Boruto: Naruto Next Generations

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Boruto" rimanda qui. Se stai cercando il film d'animazione, vedi Boruto: Naruto the Movie.
Boruto: Naruto Next Generations
BORUTO― ボルト ―NARUTO NEXT GENERATION
(Boruto: Naruto Nekusuto Jenerēshonzu)
Boruto Naruto Next Generations Volume 1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Sarada Uchiha, Boruto Uzumaki e Mitsuki
Genereazione, avventura, fantasy[1]
Manga
AutoreMasashi Kishimoto (soggetto originale)
TestiUkyo Kodachi
DisegniMikio Ikemoto
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Shōnen Jump
Targetshōnen
1ª edizione9 maggio 2016 – in corso
Periodicitàmensile
Tankōbon9 (in corso)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it.2 novembre 2017 – in corso
Volumi it.8 (in corso)
Testi it.Wakako Hirabuki (traduzione), Francesco Barbieri (adattamento), Monica Rossi (lettering)
Serie TV anime
RegiaNoriyuki Abe, Hiroyuki Yamashita (ep. 1-66), Toshiro Fujii (ep. 67-in corso)
Composizione serieUkyō Kodachi, Makoto Uezu (ep. 1-66), Masaya Honda (ep. 67-in corso)
MusicheYasuharu Takanashi, -yaiba-
StudioPierrot
ReteTV Tokyo
1ª TV5 aprile 2017 – in corso
Episodi135 (in corso)
Rapporto16:9
Durata ep.23 min
1º streaming it.Crunchyroll (sottotitolata)

Boruto: Naruto Next Generations (BORUTO― ボルト ― NARUTO NEXT GENERATION―?) è un manga scritto da Ukyo Kodachi e disegnato da Mikio Ikemoto con la supervisione di Masashi Kishimoto. Esso costituisce uno spin-off e un sequel di Naruto, dello stesso Kishimoto. L'opera è pubblicata in Giappone dalla Shūeisha sulle pagine di Weekly Shōnen Jump a cadenza mensile da maggio 2016. Panini Comics ha annunciato l'inizio della pubblicazione dell'edizione italiana a partire da ottobre 2017[2].

Un adattamento anime, prodotto da Pierrot, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone su TV Tokyo il 5 aprile 2017[3].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia segue le vicende di Boruto Uzumaki, figlio di Naruto Uzumaki divenuto oramai il settimo Hokage di Konoha. Inizialmente sono narrate le vicende dell'undicesimo film della serie, Boruto: Naruto the Movie, ma finita questa parte la storia prosegue con archi narrativi inediti, arrivando allo scontro finale tra Boruto e il misterioso Kawaki.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Naruto.
Boruto nella sigla d'apertura dell'anime
Boruto Uzumaki (うずまきボルト Uzumaki Boruto?)
Doppiato da: Yūko Sanpei
È il figlio di Naruto Uzumaki e Hinata Hyuga, nato qualche anno dopo la fine della Quarta Grande Guerra Ninja (第四次忍界大戦 Daiyoji Ninkai Taisen?). Al contrario del padre odia gli hokage e il suo sogno è di diventare un ninja più capace di loro. Dopo aver fatto sporadiche apparizioni nell'ultimo capitolo del manga Naruto, Naruto Extra: Il Settimo Hokage e il Marzo Rosso (NARUTO―ナルト― 外伝 ~七代目火影と緋色の花つ月~ Naruto Gaiden: Nanadaime Hokage to hanairo no hanatsuzuki?) e nel one-shot dedicato alla cerimonia di Naruto per divenire Hokage, Boruto chiede a Sasuke Uchiha, rivale del padre, di diventarne l'allievo. Pensando di non essere abbastanza abile, però, cade nel tranello dello scienziato Katasuke, accettando di utilizzare il suo macchinario ninja nell'esame dei chunin, cosa proibita dal settimo Hokage, per stupire quest'ultimo. Mentre Naruto, deluso, lo sta squalificando, Momoshiki e Kinshiki attaccano lo stadio e rapiscono l'Hokage. Per salvarlo assieme a Sasuke e ai quattro kage rimanenti, Boruto si dirige nella dimensione in cui i due si sono rifugiati. Qui dopo un lungo combattimento, il gruppo riesce a sconfiggere i suoi avversari e Boruto si riconcilia con il padre. Boruto è abile nella tecnica della moltiplicazione del corpo e sa utilizzare il Rasengan (螺旋丸? lett. "Sfera Spiraleggiante"), che nel suo caso assume un'alterazione della forma unica, ossia può essere lanciato per poi scomparire prima di colpire il bersaglio. All'inizio del primo capitolo pare essere in grado di attivare il Jogan (浄眼? lett. "Occhio Puro") nell'occhio destro.
Himawari Uzumaki (うずまきヒマワリ Uzumaki Himawari?)
Doppiata da: Saori Hayami
È la figlia minore di Naruto e Hinata, apparsa per la prima volta nel capitolo 700 di Naruto assieme alla madre mentre si trovano sulla tomba di Neji Hyuga. Fisicamente è più simile alla madre, con capelli violacei e occhi azzurri, ma possiede i segni a forma di baffo sulle guance come il fratello. Himawari è in grado di utilizzare il Byakugan (白眼? lett. "Occhio Bianco"), risvegliato durante un litigio con il fratello nel one-shot dell'elezione a Hokage di Naruto.
Sarada Uchiha (うちはサラダ Uchiha Sarada?)
Doppiata da: Kokoro Kikuchi
È la figlia di Sasuke Uchiha e Sakura Haruno, coetanea di Boruto. Porta i capelli neri a caschetto con una frangia e ha gli occhiali. La prima apparizione è nel capitolo 700 di Naruto, dove segue Boruto durante il suo scherzo. Successivamente è uno dei personaggi principali di Naruto gaiden, nella quale va alla ricerca del padre per scoprire la verità sulle sue origini. Nella serie forma una squadra con Boruto e Mitsuki. Sarada è in grado di usare una potenza pari a quella di Sakura e può attivare lo Sharingan (写輪眼?), risvegliato nella miniserie sopra citata a causa dello stress emotivo causato dal voler incontrare il padre.
Mitsuki (ミツキ Mitsuki?)
Doppiato da: Ryùichi Kijima
È il figlio di Orochimaru; in realtà nel capitolo speciale Naruto gaiden si scopre essere l'ennesimo esperimento del ninja per la creazione di esseri umani sintetici. Si ribella al padre decidendo di scegliere da sé la propria strada e si trasferisce al Villaggio della Foglia (木ノ葉隠れの里 Konohagakure no Sato?, Villaggio nascosto della Foglia) dove stringe amicizia con Boruto, facendo poi parte della sua squadra assieme a Sarada. Assieme ai compagni si iscrive all'esame dei chunin. Tra le sue abilità rientra la capacità di allungare gli arti a piacimento e la possibilità di attivare la Modalità Eremitica (仙人モード Sennin Mōdo?).
Shikadai Nara (奈良シカダイ Nara Shikadai?)
Doppiato da: Kenshō Ono
È il figlio di Shikamaru Nara e Temari, comparso per la prima volta nel capitolo 700 di Naruto. Fa parte del team capitanato da Moegi assieme a Chocho Akimichi e Inojin Yamanaka e nell'esame dei chunin sconfigge il ninja Yodo prima di confrontarsi con Boruto e vincere per squalifica dell'avversario che aveva barato. È in grado di utilizzare la Tecnica del Controllo dell'Ombra (影真似の術 Kage Mane no Jutsu?) tipico del suo clan.
Inojin Yamanaka (山中いのじん Yamanaka Inojin?)
Doppiato da: Atsushi Abe
È il figlio di Ino Yamanaka e Sai.
Chocho Akimichi (秋道チョウチョウ Akimichi Chōchō?)
Doppiata da: Ryōko Shiraishi
È la figlia di Choji Akimichi e Karui del Villaggio della Nuvola (雲隠れの里 Kumogakure no Sato?, Villaggio nascosto della Nuvola). Al contrario del padre non è infastidita dal sentirsi chiamare "cicciona", anzi ne è totalmente disinteressata. Come da tradizione fa parte della formazione Ino-Shika-Cho assieme a Inojin Yamanaka e Shikadai Nara. Compare la prima volta nel capitolo 700 di Naruto; in Naruto gaiden parte con Sarada in cerca del suo vero padre.
Shinki (シンキ?)
Doppiato da: Yuto Uemura
È un giovane ninja del Villaggio della Sabbia (砂隠れの里 Sunagakure no Sato?, Villaggio nascosto della Sabbia) che prende parte all'esame dei chunin con la sua squadra. È il figlio adottivo di Gaara. Shinki è un ninja marionettista e unisce questa abilità con l'Arte del Magnetismo (磁遁 Jiton?), la quale gli consente di controllare una sabbia nera, probabilmente come il Terzo Kazekage.
Momoshiki Ōtsutsuki (大筒木モモシキ Ōtsutsuki Momoshiki?)
Doppiato da: Daisuke Namikawa
È il principale antagonista nel film Boruto: Naruto the Movie e della prima parte del manga Boruto: Naruto Next Generations, discendente del Clan Otsutsuki e uno dei pericoli per cui Kaguya aveva creato l'esercito di Zetsu bianchi. Possiede il Byakugan e il Rin'negan (輪廻眼? lett. "Occhio del Samsara") posto sul palmo delle mani e con il quale assorbe il chakra del nemico per trasformarlo in pillole che gli conferiscono nuovi poteri. Pare provenire da un pianeta lontano, lo stesso da cui viene Kaguya. Assieme al suo servitore Kinshiki, si è visto sconfiggere Killer Bee prima di andare a caccia di Naruto e della Volpe a Nove Code (九尾の妖狐 Kyūbi no Yōko?). Attacca lo stadio dove si sta tenendo l'esame dei chunin e rapisce Naruto per portarlo in una diversa dimensione dove cerca di estrarre Kurama. Tuttavia l'intervento dei Kage, di Sasuke e di Boruto glielo impedisce; una volta messo alle strette trasforma il suo servitore in un frutto per cibarsene e aumentare enormemente i suoi poteri. Nonostante questo, viene comunque sconfitto da Naruto e Sasuke e definitivamente eliminato da un Rasengan di Boruto potenziato dal padre.
Kinshiki Ōtsutsuki (大筒木キンシキ Ōtsutsuki Kinshiki?)
Doppiato da: Hiroki Yasumoto
È il servitore di Momoshiki. Quando i Kage, Boruto e Sasuke giungono nella dimensione in cui si sono rifugiati per estrarre Kurama da Naruto combatte con Kurotsuchi e Chojuro. Una volta intrappolato però viene trasformato da Momoshiki in un frutto e mangiato per aumentare il suo potere. A differenza di quanto accade nel film qui Kinshiki non si fa assorbire di sua spontanea volontà e la forma finale del suo signore è molto differente.
Tentō Madoka ( まどかテントウ Madoka Tentō?)
Doppiato da:
Figlio del Daimyo (大名 Daimyō?, lett. "Grande Nome") del Paese del Fuoco (火の国 Hi no Kuni?) Ikkyū Madoka (まどかイッキュウ Madoka Ikkyū?) è un ragazzino che come Boruto colleziona le carte del gioco Extreme: Shinobi Picture Scrolls (激・忍絵巻 Geki: Shinobi Emaki?); viene messo sotto protezione del figlio dell'Hokage perché nelle mire dei Mujina, un gruppo di banditi e da quest'ultimo impara i rudimenti dell'arte ninja, divenendo molto meno fastidioso e pieno di sé. Viene comunque rapito da Shojoji, capo dei Mujina, che ha preso l'aspetto di Yamaoka, il suo maggiordomo, ma sarà salvato da Boruto assieme al quale sconfiggerà il capo dei banditi.
Shojoji (ショジョジ Shojoji?)
Doppiato da:
Conosciuto anche come Shojoji dei cloni cadavere ( 屍分身のショジョジ Shikabane Bunshin no Shojoji?) è un Ninja Traditore (抜け忍 Nukenin?) a capo di una banda di predoni denominata Mujina. È obeso e ama mangiare esseri umani, motivo per cui si ritiene essere superiore ad essi; si ritiene un ninja alla pari dei Tre Ninja Leggendari (伝説の三忍 Densetsu no Sannin?) e si irrita molto quando viene a sapere di non essere su nessuna delle carte di Extreme: Shinobi Picture Scrolls . Dopo l'arco di Momoshiki assieme ad una squadra di tre uomini si introduce alla banca del Villaggio della Foglia dove ruba un misterioso oggetto. In seguito prende l'identità di Yamaoka, il maggiordomo del Daimyo, rapendo Tentō e chiedendo come riscatto 500 milioni di Ryo e la liberazione dei prigionieri nel castello Hozuki. Viene sconfitto da Boruto è Tentō. È abile con l'Arte del Vento (風遁 Fūton?) e possiede inoltre una tecnica con cui riesce a trasformarsi nelle persone di cui si ciba, cosa che gli ha fatto guadagnare il suo epiteto.
Kawaki (カワキ Kawaki?)
Doppiato da: Wataru Takagi
È un ragazzo alto e slanciato con i capelli neri e biondi. Il suo sogno è cancellare il mondo dei ninja per cominciare una nuova era, ma si trova come ultimo ostacolo proprio Boruto, con il quale combatte in una Konoha rasa al suolo.
Kara (? lit. guscio)
Un'organizzazione di ninja che funge da principale forza antagonista in "Boruto". Mentre gran parte della loro storia è ancora sconosciuta, sono interessati a quelli collegati alle tecniche proibite, come Boruto, e cercano un "vessillo" per i loro obiettivi. La leadership di Kara è conosciuta come Inners (内 陣 イ ン ナ ー Innā?), ciascuno a capo di una particolare regione con un numero romano tatuato sui volti. Usano agenti dormiente noti come Outers (外 陣 ア ウ ト ー Autō?) per servirli in vari modi.
  • Jigen (ジ ゲ ン Jigen?): il leader di Kara che usa le illusioni per comunicare con gli altri membri e porta un tatuaggio IV sotto l'occhio sinistro. Possiede la capacità di conferire segni di Kama agli altri.
  • Koji Kashin (果心 居士 Kashin Koji?): una figura mascherata che ha assegnato il suo agente dormiente Ao per recuperare Kawaki. Possiede una tecnica di fuoco che crea fiamme abbastanza calde da annullare la rigenerazione di un avversario e può usare sia il jutsu di evocazione dei rospi che il Rasengan.
  • Delta (デ ル タ Deruta?): un membro femminile con un carattere distruttivo il cui corpo fortemente modificato le permette di combattere alla pari contro Naruto quando tenta di recuperare Kawaki, portando un tatuaggio I sulla sua fronte.
  • Amado ( ア マ ド?): un membro che ha perso Kawaki.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga ha iniziato la serializzazione sulle pagine di Weekly Shōnen Jump nel maggio del 2016 e con cadenza mensile. Il primo volume in formato tankōbon, dal titolo Boruto Uzumaki!!, è stato pubblicato in Giappone il 4 agosto 2016 e contiene i primi tre capitoli più il capitolo one-shot su Mitsuki, realizzato da Masashi Kishimoto. La prima storia del manga è un adattamento delle vicende viste nel film d'animazione Boruto: Naruto the Movie uscito nell'agosto del 2015, per la regia di Hiroyuki Yamashita, con il coinvolgimento di Masashi Kishimoto nel soggetto e nella sceneggiatura, co-scritta insieme a Ukyo Kodachi. In Italia il manga è edito Planet Manga e viene pubblicato a cadenza mensile/bimensile dal 2 novembre 2017.

Lista volumi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
1Boruto Uzumaki!
「うずまきボルト!!」 - Uzumaki Boruto!!
4 agosto 2016[4]
ISBN 978-4-08-880756-0
2 novembre 2017[5]
ISBN 978-88-912-6659-0
Capitoli
  • 1. Boruto Uzumaki! (うずまきボルト!! Uzumaki Boruto!!?)
  • 2. L'inizio dell'allenamento! (修行開始!! Shūgyō kaishi!!?)
  • 3. L'inizio dell'esame di selezione dei chunin! (中忍試験開始! Chūnin shiken kaishi!?)
  • Naruto Extra: La strada illuminata dalla luna piena (NARUTO―ナルト― 外伝 ~満ちた月が照らす道~ Naruto gaiden: michita tsuki ga terasu michi?)
Trama

Anni dopo la fine della Quarta Grande Guerra Ninja il mondo si trova in un periodo di pace. Naruto è divenuto il settimo hokage e ha avuto due figli con Hinata Hyuga, Himawari e Boruto; quest'ultimo in particolare non ha un buon rapporto con il padre e desidera a tutti i costi diventare qualcosa di più di un hokage. Tuttavia accetta di iscriversi all'imminente esame dei chunin sotto continue richieste della sua compagna di squadra, Sarada. Essa è la figlia di Sakura Haruno e Sasuke Uchiha e proprio da quest'ultimo Boruto riesce a farsi allenare. La prima prova consiste in un quesito a cui rispondere vero o falso posizionandosi su due pedane. In realtà nessuna delle due risposte è esatta; le due pedane si aprono sotto i piedi degli esaminandi facendoli cadere in una pozza di liquido nero e solo chi riesce a non finirci dentro viene promosso alla prova successiva. Grazie a Sarada e Mitsuki anche Boruto accede alla seconda prova, una sorta di ruba bandiera. Per vincere il figlio di Naruto ricorre ad macchinario ninja in grado di potenziarlo, sconfiggendo il suo avversario e riuscendo a difendere la propria bandiera. La sua squadra quindi passa alla terza e ultima prova, ossia il torneo di lotta. Nel frattempo i misteriosi Kinshiki e Momoshiki raggiungono il Villaggio della Nuvola ed estraggono gran parte del chakra di Gyuki dal corpo di Killer Bee, dirigendosi quindi al Villaggio della Foglia.

2Accidenti a te, papà!
「クソオヤジ…!!」 - Kuso Oyaji…!!
2 dicembre 2016[6]
ISBN 978-4-08-880827-7
7 dicembre 2017[7]
ISBN 978-88-912-6749-8
Capitoli
  • 4. Accidenti a te, papà! (クソオヤジ…!! Kuso oyaji…!!?)
  • 5. Momoshiki e Kinshiki! (モモシキとキンシキ!! Momoshiki to Kinshiki!!?)
  • 6. Cretinetto (ウスラトンカチ Usuratonkachi?)
  • 7. Collisione! (激突…!! Gekitotsu…!!?)
Trama

Superate le prime due prove, Boruto e i suoi compagni si preparano alla terza, una lotta preliminare uno contro uno. Dei dodici partecipanti solo sei accederanno alla vera fase finale, e gli ultimi tre a una battle royale da cui emergerà il nuovo chunin. Boruto, Sarada, Mitsuki e Shikadai, insieme a due ninja della Sabbia, Araya e Shinki, passano i preliminari. Il figlio di Naruto sconfigge quindi Yurui della Nuvola e poi anche Shikadai, ma si scopre che stava utilizzando degli armamenti ninja. Il settimo hokage si vede quindi costretto a squalificarlo, ma proprio in quel momento giungono all'arena Kinshiki e Momoshiki, i quali, dopo una breve lotta, rapiscono Naruto per prendere la Volpe a Nove Code. Capendo i suoi errori, Boruto, assieme agli altri quattro kage e a Sasuke, si dirige nella dimensione parallela dei due Ōtsutsuki per salvare suo padre.

