 120 recite; e nel 1993, con Richard Chamberlain, Melissa Errico, Paxton Whitehead e Julian Holloway arrivando a 165 recite.

Fra le produzioni del West End londinese ricordiamo quella del 1979 al Teatro Adelphi (Londra) prodotta da Cameron Mackintosh con Tony Britton, Liz Robertson ed Anna Neagle e quella del 2001 al Royal National Theatre ed in seguito al Drury Lane per la regia di Trevor Nunn, la coreografia di Matthew Bourne con Martine McCutcheon e Jonathan Pryce e nelle repliche Alex Jennings, Anthony Andrews e Laura Michelle Kelly.

Nel 2010 ebbe la prima al Théâtre du Châtelet di Parigi con i costumi di Anthony Powell e nel 2012 al Crucible Theatre di Sheffield con Dominic West per la regia di Daniel Evans (attore).

In Italia il musical fu messo in scena nel 1964 con Delia Scala e Gianrico Tedeschi. Nel 1992 Sandro Massimini ne portò un'edizione in tournée e nel 2000 è stato realizzato un allestimento ad opera del Teatro della Munizione di Messina, con la regia di Massimo Romeo Piparo e gli adattamenti dello stesso Piparo e di Arturo Villone. Gli interpreti principali erano Olivia Cinquemani, Luca Biagini, Gian, Angiolina Quinterno.

Nel 2004 va in scena per il Teatro Verdi (Trieste) per la Planet Musical Srl. Nel 2009-2010 è stata presentata in un nuovo allestimento della Compagnia Corrado Abbati. Gli interpreti di questa edizione erano: Raffaella Montini (Elisa), Carlo Monopoli (Higgins) e Corrado Abbati (Alfred). Nel 2012-2013-2014 è stato riproposto dal regista Massimo Romeo Piparo al Teatro Sistina e in giro nei più importanti teatri d'italia, con uno straordinario successo, con protagonisti Vittoria Belvedere e Luca Ward.

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Del 1964 è l'omonimo film diretto da George Cukor, con Audrey Hepburn (doppiata nelle canzoni da Marni Nixon) nella parte di Eliza, e Rex Harrison in quella di Higgins.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mark Steyn, Broadway Babies Say Goodnight: Musicals Then and Now, Routledge, 1999, p. 119, ISBN 0-415-92286-0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE300096089
Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro