Aqua Teen Hunger Force

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aqua Teen Hunger Force
serie TV d'animazione
Aqua Teen Hunger Force Poster.jpg
Poster della serie
Titolo orig.Aqua Teen Hunger Force
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreDave Willis, Matt Maiellaro
RegiaDave Willis, Matt Maiellaro
MusicheSchoolly D (2000–2010), Josh Homme e Alain Johannes (2011), Mariachi El Bronx e Schoolly D (2012), Flying Lotus (2013), Schoolly D e Dave Willis, Dana Snyder e Carey Means (2015)
StudioWilliams Street
ReteCartoon Network (episodio pilota), Adult Swim
1ª TV30 dicembre 2000 – 30 agosto 2015
Episodi139 (completa) in 11 stagioni
Rapporto4:3 (2000-2007), 16:9 (2008-2015)
Durata ep.11-12 min
Editore it.TIMvision
1ª TV it.1º febbraio 2018
1º streaming it.TIMvision
Episodi it.30 / 139 Completa al 22%
Dialoghi it.Marco Bruno
Studio dopp. it.Multimedia Network
Dir. dopp. it.Marco Bruno
Genereumorismo nero, satira, umorismo surreale, slapstick

Aqua Teen Hunger Force — anche noto come Aqua Unit Patrol Squad 1, Aqua Something You Know Whatever, Aqua TV Show Show, Aqua Teen Hunger Force Forever o con l'acronimo ATHF — è una serie televisiva animata statunitense del 2000, creata, diretta e sceneggiata da Dave Willis e Matt Maiellaro. La serie si incentra sulle vicende di Frullo, Fritto e Polpetta, tre prodotti di fast food antropomorfi che convivono insieme in un quartiere di periferia. I protagonisti interagiscono spesso con il loro vicino di casa Carl Brutananadilewski e il loro scopo era quello di risolvere il crimine della loro cittadina, sottotrama che è andata piano piano a svanire nel corso dei primi episodi.[1]

Nata come spin-off di Space Ghost Coast to Coast,[1][2] la serie è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti su Cartoon Network il 30 dicembre 2000, ma a causa della "banalità" dei personaggi e dei temi trattati con l'uso consistente di umorismo surreale è stata cancellata dalla rete e riproposta nel 2001 su Adult Swim, blocco operante nelle ore notturne sulla stessa rete adatto principalmente ad un pubblico adulto o adolescenziale.[1][2] Su questo blocco di programmazione sono stati trasmessi un totale di 139 episodi (compreso l'episodio pilota trasmesso da Cartoon Network), censurando un solo episodio relativo alla quinta stagione. Un adattamento italiano è stato pubblicato sul servizio in streaming TIMvision il 1º febbraio 2018, dove sono state rese disponibili l'ottava, la nona e la decima stagione per un totale di 30 episodi. Dalla serie sono stati tratti i tre spin-off Carl's Stone Cold Lock of the Century of the Week, Spacecataz e Soul Quest Overdrive, un film intitolato Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters e cinque videogiochi (due dei quali per browser), distribuiti da Macrospace, Oberon Games e Midway Games rispettivamente per dispositivi mobili, PC e PlayStation 2.[3][4][5][6]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie è basata sulle avventure surreali di tre prodotti da fast food antropomorfi: Frullo, un milkshake egoista e patologicamente bugiardo; Fritto, una scatola di patatine fritte intelligente, e Polpetta, una palla di carne macinata mutaforme infantile. I tre vivono insieme come coinquilini e raramente vanno d'accordo con il loro vicino di casa umano Carl Brutananadilewski, un uomo di mezza età fanatico dello sport e del sesso. I protagonisti interagiscono anche con vari cattivi o altri individui nel corso di ogni episodio; queste interazioni sono spesso limitate a un episodio, ma alcuni personaggi minori riappaiono raramente negli episodi successivi. Alcuni episodi prevedono che i protagonisti interagiscano con delle celebrità, personaggi storici o atleti professionisti realmente esistenti. I Lunamiani, due alieni proveniente dalla Luna, appaiono spesso durante la serie. Servono come antagonisti primari e scatenano il caos attraverso una serie di azioni illegali o distruttive. Gli episodi spesso finiscono con la morte non canonica dei protagonisti o con la distruzione delle loro proprietà; tuttavia, anche se in molti episodi la casa di Carl o degli Aqua Teen viene gravemente danneggiata o distrutta, ritorna come nuova e senza spiegazione nell'episodio successivo.

Nelle prime sette stagioni di Aqua Teen Hunger Force, i protagonisti vivevano in un quartiere di periferia nel sud del New Jersey. Durante l'ottava stagione, la sede è stata cambiata a Seattle, a Washington[7], anche se il quartiere rimane pressoché identico a quello delle prime sette stagioni. A partire dalla nona stagione, lo stesso quartiere si trova nella località fittizia di Seattle, nel New Jersey.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 18 2000-2002 inedita
Seconda stagione 24 2003 inedita
Terza stagione 13 2004 inedita
Quarta stagione 13 2005-2006 inedita
Quinta stagione 10 2008 inedita
Sesta stagione 10 2009 inedita
Settima stagione 12 2010 inedita
Ottava stagione 10 2011 2018
Nona stagione 10 2012 2018
Decima stagione 10 2013 2018
Undicesima stagione 9 2015 inedita

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Frullo (in originale: Master Shake) (stagioni 1-11), voce originale di Dana Snyder, italiana di Luigi Ferraro.
    Il primo componente degli Aqua Teen. È un bicchiere da frappé con una cannuccia rosa e delle mani gialle situate ai lati del bicchiere. Frullo ha un carattere avido, pigro e crudele contro tutti. Anche se viene specificato pochissime volte all'interno del cartone, all'interno di Frullo sembra esserci un pistacchio collegato alla sua cannuccia che gli permette di sparare una sostanza biancastra e di creare qualsiasi cosa voglia per poi farla esplodere.
  • Fritto (in originale: Frylock) (stagioni 1-11), voce originale di Carey Means, italiana di Fabrizio Russotto.
    Il secondo componente degli Aqua Teen. È una scatola rossa fluttuante di patatine fritte, con un apparecchio e il pizzetto. Fritto è il personaggio più intelligente del gruppo e rappresenta, tra l'altro, la figura paterna di Polpetta, spesso salvandolo dai vari scherzi di Frullo. Può sparare raggi laser dagli occhi.
  • Polpetta (in originale: Meatwad) (stagioni 1-11), voce originale di Dave Willis, italiana di Gianluca Machelli.
    Il terzo componente degli Aqua Teen. È una palla di carne macinata con un solo dente. Molte volte è infantile e ingenuo, tanto che viene bullizzatto da Frullo. Per questo Fritto, la maggior parte delle volte, lo protegge dai vari scherzi cattivi di Frullo. A volte dimostra di avere alte capacità intellettuali, anche se per la maggior parte del tempo rimane infantile e immaturo.
  • Carl Brutananadilewski (stagioni 1-11), voce originale di Dave Willis, italiana di Dario Oppido.
    L'irascibile vicino in sovrappeso degli Aqua Teen. Oltre ad essere calvo è baffuto, Carl è molto sarcastico e ama la pornografia, lo sport, la sua automobile e avere rapporti sessuali. Molte volte sgrida gli Aqua Teen quando li trova usare la sua piscina o quando loro (specialmente Frullo) distruggono la sua auto. Tuttavia, probabilmente perché non sembra avere dei veri amici, occasionalmente socializza con loro, in particolare quando condividono un obiettivo o qualcos'altro in comune.
  • Dana Snyder al Florida SuperCon nel 2014

  • Carey Means al Florida SuperCon nel 2008

  • Dave Willis al Dragon Con nel 2008

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi secondari di Aqua Teen Hunger Force.

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Molti episodi di Aqua Teen Hunger Force vedono le apparizioni di ospiti esterni al cast principale. La maggior parte degli ospiti che fanno queste apparizioni sono comici, ma altri come l'atleta Bart Oates o i musicisti Chuck D, T-Pain, Chickenfoot e Insane Clown Posse sono comunque apparsi nel corso della serie.

George Lowe, la celebre voce originale di Space Ghost, ha fatto diverse apparizioni durante la serie. Lowe ha fatto la sua prima apparizione in Aqua Teen Hunger Force nella puntata della prima stagione Mail-Order bride e da allora ha continuato a fare molti altri camei. Lowe ha avuto anche un ruolo prominente nell'episodio della quarta stagione Antenna e ha ridoppiato il personaggio Space Ghost, anche se per una breve apparizione, nel film Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters. Lowe è stato in seguito considerato un membro del cast principale nel 2011 durante la stagione Aqua Unit Patrol Squad 1, dove ha annunciato il titolo di ogni episodio e dove ha continuato a partecipare sempre in più episodi

David Cross, H. Jon Benjamin e Kristen Schaal sono apparsi tutti nell'episodio della quinta stagione Bible Fruit. L'episodio in questione portò anche alla creazione di una serie spin-off intitolata Soul Quest Overdrive, che presentava tutte le guest star dell'episodio.

Molti ospiti delle prime due stagioni hanno inoltre ripreso i loro ruolo di guest star nel finale della seconda stagione The Last One. Questo è l'episodio che presenta più apparizioni speciali tra tutti gli episodi della serie. Una gag in esecuzione della serie vede che la maggior parte delle voci degli ospiti speciali siano accreditate sotto nomi falsi durante i titoli di coda.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Ideazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra: Matt Maiellaro e Dave Willis, creatori, sceneggiatori, registi e doppiatori di Aqua Teen Hunger Force

Nel 1999, gli sceneggiatori Dave Willis e Matt Maiellaro di Space Ghost Coast to Coast inventarono tre personaggi con le sembianze di Frullo, Fritto e Polpetta, i protagonisti della futura serie animata Aqua Teen Hunger Force.[8][9][10] I tre personaggi erano stati pensati come mascotte di una catena di fast food chiamata Burger Trench e sono apparsi nell'episodio Baffler Meal di Space Ghost Coast to Coast.[8][9][10][1] Secondo una delle sceneggiature che doveva essere utilizzata per l'episodio, le mascotte di Burger Trench dovevano dirottare lo show di Space Ghost, poiché quest'ultimo non aveva i soldi per pagare il cibo ordinato in un fast food.[8] Sono state scritte tra le 20 e le 30 bozze per Baffler Meal, tuttavia, a causa della quasi totale mancanza del supereroe durante l'episodio, hanno deciso di cancellarlo, pensando così di creare una serie con protagonisti proprio i tre personaggi.[10][8] Secondo i dirigenti di Cartoon Network, tuttavia, questa mossa sarebbe stata "molto poco convenzionale e molto poco professionale".[8] L'episodio in questione non è stato trasmesso fino al 1º gennaio 2003, tre giorni dopo la conclusione della prima stagione di Aqua Teen Hunger Force sul blocco Adult Swim. L'anteprima della serie andò in onda il 30 dicembre 2000 sul canale Cartoon Network,[9] insieme alla serie animata Harvey Birdman, Attorney at Law, come parte di un'anteprima a sorpresa che, per l'appunto, è stata elencata nella "Programmazione speciale".[11][12][13]

Per sviluppare e animare la prima stagione ci è voluto un intero anno. Secondo Willis, la produzione della seconda stagione è cominciata prima ancora di aver completato la prima, così che si potesse assicurare che la serie venisse presa effettivamente dal network.[8]

Anche se inizialmente la trama prevedeva che gli Aqua Teen dovevano risolvere i vari reati criminali della loro città, questa premessa è andata a dimenticarsi, infatti serviva solo per placare i dirigenti di Cartoon Network che non volevano trasmettere una serie del genere. In un'occasione, Fritto ha affermato che ha smesso di combattere il crimine perché diceva che non ci stava facendo poi così tanti soldi[14]. Secondo il creatore Dave Willis, i primi dieci episodi della prima stagione sono in parte le idee respinte di alcuni episodi di Space Ghost Coast to Coast. Originariamente, la serie si doveva chiamare Aqua Teen Hunger Force Unit Patrol Squad 1, nome in seguito riutilizzato per l'ottava stagione della serie.[15]

Scrittura e direzione[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra: Jay Wade Edwards e Ned Hastings, editori, sceneggiatori, registi e produttori della serie

Ogni episodio di Aqua Teen Hunger Force è stato scritto e diretto dai creatori della serie Dave Willis e Matt Maiellaro e prodotto dalla Williams Street. Gran parte del dialogo è stato composto con l'improvvisazione da parte del talento vocale[16]. Anche se la serie è stata interamente sceneggiata, i commenti e le parti improvvisate vengono adattati al movimento della bocca durante il processo di animazione. La serie non attraversa alcuna fase di storyboarding.[17] Per completare la sceneggiatura di ogni singolo episodio si passano circa due o tre giorni.[18] Dalla registrazione al prodotto finito si spendono invece circa 10-12 settimane.[19][18] Molti membri del cast hanno lavorato in passato alla serie animata Space Ghost Coast to Coast[20].

Stile e animazione[modifica | modifica wikitesto]

L'animazione della serie è affidata alla Radical Axis fino all'ottava stagione, mentre per le restanti tre stagioni alla Awesome Incorporated.[17] I software principali adottati per l'animazione della serie sono Adobe Photoshop per le immagini, Adobe After Effects per le animazioni e Final Cut Pro per le eventuali modifiche.[21][17][19] Per realizzare le sceneggiature, Jay Edwards e Ned Hastings impiegano circa quattro o cinque settimane, dopo di che trascorrono una settimana ad animare approssimativamente le varie scene e completare i lavori di voice over.[21] Gli animatori utilizzano come punto di riferimento il software QuickTime Player e dedicano altre cinque settimane a realizzare gli episodi per poi comprimerli in 11 minuti di esecuzione.[21] Il budget conta di 60.000-250.000 dollari per episodio.[21][18] Si utilizzano cinque o sei animatori per episodio, tre dei quali per le animazioni 2D.[17] Fino all'ottava stagione, le animazioni 2D venivano realizzate su carta, metodo che ha perso di praticità. Con l'arrivo di Awesome Incorporated, le animazioni 2D vengono realizzate su Adobe Photoshop frame dopo frame.[17]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Il cast principale della serie è composto da Dana Snyder nei panni di Frullo,[22] Carey Means nel ruolo di Fritto,[23] e dal co-creatore della serie Dave Willis sia per Polpetta che per Carl Brutananadilewski,[24][25] nonché di Ignignokt.[26] Matt Maiellaro ha prestato la voce a Err e Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future.[27][28] I membri del cast principale e Maiellaro recitano occasionalmente anche altri personaggi minori, oltre ai loro ruoli principali. Tutti e tre i personaggi principali compaiono in quasi ogni episodio. Tuttavia sono tutti assenti nell'episodio Sirens della quinta stagione e nell'episodio Le navicelle gemelle della decima stagione. Nell'episodio Robots Everywhere della quinta stagione, Fritto e Frullo fanno solo brevi cameo parlati, mentre Polpetta è completamente assente.

L'artista voice-over George Lowe ha fatto diverse apparizioni in tutta la serie. Lowe in precedenza ha interpretato il ruolo di Space Ghost in Space Ghost Coast to Coast e Cartoon Planet, da cui diversi membri del cast e della troupe hanno lavorato per Aqua Teen Hunger Force. Lowe ha fatto la sua prima apparizione in Aqua Teen Hunger Force nell'episodio Mail-Order Bride della prima stagione e ha continuato a realizzare molti altri cameo negli episodi successivi. Ha avuto un ruolo di spicco come se stesso nell'episodio Antenna della quarta stagione e ha ripreso il ruolo di Space Ghost per una rapida apparizione in Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters. Lowe è stato in seguito considerato un membro del cast principale nel 2011 durante Aqua Unit Patrol Squad 1, dove ha annunciato il titolo di ogni episodio e ha continuato a fare cammei. Più tardi, Lowe ha fatto un'altra apparizione di spicco nell'episodio Il copyright di Aqua Something You Know Whatever.

L'animatore della serie C. Martin Croker, noto per la sua interpretazione di Zorak in varie serie animate e speciali, ha fornito le voci sia del Dott. Weird che di Steve,[29][30] durante le aperture delle prime due stagioni, e nell'episodio L'Ipersonno. Croker ha anche doppiato diversi uccelli nell'episodio Eggball della settima stagione. Andy Merrill ha interpretato Oglethorpe al fianco di Mike Schatz nei panni di Emory in diversi episodi.[31][32] Merrill è anche noto per la sua interpretazione di Brak in diverse serie e speciali e ha fornito la voce di Merle negli episodi Escape from Leprechaupolis e The Last One. Il rapper MC Chris ha fornito la voce di MC Pee Pants in diversi episodi.[33] Chris ha anche fornito la voce di Carl bambino nell'episodio Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future ed è tornato per un ruolo musicale nell'episodio One Hundred della settima stagione, dopo una lunga assenza. Tommy Blacha si è unito al cast ricorrente con l'introduzione del suo personaggio Wongburger nell'episodio Dickesode della quarta stagione. Con l'eccezione di Tommy Blacha, l'intero cast ricorrente ha ripreso il proprio ruolo in Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters.

Vari comici, atleti e altre celebrità hanno fatto apparizioni come ospiti, solitamente accreditati sotto pseudonimi.

Titoli alternativi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011, per l'ottava stagione, il titolo della serie è stato cambiato in Aqua Unit Patrol Squad 1[7]. Maiellaro poi ha affermato in un'intervista che "lui e Willis erano stanchi del vecchio titolo e hanno voluto provare a cambiarlo per rinnovare l'immagine dello show e per dare una sensazione di nuovo nel cartone"[34]. Per la nona stagione, il titolo è stato cambiato in Aqua Something You Know Whatever, per la decima stagione è cambiato in Aqua TV Show Show e per l'undicesima stagione in Aqua Teen Hunger Force Forever.

Cancellazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 Adult Swim ha cancellato Aqua Teen Hunger Force dopo 15 anni di trasmissione[35]. La cancellazione va contro i desideri di Willis e Maiellaro, infatti, a detta loro, la serie era ancora a metà strada e che durante la serie hanno appreso molte cose riguardo l'animazione. Willis ha affermato su Reddit che il presidente di Adult Swim, Mike Lazzo, ha preso la decisione di porre fine alla serie perché secondo lui "era giunto il momento di passare ad altro"[36]. L'episodio The Last One Forever and Ever (For Real This Time) (We Fucking Mean It) è falsamente promosso come finale di serie, infatti, il vero finale di serie è The Greatest Story Ever Told, che è stato pubblicato sul sito ufficiale di Adult Swim il 26 agosto 2015. Fino al momento della sua conclusione, la serie è stata la più longeva serie originale nella storia di Adult Swim. Da Aqua Teen Hunger Force sono stati prodotti due spin-off: Carl's Stone Cold Lock of the Century of the Week che è ancora in produzione, e Soul Quest Overdrive.

Durante un'intervista sulla cancellazione della serie, Maiellaro ha dichiarato che non ci sono piani attuali per rilanciare Aqua Teen Hunger Force, ma ha affermato che un giorno la serie potrebbe ritornare su Adult Swim[37]. Nel 2017, quando un fan della serie ha chiesto a Adult Swim perché non facessero più episodi, in un bumper hanno risposto che potrebbero anche farlo.[38]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La sigla del cartone, per le prime sette stagioni, è stata eseguita dal rapper Schoolly D. Più tardi, la sigla è stata remixata in occasione del film degli Aqua Teen e del videogioco Saints Row: The Third del 2011. Dopo un'assenza pluriennale dalla serie, Schoolly D è tornato per la settima stagione dove ha eseguito una sigla alternativa che è stata utilizzata esclusivamente nell'episodio Rabbot Redux. Dalle stagioni successive, la sequenza iniziale è caratterizzata da una colonna sonora differente. Schoolly D è tornato, ancora una volta, nel tema musicale della nona stagione che ha scritto e interpretato insieme al gruppo Mariachi El Bronx. La colonna sonora della decima stagione invece è composta dal rapper Flying Lotus. Nel novembre del 2006, Schoolly D e la Cartoon Network sono stati citati in giudizio a causa del tema musicale originale della serie. Infatti, il batterista Terence Yerves sostenne di aver collaborato con Schoolly D nel 1999 e di essere stato a conoscenza di un qualche utilizzo della canzone in una serie televisiva, ma di non aver mai approvato l'utilizzo della stessa in Aqua Teen Hunger Force. Tuttavia, egli non depositò mai i diritti d'autore alla Biblioteca del Congresso. Dopo la causa, Yerves richiese 150.000$ per tutte le volte che la serie veniva mandata in onda, insieme al sequestro di tutte le copie dei DVD che erano in commercio e alla cancellazione della serie stessa.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Paese Lingua Canali
Prima TV
USA Inglese Cartoon Network (ep. 1x1)

Adult Swim (ep. 1x2+)

Italia Italiano TIMvision (ep. 8x1-10x10)
Germania Tedesco Sat.1 Comedy (ep. 1x1-3x13)
Spagna Spagnolo (Spagna)

Inglese (sottotitolato in spagnolo)

Cartoon Network (1x1-3x13)

I.Sat (4x1+)

Regno Unito Inglese CNX

Bravo

FOX

Brasile Spagnolo (America Latina) TBS

I.Sat

Canada Inglese Teletoon

G4

Cartoon Network

Francese Télétoon
Australia Inglese The Comedy Channel (ep. 1x1-?)

SBS Viceland 9Go!

Russia Russo 2x2
Ucraina Ucraino QTV

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, i DVD della serie sono stati rilasciati in 8 volumi; tuttavia, gli episodi contenuti in ciascuno di esso non corrispondono esattamente al numero di episodi trasmessi per ogni singola stagione. Il primo volume è composto da 16 episodi (i primi 16 episodi dei 18 della prima stagione), il secondo è composto da 13 episodi (gli ultimi due episodi della prima stagione più i primi 12 episodi della seconda stagione escluso l'episodio Broodwich), il terzo è composto da 13 episodi (nella quale sono stati recuperati tutti gli altri episodi della seconda stagione), il quarto è composto da 13 episodi (tutti gli episodi della terza stagione), il quinto è composto da 13 episodi (tutti gli episodi della quarta stagione), il sesto è composto da 13 episodi (i primi 9 episodi della quinta stagione più i primi quattro episodi della sesta stagione) il settimo è composto da 11 episodi (gli ultimi 6 episodi della sesta stagione più i primi 5 episodi della settima stagione) e l'ottavo è composto da 17 episodi (gli ultimi 7 episodi della settima stagione più tutta l'ottava stagione). Attualmente le ultime tre stagioni della serie sono inedite in DVD.

Volume Episodi Data di pubblicazione DVD
Regione 1 Regione 2 Regione 4
1 16 18 novembre 2003 27 aprile 2009 4 aprile 2007
2 13 20 luglio 2004 7 dicembre 2009 7 novembre 2007
3 13 16 novembre 2004 25 gennaio 2010 6 agosto 2008
4 13 6 dicembre 2005 5 luglio 2010 4 febbraio 2009
5 13 29 gennaio 2008 31 gennaio 2011 1º aprile 2009
6 13 16 dicembre 2008 N/A 10 febbraio 2010
7 11 1º giugno 2010 16 giugno 2010
8 17 11 ottobre 2011 30 novembre 2011

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2009, IGN ha posizionato la serie al 39º posto nella top dei 100 miglior film d'animazione o spettacoli televisivi[39]. La serie è stata nominata per due Teen Choice Awards, nel 2007 e 2008[40]. Nel 2011, Dave Willis e Matt Maiellaro hanno ricevuto una nomination agli Annie Award per la scrittura di un episodio dell'ottava stagione, Il Creditore[41]. Nel 2013, IGN ha aggiornato la serie inserendola al 19º posto nella top delle migliori 25 serie animate per adulti[42].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

La serie, nel corso degli anni, ha ricevuto tre nomination:

Merchandise e promozione[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters.

Il 13 aprile 2007, Adult Swim ha distribuito nei cinema americani un film basato sulla serie, Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters. Il film introduce un quarto componente degli Aqua Teen, una pepita di pollo chiamato Chicken Bittle, che nella versione originale è stato doppiato dall'attore Bruce Campbell. I Plutoniani e Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future, entrambi personaggi ricorrenti, fanno apparizioni nel film, così come i Lunamiani, il Dott. Weird e MC Pee Pants[43].

In un'intervista del 2010, Radical Axis ha dichiarato l'inizio della produzione di un sequel intitolato Death Fighter, con una versione in 3-D[44]. Più tardi, la Radical Axis ha dichiarato che non erano ancora sicuri sul distributore del film. Questo commento è stato seguito dalla dichiarazione della cancellazione del film.

Durante il 2014, la sceneggiatura di Death Fighter era stata completata e approvata, tuttavia, Dave Willis ha indirettamente confermato la cancellazione del sequel, dopo aver annunciato la cancellazione della serie animata[45]. In seguito ha citato su Reddit che il film costerebbe sui 3-4 milioni di dollari e ha espresso interesse sul finanziare il progetto con Kickstarter[46].

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Aqua Teen Hunger Force Zombie Ninja Pro-Am.

Nel corso del tempo sono stati pubblicati alcuni videogiochi basati sulla serie animata. Il primo, Aqua Teen Hunger Force: Destruct-O-Thon, è stato pubblicato per mobile nel 2004 ed è stato pubblicato e distribuito dalla Macrospace[3]. Nel 2005, Oberon Games ha pubblicato il secondo, Aqua Teen Hunger Force: Studio Shakedown, per PC. L'ultimo, Aqua Teen Hunger Force Zombie Ninja Pro-Am, è stato pubblicato per Playstation 2 da Midway Games nel 2007 ed è stato sviluppato da Creat Studios. Un gioco online in Flash basato sulla serie intitolato The Worst Game Ever è stato reso disponibile su Adult Swim Games[47]. Un altro gioco chiamato Carl Freaking Strip Poker, è stato reso disponibile in passato su Adult Swim Games, ma alla fine fu rimosso dal sito.

Merchandise[modifica | modifica wikitesto]

Grazie al successo di Aqua Teen Hunger Force sono stati distribuiti diversi merchandise relativi alla serie, tra cui magliette, cappellini, braccialetti e altri. Tra gli altri sono disponibili anche i costumi di Halloween dei personaggi di Frullo e Carl, per gli adulti, e sono stati resi disponibili una serie di action figure da collezione, giocattoli e peluche vari, insieme a delle decalcomanie per auto. Diversa merce personalizzata era stata resa disponibile sul sito ufficiale Adult Swim Shop, il quale ha chiuso nel marzo del 2012. Dall'ambito degli album musicali, per la serie sono state distribuite la colonna sonora del film di Aqua Teen Hunger force e un album di Natale, cantato dai personaggi della serie, intitolato Have Yourself a Meaty Little Christmas[48].

Nel settembre del 2010, Adult Swim Shop ha introdotto una vera mongolfiera, molto simile al personaggio di Polpetta, ad un costo di 70.000$. L'acquisto include un giro di prova di un'ora in qualsiasi parte degli Stati Uniti e l'acquirente ha il diritto di tenerlo, sebbene servirebbe un brevetto di pilota. Il pallone è stato l'elemento più costoso di Adult Swim Shop, superando la fontana di Metalocalypse "Dethklok Fountain", che è stato rilasciato all'inizio del 2010 per 40.000$. Il pallone ad aria calda, tuttora, non è più disponibile.

Allarme bomba di Boston del 2007[modifica | modifica wikitesto]

Un Lunamiano a LED situato a Cambridge (Massachusetts)

Nel 2007, la serie ha ricevuto particolare attenzione a causa di una trovata pubblicitaria che divenne nota come Boston Bomb Scare. Infatti, il 31 gennaio 2007, come parte di una campagna Guerriglia marketing, Peter Berdovsky e Sean Stevens hanno installato dei Lite-Brite a LED che ritraggono i Lunamiani (Mooninites in originale) in undici diverse città: Boston, New York, Los Angeles, Chicago, Atlanta, Seattle, Portland, Denver, Austin, San Francisco e Filadelfia. A Boston, le autorità hanno considerato i LED sospetti, spingendo la chiusura delle strade principali e persino dei corsi d'acqua per le indagini. La Turner Broadcasting System ha in seguito ammesso di aver posizionato i LED e si è scusata per il malinteso.

Berdovsky e Stevens sono stati accusati di disturbo della quiete pubblica, ma nonostante il clamore, i due derisero il fatto accaduto durante alcune interviste[49]. Successivamente, tutte le accuse penali sono state ritirate in cambio delle scuse di Berdovsky e Stevens durante la data del processo e accettando un patteggiamento che consisteva in servizi sociali presso lo Spaulding Rehabilitation Center. Turner Broadcasting ha pagato al Boston Police Department un milione di dollari per coprire il costo delle ricerche e un ulteriore milione per buona volontà[50]. Questa azione è stata progettata per risolvere reclami penali e civili. A causa di questo incidente, il direttore generale di Cartoon Network si è anche dimesso. Tra le 11 città in cui sono stati collocati i display, solo Boston li vedeva come una questione di interesse.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Tegan O'Neil, The end of Aqua Teen Hunger Force marks the end of an era for TV animation, in TV Club. URL consultato il 14 agosto 2018.
  2. ^ a b (EN) The Life and Death of Aqua Teen Hunger Force, in pastemagazine.com. URL consultato il 14 agosto 2018.
  3. ^ a b (EN) Levi Buchanan, Aqua Teen Hunger Force: Destruct-o-Thon, su IGN, 10 dicembre 2004. URL consultato il 13 maggio 2018.
  4. ^ (EN) Aqua Teen Hunger Force: Studio Shakedown - IGN.com. URL consultato il 14 agosto 2018.
  5. ^ Wayback Machine, su oberongames.com, 16 febbraio 2007. URL consultato il 14 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2007).
  6. ^ (EN) Aqua Teen Hunger Force Zombie Ninja Pro-Am - IGN.com. URL consultato il 14 agosto 2018.
  7. ^ a b (EN) 'Aqua Teen Hunger Force' changes title to 'Aqua Unit Patrol Squad 1', in EW.com. URL consultato il 6 luglio 2018.
  8. ^ a b c d e f Flak Magazine: Aqua Teen Hunger Force: The Interview, 09-22-03, su web.archive.org, 13 giugno 2006. URL consultato il 7 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2006).
  9. ^ a b c (EN) The Creators Of ‘Aqua Teen Hunger Force’ Reflect On The Show’s 13-Season Run, in UPROXX, 26 agosto 2015. URL consultato il 6 marzo 2018.
  10. ^ a b c (EN) 15 Facts About Aqua Teen Hunger Force, su mentalfloss.com, 20 giugno 2015. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  11. ^ The Daily Ghost Planet : The Past!, su lustforlunch.com. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  12. ^ The Daily Ghost Planet : The Past!, su lustforlunch.com. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  13. ^ (EN) [adult swim]: A (not so) Brief History, su geeknation.com. URL consultato l'11 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2013).
  14. ^ Aqua Teen Hunger Force: episodio 2x17, Kidney Car.
  15. ^ (EN) Saying Goodbye to ‘Aqua Teen Hunger Force’ with Co-Creator Dave Willis, in Splitsider, 22 luglio 2015. URL consultato il 7 marzo 2018 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2018).
  16. ^ Flak Magazine: Aqua Teen Hunger Force: The Interview, 09-22-03, su flakmag.com, 26 settembre 2003. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2003).
  17. ^ a b c d e (EN) 15 Years of Glorious Mayhem: 'Aqua Teen Hunger Force' Says Peace Out!, su Animation World Network. URL consultato il 18 marzo 2019.
  18. ^ a b c (EN) Heather Kuldell, [a cartoon is born], su Creative Loafing Charlotte. URL consultato il 15 maggio 2019.
  19. ^ a b (EN) Aqua Teen Hunger Force, su ReadJunk.com: Music & Movie News, Reviews & Interviews. URL consultato il 18 marzo 2019.
  20. ^ Welcome to Williams Street - Arts and Culture - Vanguard - Portland State University, su psuvanguard.com, 15 luglio 2011. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2011).
  21. ^ a b c d ...::: aqua teen adventures :::..., su web.archive.org, 27 ottobre 2005. URL consultato il 18 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2005).
  22. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Master Shake, su web.archive.org, 2 settembre 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  23. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Frylock, su web.archive.org, 7 luglio 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  24. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Meatwad, su web.archive.org, 7 luglio 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  25. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Carl Brutananadilewski, su web.archive.org, 7 luglio 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  26. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Ignignokt, su web.archive.org, 16 settembre 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2008).
  27. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Err, su web.archive.org, 4 agosto 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2008).
  28. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - The Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future, su web.archive.org, 12 giugno 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2008).
  29. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Dr. Weird, su web.archive.org, 5 ottobre 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2011).
  30. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Steve, su web.archive.org, 5 ottobre 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2011).
  31. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Oglethorpe, su web.archive.org, 14 ottobre 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2008).
  32. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Emory, su web.archive.org, 14 settembre 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2008).
  33. ^ [adult swim] - Aqua Teen Hunger Force - MC Pee Pants, su web.archive.org, 4 marzo 2009. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2009).
  34. ^ Aqua Unit Patrol Squad 1: Are the Characters from Aqua Teen Hunger Force Really Moving to Seattle? - Los Angeles Art - Style Council, su blogs.laweekly.com, 22 agosto 2011. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2011).
  35. ^ (EN) Jessica Goodman, 'Aqua Teen Hunger Force Forever' Will Be The Show's Final Season, in Huffington Post, 27 aprile 2015. URL consultato il 6 luglio 2018.
  36. ^ I am Dave Willis, co-creator of Aqua Teen Hunger Force...AMA! • r/IAmA, su reddit. URL consultato il 6 marzo 2018.
  37. ^ (EN) ‘Aqua Teen Hunger Force’ Creators Talk Cancellation, Weirdness | 90.1 FM WABE, in 90.1 FM WABE, 20 luglio 2015. URL consultato il 6 luglio 2018.
  38. ^ (EN) John Schwarz, Is Adult Swim Teasing An “Aqua Teen” Revival?, su Bubbleblabber. URL consultato il 9 gennaio 2019.
  39. ^ IGN - 39. Aqua Teen Hunger Force, su tv.ign.com, 30 maggio 2010. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2010).
  40. ^ Aqua Teen Hunger Force. URL consultato il 13 maggio 2018.
  41. ^ (EN) 'Rango' Wins Annie Award for Best Animated Feature, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 13 maggio 2018.
  42. ^ (EN) Matt Fowler, The 25 Best Adult Cartoon TV Series, su IGN, 6 aprile 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  43. ^ (EN) staff, Bruce Campbell As A Chicken Nugget!! "Fucks!", "Shits!", And "Bleeps" Ahoy!! It's AQUA TEEN..., in Aint It Cool News. URL consultato il 13 maggio 2018.
  44. ^ (EN) Radical Axis Interview Comic-Con; CEO Scott Fry, VP of Production Craig Hartin and Animation Director Todd Redner, in Collider, 30 luglio 2010. URL consultato il 13 maggio 2018.
  45. ^ Twitch, su twitch.tv, 17 giugno 2015. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2015).
  46. ^ (EN) r/IAmA - I am Dave Willis, co-creator of Aqua Teen Hunger Force...AMA!, su reddit. URL consultato il 13 maggio 2018.
  47. ^ Worst Game Ever - Free Online Flash Game on Adult Swim, su games.adultswim.com, 2 settembre 2013. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2013).
  48. ^ Have Yourself A Meaty Little Christmas, Williams Street, 3 novembre 2009. URL consultato il 6 marzo 2018.
  49. ^ (EN) Probe into Boston ad stunt chaos, 1º febbraio 2007. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  50. ^ (EN) Turner, 2nd firm to pay $2 million over scare, in msnbc.com, 5 febbraio 2007. URL consultato il 4 febbraio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]