Naruto: Uzumaki Chronicles 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Naruto: Uzumaki Chronicles 2
videogioco
PiattaformaPlayStation 2
Data di pubblicazioneGiappone 16 novembre 2006
Flags of Canada and the United States.svg 4 settembre 2007
Flag of Europe.svg 7 marzo 2008
Flag of Australasian team for Olympic games.svg marzo 2008
GenereAzione
OrigineGiappone
SviluppoCavia
PubblicazioneBandai
SerieUzumaki Chronicles
Fascia di etàESRBT · OFLC (AU): G8+ · PEGI: 12
Preceduto daNaruto: Uzumaki Chronicles

Naruto: Uzumaki Chronicles 2, in Giappone Naruto: Konoha Spirits, è un videogioco della serie Naruto, uscito il 16 novembre 2006 in Giappone come sequel di Naruto: Uzumaki Chronicles.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel filmato introduttivo, si vedono, in penombra, un gruppo di marionette, composto da tre padroni: il primo comanda una lucertola-marionetta, il secondo una coppia di marionette umanoidi, di cui una controlla l'acqua e l'altra il fuoco, e la femmina del gruppo un'ape-marionetta. Questi devono trovare tutte le 5 Sfere dello Spirito, ognuna nascosta in uno dei 5 Grandi Paesi Ninja, per realizzare il grande sogno del clan degli Shirogane.

Naruto Uzumaki, mentre s'incammina dopo una missione verso il Villaggio della Foglia, incontra Kankuro che ha disperato bisogno del suo aiuto, perché il Villaggio della Foglia è in pericolo. Una volta arrivati a Konoha, essi sconfiggono un'orda di nuovi nemici, le marionette (qui di tipo marciatrici), anche grazie a Kakashi. Ma la lucertola-marionetta arriverà a minacciarli che se non consegneranno la Sfera dello Spirito, distruggeranno il villaggio. Naruto, Kankuro e Kakashi lo riferiscono a Tsunade. Kankuro poi spiega che le marionette avevano danneggiato gravemente gli altri 4 principali villaggi ninja, cioè quello della nebbia, dei nuvole, della sabbia e della roccia. Kankuro dice anche che in ognuno dei 5 Paesi Ninja c'è una Sfera dello Spirito, e che riunire tutte le 5 sfere comporterà il risveglio del grande burattino, una marionetta gigante il cui potere è in grado di distruggere intere nazioni. La Sfera dello Spirito di Konoha è quindi l'ultimo obiettivo del clan Shirogane.

Qualche giorno dopo, Naruto, Sakura e Kakashi vengono inviati al villaggio Kisaragi per via di una richiesta d'aiuto. Quando la squadra arriva, scoprono che il villaggio è in fiamme, ma i 3 riescono a far evacuare tutti gli abitanti del villaggio. Poi, dopo aver sconfitto i banditi che volevano invadere il villaggio, incontrano la marionetta umanoide del fuoco, che sperava di poter trovare la Sfera dello Spirito. Una volta che la marionetta se ne va, Sakura ha un sospetto: durante l'attacco della Foglia, avevano usato delle marionette, ma qui c'erano dei banditi al loro servizio.

Dopo aver liberato il villaggio Kisaragi, Naruto e Sakura devono andare con Neji al Lago di Rakan, per distrarre il clan degli Shirogane con una Sfera falsa. Dopo aver sconfitto il capo dei banditi che volevano invadere la nave, essi incontrano la lucertola marionetta, che scopre che è un falso e che come "ringraziamento", il Grande Burattino raderà al suolo tutti i villaggi.

Naruto, tornato al villaggio, riceve una missione da fare assieme a Shikamaru, più un paio di Shinobi della Sabbia. Una volta che Naruto e Shikamaru arrivano al punto d'incontro, nella foresta Sud, notano un Kankuro stranito, come se non volesse parlare, ma grazie all'intelligenza di Shikamaru, viene scoperto come impostore e sconfitto dai due Shinobi e in definitiva dal vero Kankuro. I tre, assieme a Temari, cercano di fermare i banditi, che però fuggono con la Sfera dello Spirito nel loro forte.

Dopo essere tornati al villaggio, Naruto e Shikamaru ricevono un'altra missione da Tsunade: recuperare dal forte la Sfera dello Spirito. Naruto e Shikamaru vengono affiancati di nuovo da Kankuro. Dopo una lunga serie di enigmi riescono ad arrivare alla stanza dove è custodita la Sfera dello Spirito ed a sconfiggere tutte le marionette guardiane. Naruto ha poi un'idea: se anche solo una Sfera dello Spirito viene distrutta, il Grande Burattino non potrà essere resuscitato; nonostante l'avvertimento di Shikamaru che bisogna prima analizzarla, Naruto lancia un Rasengan, ma accade qualcosa di strano: la Sfera vola e scompare, come fosse viva. Naruto è molto dispiaciuto, perché teme che il Grande Burattino possa essere riportato in vita. Quando tornano al villaggio, Naruto viene sgridato da Tsunade, ma Shikamaru ribatte che se la Sfera dello Spirito viene distrutta, il Grande Burattino non potrà mai essere riportato più in vita, anche perché proteggere la Sfera con tutti i mezzi non sarebbe sufficiente. Tsunade, comunque, manda Naruto in una missione di punizione.

Qualche giorno dopo, Naruto, nella stanza di Tsunade, riceve da Sakura che il capo dei banditi vuole aiuto contro gli Shirogane, e verranno mandati in missione insieme a Rock Lee nel tempio di Hozan. Lì scoprono che dei banditi venuti con il capo, 5 sono stati banditi dalle marionette, ma proprio dopo aver liberato gli ultimi 2, incontrano Meno, una del Trio degli Shirogane, che ha un piano: far esplodere il tempio per uccidere tutti quelli che sono lì dentro. Ma i 3 riescono a scappare.

Qualche giorno dopo, Naruto incontra Shikamaru, che lo aspetta perché entrambi dovrebbero essere in una missione molto semplice: raccogliere i dati del clan Shirogane dal villaggio della Sabbia. I due vanno sul posto e scoprono da Gaara e da Temari che il clan Shirogane era molto debole, senza alcuna abilità ninja, e per rincompensarla, costruirono delle marionette molto potenti; ma il loro segreto consisteva sugli esperimenti sugli umani per trasformarli in marionette. Dopo le tante guerre a cui erano rimasti solo alcuni padroni sopravvissuti, il loro segreto venne scoperto, ed il clan Shirogane subì una pesantissima sconfitta. Del clan Shirogane ne rimasero solo 3. Shikamaru, comunque, vuole ottenere altre informazioni dalla Sabbia, quindi Naruto parte da solo al Villaggio della Foglia. Ma arrivato lì, scopre che il villaggio è stato attaccato dalle marionette marciatrici. Naruto si unisce a Neji e Rock Lee, finché Choji interviene ad aiutarli. La squadra si separa: Neji e Lee andranno da una parte, mentre Naruto e Choji andranno dall'altra, ma incontreranno un altro del Trio degli Shirogane, Ibushi, che dopo aver evocato la sua lucertola marionetta, ingaggia una battaglia contro di loro. Intervengono Lee e Neji che avevano sconfitto quasi tutte le marionette del luogo, facilitato anche per via della concentrazione richiesta per controllare le marionette giganti. Ibushi, allora, se ne va. Naruto si ricorda poi che deve compilare il rapporto a Tsunade.

Qualche giorno dopo, Rock Lee manda a Naruto la notizia che la Sfera dello Spirito è stata ritrovata, ed è in custodia alla Collina Masso. Andati lì, si accorgono che Kankuro sta lottando contro le marionette marciatrici. Proseguendo oltre notano Meno che sta per rompere la barriera che protegge la Sfera dello Spirito. Dopo aver rotto la barriera, i 3 riescono a sconfiggere la sua marionetta, ma Meno scappa, inseguita dai tre e dall'ANBU della Sabbia. I tre la cercano, ma invano, perciò i ninja dovranno tornare ai rispettivi villaggi per fare rapporto.

Ma mentre Naruto e Rock Lee si dirigono verso il villaggio della foglia, scoprono che un villaggio confinante è stato conquistato da un gruppo di marionette, che però vengono tutte sconfitte. Naruto e Rock Lee riferiscono l'intero accaduto a Tsunade. Questa manda Naruto con i maestri Kakashi e Gai Maito in una missione rischiosa per attaccare gli Shirogane: Naruto porterà la Sfera dello Spirito nella Foresta Est, dove almeno un membro degli Shirogane dovrebbe venire a prendere la Sfera, ma i ninja della Foglia lo attaccheranno. Lì, nella foresta, c'è un terzo superstite Shirogane, Gando, che durante l'attacco dei cloni di Naruto mette una barriera, che però Kakashi e Gai rompono, ma sembra troppo tardi, perché Gando, con le sue due marionette giganti mette in difficoltà Naruto, mentre la marionetta di Meno ruba la Sfera. Tuttavia, Naruto, Kakashi e Gai sconfiggeranno le marionette, poi Gando muore per il troppo sforzo. Tornati al villaggio, Gai confessa che Rock Lee aveva promesso prima della missione che se avessero fallito avrebbe fatto 500 giri intorno al villaggio sulle sue stesse mani. Ma quando Gai e Tsunade se ne vanno, Kakashi rivela che la Sfera che era stata rubata era un falso.

Giorni dopo, Naruto incontra Sakura che gli dice che ha ricevuto una missione che dovrebbe svolgersi al Villaggio della Sabbia, più precisamente nella Cittadella della Sabbia. Naruto chiede a Tsunade di poter partecipare anche lui alla missione. Tsunade accetta, a patto che Naruto aiuti Sakura ed i ninja della Sabbia a proteggere la Sfera dello Spirito. Naruto arriva lì e incontra Gaara, che gli dice che la tecnica per la distruzione della Sfera è quasi pronta. Sakura arriva, ma Gaara ha un sospetto visto che Sakura era partita prima di Naruto e che la strada dalla Foglia alla Sabbia è tutta dritta. Ma un Jonin della Sabbia avverte che la cittadella è stata di nuovo attaccata dalle marionette. Naruto, aiutato da Kankuro, dovrà raggiungere il castello per impedire l'attacco delle marionette. Ma succede qualcosa di strano: Kankuro e Naruto sentono un dialogo tra Gaara e Sakura: Gaara pensa che Sakura non sia lei e la attacca. Naruto e Kankuro si dirigono lì, e Sakura vuole far credere che la Sabbia sia un nemico, ma la voce di Sakura non sembra la stessa, a quanto Naruto sente, così quest'ultimo diventa prudente, e Sakura si rivela essere Meno stessa; dopo una prima vittoria da parte dei ninja della Foglia e della Sabbia, Meno richiama la sua ape marionetta che si riveleranno non una sola, ma tre. Ma anche qui Meno perde, così cerca di far credere di confessare dov'è Sakura, ma poi ruba la Sfera e si autodistrugge. Comunque, Naruto, Kankuro e Gaara fuggiranno. Naruto dovrebbe sgridare i due della Sabbia perché loro stanno molto tranquilli quando il Grande Burattino sta per essere resuscitato, ma Gaara risponde che dovrebbe pensare di trovare la migliore soluzione ai problemi. Tornato a Konoha, Tsunade lo sgrida perché nessuno è riuscito a proteggere la Sfera, ma Naruto ribatte che bisogna cercare Sakura, ma Tsunade gli dice che siccome era la sua maestra nell'arte della medicina, ora è capace di difendersi da se stessa, anche se cade in mani nemiche, ma l'intervento di altri ninja la porterebbe a rischi maggiori.

Giorni dopo, Naruto viene convocato nella stanza di Tsunade, che gli dice che andrà in missione con Shikamaru per fermare l'ultimo degli Shirogane, Ibushi. Dopo essere giunti al tempio, e poi alla prigione, scoprono che ci sono dei prigionieri a cui non è rimasto quasi più chakra, sorvegliati da Neji. Uno dei prigionieri dice a Naruto che Sakura si trova molto più avanti. Naruto, dopo varie peripezie, incontra Choji che sta sorvegliando un negozio. Naruto, più avanti, incontra Kakashi che sta individuando le mosse delle marionette marciatrici. Naruto e Kakashi proseguono, ma vedono Ibushi che ha tenuto Sakura in ostaggio: la macchina in cui è intrappolata Sakura le sta assorbendo tutto il chakra, che dovrebbe essere dato poi alla Sfera dello Spirito per far resuscitare il Grande Burattino. Anche se non sembra avere alcun scopo per farlo, Ibushi manda la sua marionetta lucertola, ma viene sconfitto. Ibushi, però, avverte che se uno dei due si avvicina, Sakura morirà. Ma Naruto vuole sostituirsi a Sakura perché vuole sacrificare il suo chakra per salvare Sakura. Ibushi accetta, ma le conseguenze per Naruto sono molto gravi. Kakashi e Sakura proseguono oltre, e notano che Ibushi è morto, e che lo spirito del Grande Burattino ha preso il controllo di Naruto, ma Kakashi e Sakura riusciranno a sconfiggerlo e a liberare Naruto dallo spirito del Grande Burattino. Ma lo spirito si insedia nel corpo di Ibushi per alcuni secondi. Al quel punto, il Grande Burattino viene finalmente resuscitato. Il Grande Burattino manda allo stremo Naruto, Sakura e Kakashi, che viene colpito e sviene. Intervengono poi Neji e Shikamaru, che sostituiscono Sakura e Kakashi in quanto Sakura deve curare Kakashi che è svenuto. Neji, con il suo Byakugan non sembra vedere niente all'interno del corpo del Grande Burattino, ma Naruto lancia un Rasengan, ma mentre gli va addosso a un lato, esce da un lato, ma una delle 5 Sfere dello Spirito si rivela nel Grande Burattino, mentre le altre 4 si disperdono intorno a loro. Naruto, Neji e Shikamaru, nonostante la difficoltà nell'indebolire le Sfere e l'altra faccia del Grande Burattino, riescono a vincere, ma il tempio crolla, anche se poi i 3 riescono a fuggire.

Kakashi, ormai curato, consegna le Sfere dello Spirito a tsunade, anche se rimpicciolite nella (probabilmente) vera forma. Tsunade conosce qualcuno che potrebbe essere in grado di sbarazzarsi delle Sfere. Così, il giorno dopo, Naruto, Kakashi e Sakura si riuniscono in una montagna e Naruto e Kakashi mostrano le Sfere dello Spirito a Sakura. Poi, Naruto le lancia via. In quel momento, Naruto, Kakashi e Sakura sono pronti per un'altra avventura.

Sopravvivenza[modifica | modifica wikitesto]

La Modalità Sopravvivenza è un'altrà novità del gioco rispetto al capitolo precedente. Le sfide sono di grado da D a S, come le missioni.

  1. Sconfiggi tutta la banda Genin.
  2. Sconfiggi la banda Chunin.
  3. Sconfiggi i banditi.
  4. Sconfiggi le marionette.
  5. Sconfiggi uno dopo l'altro Sakura, Sasuke, Naruto e Kakashi.
  6. Sconfiggi uno dopo l'altro Choji, Shikamaru, Neji, Rock Lee e Gai.
  7. Snonfiggi le coppie Shikamaru-Choji e Sakura-Sasuke.
  8. Sconfiggi le coppie Neji-Rock Lee e Naruto-Kakashi.
  9. Sconfiggi le scimmie ed una mantide gigante.
  10. Sconfiggi le marionette giganti(boss dei livelli:6-7-8).
  11. Sconfiggi uno dopo l'altro Kankuro, Gaara, Kisame ed Itachi.
  12. Sconfiggi le coppie Gaara-Kankuro ed Itachi-Kisame.

Inoltre, completando tutte le sopravvivenze con uno specifico personaggio, si potrà sbloccare una Chip Abilità propria. Ogni sfide deve essere finita in un arco di tempo che va da 3 a 6 minuti, e se il tempo scade la missione fallirà. Anche se non si riceverà Virtù si potrà ricevere una quantità discreta di Ryo.

Missioni[modifica | modifica wikitesto]

Le missioni sono in tutto 46 e naturalmente sono divise in gradi di difficoltà da D a S. Finite tutte e 46 le missioni si sbloccherà la saga Kakashi.

Piastra abilità[modifica | modifica wikitesto]

La piastra abilità permette ai giocatori di aumentare le proprie abilità inserendo chip nella lamina. Solo Kisame Hoshigaki e Itachi Uchiha non godono di questa modalità. Si può equipaggiare la costosa Chip Chakra infinito(80.000 ryo), per rendere più facili le battaglie. Le chip vuote possono essere inserite quando ci sono degli spazi vuoti e quando ci sono tutti i 5 tipi di Chip (Marziali, Magie, Speciali, Proprie e Vuote) si potrà accedere ad almeno uno dei 3 livelli di potenziamento bonus, ottenibili in maggioranza di chip tra Marziali, Magie e Speciali.

  1. Attacco Marziali +50% (in maggioranza di Chip Marziali)
  2. Attacco Magia +50% (in maggioranza di Chip Magia)
  3. Salute e Chakra +50 (in maggioranza di Chip Speciali)

Livello +[modifica | modifica wikitesto]

Durante la Storia o le missioni, i personaggi possono raccogliere delle sfere gialle, le Virtù, come nel capitolo precedente, solo che Naruto non sarà più il solo che prenderà le Virtù, bensì qualunque personaggio che prenderà le proprie virtù aumenterà le proprie. Le Virtù possono essere spese in questa modalità per far aumentare Salute, Chakra, Attacco e Difesa Marziali ed Attacco e Difesa Magia. Solo Itachi e Kisame non godono di questa modalità.

Negozio[modifica | modifica wikitesto]

Qui il giocatore potrà comprare Chip Abilità, vendere oggetti preziosi, comprare medicine, razioni o doppi ed espandere la lamina abilità.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi disponibili per la Battaglia 2G sono 13:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]