3La mia storia!
「オレの物語…!!」 - Ore no monogatari…!!
2 maggio 2017[8]
ISBN 978-4-08-881078-2
8 febbraio 2018[9]
ISBN 978-88-912-6829-7
Capitoli
  • 8. Dovrai pensarci tu (お前がやるんだ Omae ga yarunda?)
  • 9. Vedo in te (まるでお前は Marude omae wa?)
  • 10. La mia storia! (オレの物語…!! Ore no monogatari…!!?)
  • 11. Una nuova missione! (新たな任務!! Aratana ninmu!!?)
4Il valore di una pedina!
「切り札の価値!!」 - Kirifuda no Kachi!!
2 novembre 2017[10]
ISBN 978-4-08-881227-4
3 maggio 2018[11]
ISBN 978-88-912-6830-3
Capitoli
  • 12. Amici! (友達...!! Tomodachi...!!?)
  • 13. Il valore di una pedina! (切り札の価値!! Kirifuda no Kachi!!?)
  • 14. Lavoro di squadra! (チームワーク...!! Chimuwaaku...!!?)
  • 15. L'eminenza grigia! (支う影…!! Sasaukage…!!?)
5Ao
「青」 - Ao
2 maggio 2018[12]
ISBN 978-4-08-881413-1
8 novembre 2018[13]
ISBN 978-88-912-6831-0
Capitoli
  • 16. Il recipiente (器...!! Utsuwa...!!?)
  • 17. Ao (青...!! Ao...!!?)
  • 18. La mano (手...!! Te...!!?)
  • 19. Marionette (人形...!! Ningyō...!!?)
6Il Karma
「楔」 - Kāma
4 ottobre 2018[14]
ISBN 978-4-08-881656-2
4 aprile 2019[15]
ISBN 978-88-912-8787-8
Capitoli
  • 20. L'arma tecnologica (科学忍具 Kagaku Ningu?)
  • 21. L'uso (使い方 Tsukaikata?)
  • 22. La conclusione del drammatico combattimento! (激闘決着! Gekitō Kecchaku!?)
  • 23. Il Karma ( Kāma?)
7Kawaki
「カワキ」 - Kawaki
4 febbraio 2019[16]
ISBN 978-4-08-881722-4
4 luglio 2019[17]
ISBN 978-88-912-8973-5
Capitoli
  • 24. Kawaki (カワキ Kawaki?)
  • 25. La risonanza (共鳴 Kyōmei?)
  • 26. Il regalo (贈り物 Okurimono?)
  • 27. Negoziazioni fallite! (交渉決裂...!! Kōshō ketsuretsu...!!?)
8Mostro!
「怪物...!!」 - Bakemono...!!
4 giugno 2019[18]
ISBN 978-4-08-881865-8
10 ottobre 2019[19]
ISBN 978-88-912-8974-2
Capitoli
  • 28. I fiori ( Hana?)
  • 29. La Tecnica Superiore della Moltiplicazione del Corpo (影分身の術 Kage bunshin no jutsu?)
  • 30. Il confronto! (対峙!! Taiji!!?)
  • 31. Mostro! (怪物...!! Bakemono...!!?)
9Sta a te[20]
「お前次第」 - Omae shidai
4 ottobre 2019[21]
ISBN 978-4-08-882081-1
-
Capitoli
  • 32. Debiti dovuti (義理 Giri?)[20]
  • 33. Oltrepassare i limiti!! (限界突破...!! Genkai toppa...!!?)[20]
  • 34. Allenamento!! (修業!! Shugyō!!?)[20]
  • 35. Sta a te (お前次第 Omae shidai?)[20]
104 gennaio 2020[22]
ISBN 978-4-08-882193-1
-
Capitoli
  • 36. Attacco a sorpresa (急襲...!! Kyūshū...!!?)[20]
  • 37. Fronte unito!! (共闘!! Kyōtō!!?)[20]
  • 38. È una brutta notizia (ヤバイ野郎 Yabai yarō?)[20]
  • 39. Prova (証明 Shōmei?)[20]

Capitoli non ancora in formato tankōbon[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti capitoli sono apparsi su Weekly Shōnen Jump in Giappone, ma non sono ancora stati raccolti in formato tankōbon.

In quanto inediti nell'edizione italiana, i titoli non sono quelli ufficiali, ma mere traduzioni dei titoli originali.

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

  • 40. Tecnica dell'Invisibilità (見えざる術 Miezaru jutsu?)

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Boruto: Naruto Next Generations.

Annunciato il 17 dicembre 2016, l'adattamento anime ha cominciato ad essere trasmesso il 5 aprile 2017 su TV Tokyo. A differenza del manga che ha cominciato come adattamento del film Boruto: Naruto the Movie, l'anime incomincia la storia prima che Boruto e suoi amici diventino dei ninja. È stato realizzato da Pierrot e diretto da Noriyuki Abe e Hiroyuki Yamashita con la supervisione di Ukyo Kodachi, uno dei creatori della serie.

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

Le sigle d'apertura sono:

  1. Baton Road dei KANA-BOON[23] (ep. 1-26)
  2. OVER di Little Glee Monster (ep. 27-51)
  3. It's all in the game di Qyoto (ep. 52-75)
  4. Lonely Go! di Brian The Sun (ep. 76-100)
  5. Golden Time di FujiFabric (ep. 101-126)
  6. Teenage Dream di miwa (ep. 127-)

Le sigle di chiusura sono:

  1. Dreamy Journey di The Peggies (ep. 1-13)
  2. Sayonara Moon Town di Scenario Art (ep. 14-26)
  3. Boku wa Hashiri Tsuzukeru di MELOFLOAT (ep. 27-39)
  4. Denshin Tamashī di Game Jikkyōsha Wakuwaku Band (ep. 40-51)
  5. Kachō Fūgetsu di Coala Mode (ep. 52-63)
  6. Raika di Bird Bear Hare and Fish (ep. 64-75)
  7. Polaris di Hitorie (ep. 76-87)
  8. Tsuyogari LOSER di ЯeaL (ep. 88-100)
  9. Ride or Die di Skypeace (ep. 101-113)
  10. The Incomplete Lights di Haruka Fukuhara (ep. 114-126)
  11. Wish on di LONGMAN (ep. 127-)

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Il primo di una serie di romanzi intitolati Boruto: Naruto Next Generations Novel (BORUTO-ボルト--NARUTO NEXT GENERATIONS- NOVEL Boruto: Naruto Nekusuto Jenerēshonzu Noberu?) è stato pubblicato in Giappone il 2 maggio 2017 con il titolo Nuove foglie nel cielo azzurro! (青天を翔る新たな木の葉たち! Seiten o kakeru arata na Konoha-tachi!?). Il secondo romanzo, La voce che chiama dall'ombra! (影からの呼び声! Kage kara no yobigoe!?), è stato pubblicato in Giappone il 4 luglio 2017[24]. Il terzo romanzo, Coloro che illuminano la notte dei ninja! (忍の夜を照らす者! Shinobi no yoru o terasu mono!?), è stato pubblicato il 4 settembre 2017[25]. Questi primi tre romanzi sono stati scritti da Kou Shigenobu e raccontano gli eventi del primo arco narrativo dell'anime[26]. Il quarto romanzo, Cronache di una gita tumultuosa! (修学旅行血風録 Shūgakuryokō Keppūroku?), che narra le vicende del terzo arco narrativo dell'anime, è stato scritto da Kiyomune Miwa e pubblicato il 2 novembre 2017. Il quinto e ultimo romanzo, L'ultimo giorno all'Accademia! (忍者学校最後の日! Akademī Saigo no Hi!?), che narra le vicende del quarto arco narrativo dell'anime, è stato scritto da Kou Shigenobu e pubblicato il 4 gennaio 2018.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Boruto: Naruto Next Generations, Viz Media. URL consultato il 17 marzo 2019.
  2. ^ Gli annunci Planet Manga a Napoli Comicon 2017, Panini Comics, 30 aprile 2017. URL consultato il 28 agosto 2017.
  3. ^ (EN) Boruto: Naruto Next Generations Anime Reveals More Cast, Staff, Anime News Network, 23 febbraio 2017. URL consultato l'11 marzo 2016.
  4. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 1, Shūeisha. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  5. ^ Boruto: Naruto Next Generations 1, AnimeClick.it. URL consultato il 18 ottobre 2017.
  6. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 2, Shūeisha. URL consultato il 29 aprile 2017.
  7. ^ Boruto: Naruto Next Generations 2, AnimeClick.it. URL consultato il 2 novembre 2017.
  8. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 3, Shūeisha. URL consultato il 29 aprile 2017.
  9. ^ Boruto: Naruto Next Generations 3, AnimeClick.it. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  10. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 4, Shūeisha. URL consultato il 14 novembre 2017.
  11. ^ Boruto: Naruto Next Generations 4, AnimeClick.it. URL consultato il 28 marzo 2018.
  12. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 5, Shūeisha. URL consultato il 2 maggio 2018.
  13. ^ Boruto: Naruto Next Generations 5, AnimeClick.it. URL consultato il 16 agosto 2018.
  14. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 6, Shūeisha. URL consultato il 30 agosto 2018.
  15. ^ Boruto: Naruto Next Generations 6, AnimeClick.it. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  16. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 7, Shūeisha. URL consultato il 29 dicembre 2018.
  17. ^ Boruto: Naruto Next Generations 7, AnimeClick.it. URL consultato il 9 giugno 2019.
  18. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 8, Shūeisha. URL consultato il 14 aprile 2019.
  19. ^ Boruto: Naruto Next Generations 8, AnimeClick.it. URL consultato il 28 settembre 2019.
  20. ^ a b c d e f g h i Siccome il volume è inedito nell'edizione italiana, il titolo non è quello ufficiale, bensì una mera traduzione del titolo originale.
  21. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 9, Shūeisha. URL consultato il 28 settembre 2019.
  22. ^ (JA) BORUTO―ボルト― 10, Shūeisha. URL consultato il 25 novembre 2019.
  23. ^ Roberto Strignano, Boruto: Naruto Next Generations, ecco la prima opening della serie animata, su mangaforever.net, 6 aprile 2017. URL consultato il 30 aprile 2017.
  24. ^ (JA) 『BORUTO -ボルト- -NARUTO NEXT GENERATIONS- NOVEL2』7月4日発売!マンガ本編の前日譚!アカデミー編ノベライズ第二弾が登場!, Shūeisha, 9 giugno 2017. URL consultato il 5 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2017).
  25. ^ (JA) 9月4日発売『BORUTO -ボルト- -NARUTO NEXT GENERATIONS- NOVEL3』の表紙イラストを大公開!TVアニメでは明かされなかった委員長・スミレの物語を収録!, Shūeisha, 23 agosto 2017. URL consultato il 24 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2017).
  26. ^ (JA) TVアニメと連動した忍者学校での物語を小説化!『BORUTO -ボルト- -NARUTO NEXT GENERATIONS- NOVEL 1』本日発売!, Shūeisha, 2 maggio 2017. URL consultato il 5 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga