Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ino Yamanaka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ino Yamanaka
Ino yamanaka.png
Ino Yamanaka nella seconda serie animata
UniversoNaruto
Nome orig.いの 山中 (Ino Yamanaka)
Lingua orig.Giapponese
AutoreMasashi Kishimoto
EditoreShūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 34
  • Anime: Episodio 1
Voce orig.Ryoka Yuzuki
Voce italianaJolanda Granato [1]
SessoFemmina
Data di nascita23 settembre (Bilancia)
AffiliazioneTeam 10/Team Asuma, Niju Shotai 2, Quinta Divisione

Ino Yamanaka (山中 いの Yamanaka Ino?) è un personaggio della serie anime e manga Naruto, scritto e disegnato dal mangaka Masashi Kishimoto.

Il suo cognome significa "attraverso le montagne" mentre il nome "cinghiale selvaggio" (ecco perché Sakura, per insultarla, la chiama maial-Ino): questo genera un contrasto ironico con quello del suo compagno di squadra Choji Akimichi, il cui nome significa "farfalla", dal momento che è due volte più grosso di lei. Con i suoi compagni del team guidato dal figlio del Terzo Hokage Asuma Sarutobi, Shikamaru Nara e appunto Choji, forma la seconda generazione del team Ino-Shika-Cho, che richiama la combinazione di carte del gioco giapponese Hanafuda denominata appunto Ino-Shika-Cho (Cinghiale-Cervo-Farfalla) che vale cinque punti.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Ino è aggressiva, egocentrica e tende a dettare ordini alla sua squadra; da sempre rivale di Sakura, non sopporta di esserle da meno. Durante la prima serie Ino è follemente innamorata di Sasuke Uchiha, altro motivo di contrasto con Sakura, mentre nella seconda sembra provare qualcosa per Sai, il nuovo membro del Team Kakashi. Per rispondere al gioco di parole basato sul suo nome che Sakura le rivolge spesso, Ino la chiama a sua volta "fronte spaziosa", mettendo in evidenza uno dei difetti fisici che Sakura crede di avere. È un amante dei fiori e ne conosce tutti i principali tipi, da quelli velenosi a quelli ornamentali. L'antagonismo tra Sakura e Ino ricorda quello tra Naruto e Sasuke e arriva al culmine durante gli esami di selezione dei Chunin, quando si affrontano. Pian piano, però, le due tornano ad essere buone amiche come erano da piccole.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ino è la figlia di Inoichi Yamanaka ed è un membro del Clan Yamanaka, che dirige un piccolo negozio di fiori nel Villaggio della Foglia. Durante gli anni in accademia è stata la prima amica di Sakura e la aiutò a formarsi un'identità e a sviluppare una certa autostima; in seguito, quando Sakura si prese una cotta per Sasuke, le due troncarono il loro rapporto, diventando a tutti gli effetti rivali[2].

Prima parte del manga[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver affrontato alcune missioni insieme ai suoi compagni, Ino partecipa agli esami di selezione dei Chunin, affrontando prima il Team Dosu, giunto per uccidere Sasuke, ed infine affronta Sakura in uno scontro che si concluderà alla pari. Dopo la fuga di Sasuke, Ino chiede a Sakura di intercedere con Tsunade per diventare sua allieva. Sakura accetta e, essendo già allieva del Quinto Hokage, diventa automaticamente la sua senpai[3].

Seconda parte del manga[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda parte della storia, Ino è diventata molto più matura e anche un abile ninja medico grazie agli allenamenti di Tsunade e alla supervisione di Sakura.

Si unisce quindi ad una squadra composta da Choji, Raido Namiashi e Aoba Yamashiro per fermare Hidan e Kakuzu, due membri di Alba[4]; giunge tuttavia troppo tardi per aiutare il team di Shikamaru e assiste impotente alla morte del suo maestro[5]. Decisa a vendicarlo parte con Shikamaru, Choji e Kakashi per fermare i due membri di Alba e nello scontro che segue affronta Kakuzu; poco prima di essere eliminata, viene salvata dai rinforzi e assiste alla morte di Kakuzu per mano di Naruto.

Durante l'attacco di Pain affronta i nemici insieme a Ibiki, suo padre, alcuni ANBU e Shizune e assiste impotente alla morte di quest'ultima per mano di uno dei corpi del nemico.

Quarta grande guerra ninja[modifica | modifica wikitesto]

In seguito Ino viene reclutata nella Quinta Divisione, comandata da Mifune, e viene inviata come riserva alla Prima Divisione di Darui; insieme a Shikamaru e Choji, tiene a bada Kinkaku con un'azione combinata, in modo che Darui possa sigillare il nemico all'interno della zucca rossa[6]. In seguito, insieme a Choji e Shikamaru, affronta personalmente il suo maestro Asuma, riportato in vita tramite la Tecnica della Resurrezione Impura[7]. Dopo un duro scontro Ino riesce, insieme ai suoi compagni, a sconfiggere il suo maestro, il quale viene sigillato da una squadra alleata [8]. Si reca poi insieme al resto dell'alleanza a combattere contro Obito e Madara e assiste impotente alla morte del padre. In seguito viene soggiogata dallo Tsukuyomi Infinito insieme ai suoi compagni, dove immagina il padre ancora vivo e di essere contesa tra Sasuke e Sai.

[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni anni dopo la fine della guerra Ino sposa Sai da cui ha un figlio, Inojin.

Capacità ninja[modifica | modifica wikitesto]

Ino, come membro del Clan Yamanaka, è in grado di utilizzare la tecnica del Capovolgimento Spirituale, che le consente di impossessarsi del corpo dell'avversario[9]. Ino utilizza questa tecnica insieme al Controllo dell'Ombra di Shikamaru, che la utilizza per tenere bloccati gli altri avversari. Nell'anime utilizza anche la tecnica dello Sconvolgimento Spirituale, che ha lo stesso effetto ma permette di controllare l'avversario a distanza, permettendole di rimanere nel proprio corpo. Nella seconda parte del manga, in particolare nella Quarta Grande Guerra Ninja, Ino dimostra di essere molto migliorata e di essere molto più forte di prima fermando la Teriosfera del Decacoda grazie al Capovolgimento Spirituale, evitando così la morte di tutte le persone nel raggio d'azione del demone.

Dopo l'allenamento con Tsunade e Sakura, Ino acquisisce le arti mediche, diventando quindi un Ninja Medico[10]; oltre a ciò, Ino ha una vasta conoscenza dei fiori velenosi e ciò la rende un'abile ninja medico. Ino è capace di utilizzare i fiori in combattimento per stordire o colpire l'avversario combinando le sue abilità. Durante la Quarta Grande guerra esibisce una delle sue grandi abilità ovvero la capacità di manipolare un numero smisurato di corpi e fungendo anche da comunicatore per la battaglia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA ANIMAZIONE: "Naruto"
  2. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 71, in Naruto, Volume 8, Viz Media, 2005, ISBN 1-4215-0124-4.
  3. ^ Studio Pierrot, Naruto: episodio 220, Setting Off, TV Tokyo, 8 marzo 2007.
  4. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 318, in Naruto, Volume 35, Shueisha, 2006, p. 176, ISBN 978-4-08-874273-1.
  5. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 339, in Naruto, Volume 37, Shueisha, 2007, ISBN 978-4-08-874338-7.
  6. ^ Naruto, cap.529
  7. ^ Naruto, capitolo 531, pag 3
  8. ^ Naruto, capitolo 534, pag 10,11
  9. ^ Kishimoto, Masashi, Chapter 55, in Naruto, Volume 7, Viz Media, 2005, ISBN 1-59116-875-9.
  10. ^ Masashi Kishimoto, Chapter 270, in Naruto, Volume 30, Viz Media, 2008, ISBN 1-4215-1942-9, OCLC 232546735.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Masashi Kishimoto, Il Mondo di Naruto. La guida ufficiale del Manga vol.1 - Hiden Rin no Sho: Il Libro delle Sfide, Modena, Planet Manga, 2008. ISBN non esistente
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Tō no Sho Naruto Official Databook (秘伝・闘の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: tō no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2005. ISBN 4-08-873734-2
  • Masashi Kishimoto. Hiden: Sha no Sho Naruto Official Databook (秘伝・者の書 NARUTO―ナルト― キャラクターオフィシャル データBOOK Hiden: sha no sho Naruto kyarakutaa ofisharu deetabukku?) (in giapponese). Shūeisha, Tokyo 2008. ISBN 978-4-08-874247-2
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga