Cloris Leachman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cloris Leachman (Des Moines, 30 aprile 1926) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A vent'anni era in lizza per il titolo di Miss America, dopo aver vinto il concorso di Miss Chicago. Attiva da sempre in teatro, si affiancò con successo anche al cinema, dove fu l'indimenticabile Frau Blücher nell'esilarante Frankenstein Junior (1974) di Mel Brooks, ma anche la divertente Fratella Charlotte Diesel (così nella versione italiana è stato reso il suo ruolo di Nurse Diesel) in Alta tensione (1977), sempre di Mel Brooks.

In televisione fu inoltre presente nella celebre situation comedy Mary Tyler Moore (1970-77), dove interpretò Phyllis Lindstrom; sia il suo ruolo, sia quello di Rhoda, affidato a Valerie Harper, furono molto apprezzati dal pubblico, al punto che divennero in seguito serie autonome (Phyllis e Rhoda). Vanta anche un premio Oscar come miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione de L'ultimo spettacolo (The Last Picture Show, 1971) di Peter Bogdanovich.

Insieme a Mary Tyler Moore e l'attore Edward Asner, ha vinto il maggior numero di Emmy Awards (8 premi per lei, 7 per gli altri due). Cloris ha partecipato anche alla serie Malcolm in the Middle come madre di Lois. Attualmente è tra i protagonisti della serie Aiutami Hope!, dove interpreta il ruolo di Maw Maw, la sconclusionata nonna affetta da demenza senile.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Cloris Leachman è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar alla miglior attrice non protagonista Successore
Helen Hayes
per Airport
1972
per L'ultimo spettacolo
Eileen Heckart
per Le farfalle sono libere
Controllo di autorità VIAF: (EN32198391 · LCCN: (ENn81075524 · ISNI: (EN0000 0000 6309 5626 · GND: (DE1061105784 · BNF: (FRcb14038296p (data) · NLA: (EN35070468