Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Anna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Anna (nome))
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Anna (disambigua).

Anna è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maschili: Anno[3]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Forme alterate e ipocoristiche[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Anita, Anouk (nome), Nancy (nome), Nina (nome) e Anja.

L'ampia diffusione del nome ha dato vita ad una nutrita di schiera di forme alterate (perlopiù diminutivi) e ipocoristiche. Tra le più diffuse si possono citare oltre ad Anita e Anja, l'una di origine spagnola, l'altra russa, diffusesi in molte altre lingue[8], nonché Nina, ormai divenuto un nome a sé stante[2][7][8]. Meritevole di citazione è inoltre il nome Nancy che, sebbene originatosi come ipocoristico di Agnese, ad oggi viene considerato generalmente un diminutivo di Anna.

  • Bretone: Annick[8]
  • Bulgaro: Анка (Anka)[8]
  • Croato: Anka[8], Ankica[1], Anica[8]
  • Ceco: Aneta[8], Nanynka, Nana
  • Danese: Ane[8], Anika[8]
  • Estone: Anu[8]
  • Finlandese: Anu[8], Anneli[8], Hannele[8], Anni[8], Anniina[8], Annika[8], Annikki[8], Annukka[8]
  • Francese: Anouk[8], Annette[8]
  • Greco moderno: Αννούλα (Annoula)
  • Inglese: Annie[7][8], Annette[8], Anissa[8], Nanette[8], Nannie[8], Nanny[8], Nan[8], Nettie[8]
  • Italiano: Annetta[2][8], Annina[2], Annuccia[2], Annella[2], Nuccia[2], Netta[2], Nella[2]
    • Maschili: Annetto, Annino, Annuccio
  • Norvegese: Anniken[8]
  • Olandese: Anouk[8], Anika[8], Anke[8], Anneke[8], Ans[8], Antje[8]
  • Piemontese: Neta, Netina
  • Polacco: Anka[8]
  • Rumeno: Anca[8]
  • Russo: Анечка (Anečka),[9] Аннушка (Annuška)[8], Анушка (Anuška),[1] Анька (An'ka),[10] Анюта (Anjuta),[10] Аня (Anja)[10]
  • Serbo: Анка (Anka)[8], Аница (Anica)[8]
  • Sloveno: Anica[8]
  • Svedese: Annica, Annika[8]
  • Tedesco: Anika[8], Anina[8], Anika[8], Antje[8], Anke[8]
  • Ungherese: Anikó[8], Annuska[8], Panni[8], Panka, Ancsa, Ani, Anci
  • Yiddish: הֶנדְל (Hendel)[1]

Si contano inoltre numerose forme composte: fra quelle italiane, si possono ricordare Annabella[1], Annachiara, Annagiulia, Annalaura, Annalisa, Annamaria, Annarosa, Annarita, Lisanna, Marianna, Rosanna. Tra quelle straniere degne di nota si annoverano Annabeth, Annelien e Leanne.

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal nome ebraico חַנָּה (Channah), che vuol dire "favore", "grazia"[1][4][11]; il significato viene talvolta interpretato come "graziosa"[2].

È un nome biblico: è presente nell'Antico Testamento, dove è portato da Anna, madre del profeta Samuele[4][11], e anche nel Nuovo Testamento, nella figura di Anna, l'anziana profetessa di Gerusalemme che, assieme a Simeone, riconobbe in Gesù bambino il Messia[11][12]. La madre della Madonna, Anna, non è mai citata nei Vangeli e fa parte di una tradizione cristiana più tarda, tuttavia è stata proprio la sua popolarità in periodo medievale ad assicurare la diffusione del nome[12].

La lingua inglese conta il nome in diverse varianti: Hannah è quella usata generalmente in tutte le traduzioni della Bibbia (laddove l'italiano usa "Anna", ereditato dalle traduzioni greche e latine), ma cominciò a diventare comune solo con la Riforma protestante[1]; Anne è il nome con cui è in genere chiamata la madre di Maria[12]; la forma Anna entrò nell'uso comune a partire dal XVIII secolo[12].

Anna è stato il secondo nome femminile più diffuso in Italia nel XX secolo[13]. Inoltre, nelle forme "Anna" e "Hannah", ha la particolarità di essere palindromo.

