Imants Bleidelis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Imants Bleidelis
Nazionalità Lettonia Lettonia
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2008
Carriera
Squadre di club1
1992-1993 Skonto Skonto 1 (0)
1994 Interskonto Interskonto 11 (1)
1994-2000 Skonto Skonto 117 (24)
2000-2002 Southampton Southampton 2 (0)
2002-2005 Viborg Viborg 55 (6)
2005-2006 Grazer AK Grazer AK 28 (0)
2006-2007 Jurmala Jūrmala 26 (7)
2007-2008 Metalurgs Liepaja Metalurgs Liepāja 22 (1)
Nazionale
1995-2007 Lettonia Lettonia 106 (10)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Imants Bleidelis (Riga, 16 agosto 1975) è un ex calciatore lettone, di ruolo centrocampista.

Tra 1995 e 2007 ha vestito per 106 volte la maglia della Nazionale lettone.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Appena sedicenne, esordisce con lo Skonto il 19 giugno 1992, entrando in campo all'87º minuto della gara di campionato poi vinta contro il Pārdaugava.[1] Rimane quella l'unica sua presenza stagionale, e anche l'anno successivo non è mai in campo.[2] Nella prima parte della stagione 1994 è in prestito all'Interskonto; rientra allo Skonto ad agosto e conclude l'anno con 10 presenze.[3]

A partire dal 1995 è titolare nel centrocampo della squadra, e gioca 20 partite realizzando 4 reti; esordisce pure in Europa, l'8 agosto contro il NK Maribor, nella gara d'andata del turno preliminare della Coppa UEFA 1995-1996. Tra 1996 e 1999 totalizza 83 presenze in Virslīga, mettendo al contempo a referto 23 reti. Con lo Skonto conquista, in otto stagioni, otto campionati nazionali e quattro Coppe di Lettonia.

Il 21 dicembre 1999 viene annunciato il suo passaggio al Southampton, club della Premier League inglese, per 650 000 sterline e la firma di un contratto triennale.[4] Lì ritrova Marian Pahars, giunto ai Saints nel marzo 1999[5] dopo aver vestito per 4 anni la maglia dello Skonto. Nelle tre stagioni in terra inglese Bleidelis disputa solo cinque partite (quattro delle quali nella stagione 2000-2001), due in Premier League, due in Coppa di Lega e una in FA Cup.[6]

Il 13 gennaio 2003 lascia il Southampton per accasarsi in prova con i danesi del Viborg;[7] rescisso il contratto con gli inglesi, il 28 gennaio il giocatore firma un contratto biennale per il Viborg.[8] Nel campionato 2002-2003 totalizza 2 reti in 14 presenze,[9] raggiungendo con la squadra l'ottavo posto (su dodici squadre);[10] nella stagione successiva viene utilizzato maggiormente, così da mettere a referto 25 presenze e due gol in Superliga.[9] Cominciato quindi il torneo 2004-2005 con 2 reti in 15 gare, decide di non rinnovare il contratto in scadenza a gennaio: così, il 24 gennaio 2005, nonostante le offerte di club lettoni come Venta e Skonto, firma un biennale con gli austriaci del Grazer AK.[11]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato in Nazionale il 19 maggio 1995, in un match contro l'Estonia, valido per la Coppa del Baltico e vinto dalla Lettonia per 2-0.[12] Da lì in poi comincia a giocare regolarmente nella rappresentativa lettone. Nel 2004, dopo che la sua Nazionale si è per la prima volta qualificata, prende parte al campionato europeo in Portogallo.[13] Disputa da titolare tutte e tre le gare della fase a gironi, rispettivamente contro Rep. Ceca,[14] Germania[15] e Paesi Bassi;[16] l'unico punto guadagnato nel pareggio con i tedeschi, però, estromette la Lettonia dall'accesso ai quarti.[17]

Il 2 giugno 2007, in occasione della gara di qualificazione al campionato d'Europa 2008 contro la Spagna, raggiunge quota 100 presenze in Nazionale.[12] La sua ultima presenza, la numero 106, è invece quella del 21 novembre 2007, ottenuta in un incontro con la Svezia valido anch'esso per le qualificazioni all'Europeo. Chiude la carriera internazionale con 106 presenze e 10 reti all'attivo.[12]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Skonto: 1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, 1998, 1999
Skonto: 1992, 1995, 1997, 1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LV) FK Skonto - 1992, www.skontofc.lv. URL consultato il 9 maggio 2009.
  2. ^ (LV) FK Skonto - 1993, www.skontofc.lv. URL consultato il 9 maggio 2009.
  3. ^ (LV) FK Skonto - 1994, www.skontofc.lv. URL consultato il 9 maggio 2009.
  4. ^ (EN) Bleidelis signs in £650,000 Dell move in archive.basingstokegazette.co.uk, 21 dicembre 2000. URL consultato il 9 maggio 2009.
  5. ^ (EN) Nick Harris, Football: Pahars makes double payment on stadium in www.independent.co.uk, 17 maggio 1999. URL consultato il 13 gennaio 2009.
  6. ^ (EN) Statistiche su Soccerbase.com, www.soccerbase.com. URL consultato il 9 maggio 2009.
  7. ^ (EN) Bleidelis leaves Saints in news.bbc.co.uk, 13 gennaio 2003. URL consultato il 9 maggio 2009.
  8. ^ (EN) Bleidelis set for fresh start in www.uefa.com, 28 gennaio 2009. URL consultato il 9 maggio 2009.
  9. ^ a b Imants Bleidelis, calcio.lastampa.it. URL consultato il 10 maggio 2009.
  10. ^ (EN) Denmark 2002/03, www.rsssf.com. URL consultato il 10 maggio 2009.
  11. ^ (EN) Bleidelis bound for GAK in www.uefa.com, 24 gennaio 2005. URL consultato il 10 maggio 2009.
  12. ^ a b c (EN) Imants Bleidelis - Century of International Appearances, www.rsssf.com. URL consultato il 9 maggio 2009.
  13. ^ Calcio, Euro 2004: la scheda della Lettonia, www.sport.it. URL consultato il 22 febbraio 2009.
  14. ^ Repubblica Ceca 2 Lettonia 1, www.gazzetta.it. URL consultato il 10 maggio 2009.
  15. ^ Lettonia 0 Germania 0, www.gazzetta.it. URL consultato il 10 maggio 2009.
  16. ^ Olanda 3 Lettonia 0, www.gazzetta.it. URL consultato il 10 maggio 2009.
  17. ^ RISULTATI - Prima Fase, www.gazzetta.it. URL consultato il 10 maggio 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]