Va notato che Anna coincide con alcuni altri nomi, di origine differente: ad esempio, il nome maschile Anna, portato da Anna, suocero di Caifa e sommo sacerdote nel Nuovo Testamento, che è propriamente un'abbreviazione del nome Anania; in lingua berbera, Anna significa "mamma"[14].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Anna nella chiesa di santa Maria a Baricella

Generalmente, l'onomastico viene festeggiato in memoria di sant'Anna, madre della Madonna, che viene festeggiata il 26 luglio dalla Chiesa cattolica[15] e il 9 dicembre (dormizione) e il 25 luglio (concezione) da quella ortodossa[16][17]. Sono comunque numerose le sante e le beate con questo nome, fra le quali si ricordano, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Anna.

Variante Anne[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Anne.

Variante Hanna[modifica | modifica wikitesto]

Variante Hannah[modifica | modifica wikitesto]

Variante Ann[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Ann.

Variante Ana[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Ana.

Variante Hana[modifica | modifica wikitesto]

Variante Annie[modifica | modifica wikitesto]

Variante Annette[modifica | modifica wikitesto]

Variante Anette[modifica | modifica wikitesto]

Variante maschile Anne[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Anna O. è il nome letterario attribuito ad una paziente di Joseph Breuer, Bertha Pappenheim. Del caso si interessò successivamente Freud, che ne trasse importanti stimoli per la nascente psicoanalisi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay az ba bb bc bd be bf bg bh bi bj bk bl bm bn bo bp bq br (EN) Hannah, su Behind the Name. URL consultato l'8 luglio 2013.
  2. ^ a b c d e f g h i j k Accademia della Crusca, Dizionario della lingua italiana - Volume VII, su Tipografia della Minerva, Padova, 1830, p. 593.
  3. ^ Emidio De Felice, Dizionario dei nomi italiani, Arnoldo Mondadori Editore, ISBN 88-04-48074-2.
  4. ^ a b c (EN) Hannah, su Online Etymology Dictionary. URL consultato l'8 luglio 2013.
  5. ^ (EN) Anne (1), su Behind the Name. URL consultato il 21 luglio 2015.
  6. ^ a b c (EN) Ann, su Behind the Name. URL consultato l'8 luglio 2013.
  7. ^ a b c d e (EN) Anna, su Online Etymology Dictionary. URL consultato l'8 luglio 2013.
  8. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay (EN) Anouk, su Behind the Name. URL consultato l'8 luglio 2013.
  9. ^ Vladimir Kovalëv, il Kovalev Dizionario russo-italiano, italiano-russo, Quarta edizione, Zanichelli Editore, pagina 26
  10. ^ a b c Vladimir Kovalëv, il Kovalev Dizionario russo-italiano, italiano-russo, Quarta edizione, Zanichelli Editore, pagina 29
  11. ^ a b c Holman References, Holman Illustrated Pocket Bible Dictionary, Pocket Reference Edition, pp. 17, 146, ISBN 978-1-58640-314-0.
  12. ^ a b c d (EN) Anna, su Behind the Name. URL consultato l'8 luglio 2013.
  13. ^ LIOn - Laboratorio Internazionale di Onomastica - Classifiche onomastiche: Nomi femminili in Italia nel XX secolo
  14. ^ Nome attestato tra i Tuareg dell'Ahaggar, da Foucauld (1940).
  15. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Sante e beate di nome Anna, su Santi, beati e testimoni. URL consultato l'8 luglio 2013.
  16. ^ (EN) Dormition of the Righteous Anna, the Mother of the Most Holy Theotokos, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  17. ^ (EN) The Conception by Righteous Anna of the Most Holy Mother of God, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  18. ^ (EN) Holy, Righteous Anna the Prophetess, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  19. ^ (EN) Princess Anna of Novgorod, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  20. ^ (EN) Martyr Anna the laywoman in the Crimea, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  21. ^ (EN) Transfer of the relics of the Right-Believing Anna of Kashin, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  22. ^ (EN) St Anna and Her Son of Constantinople, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.
  23. ^ (EN) Prophetess Hannah the mother of the Prophet Samuel, su Orthodox Church in America. URL consultato l'8 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi