Anne Hathaway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la moglie di William Shakespeare, vedi Anne Hathaway (Shakespeare).

Anne Jacqueline Hathaway (New York, 12 novembre 1982) è un'attrice statunitense.

Firma di Anne Hathaway

Ha ottenuto il riconoscimento pubblico per i suoi ruoli da protagonista in noti film, quali Pretty Princess (2001), Principe azzurro cercasi (2004), Ella Enchanted - Il magico mondo di Ella (2004), I segreti di Brokeback Mountain (2005), Il diavolo veste Prada (2006), Amore & altri rimedi (2010), Alice in Wonderland (2010), Il cavaliere oscuro - Il ritorno (2012), Interstellar (2014), e in precedenza nel film Rachel sta per sposarsi (2008), per il quale ha ricevuto la sua prima candidatura per l'Oscar alla miglior attrice.

Nel 2010 ha vinto un Emmy per il suo ruolo di doppiaggio nella serie TV animata I Simpson. Nel 2012 ha ottenuto ampi consensi per la sua interpretazione di Fantine nel film Les Misérables, per il quale si aggiudica l'Oscar alla miglior attrice non protagonista, il Golden Globe per la migliore attrice non protagonista, il BAFTA alla migliore attrice non protagonista e lo SAG Award per la migliore attrice non protagonista cinematografica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel borough newyorkese di Brooklyn e cresciuta a Millburn (New Jersey) fin dall'età di sei anni, è figlia di Gerald Hathaway, un avvocato e Kate McCauley, a sua volta attrice (Kate appare con la figlia nel film Principe azzurro cercasi). Sua madre fu proprio il modello che ispirò la giovane Hathaway a seguirne le orme.[1] Ha due fratelli, Michael e Tom. Il nonno materno, Joe McCauley, fu una delle personalità radiofoniche più conosciute di Filadelfia. Di educazione cattolica, a 11 anni aveva accarezzato il sogno di consacrarsi come suora, ma a 15 anni abbandona il cattolicesimo. Venuta a conoscenza dell'omosessualità del fratello Michael, decise di non voler più seguire questa fede. Da allora si è sempre definita «cristiana generica» (Non-denominational Christian), non riconoscendosi in alcuna delle confessioni cristiane esistenti.[2]

Ha debuttato sul piccolo schermo nel 1999 nella serie televisiva statunitense Get Real, mentre il suo primo ruolo al cinema è stato nel 2001, nella commedia della Disney Pretty Princess dove ha interpretato una giovane adolescente, Mia Thermopolis, che scopre di essere la legittima erede al trono del regno immaginario di Genovia. Il regista Garry Marshall, aveva inizialmente selezionato Liv Tyler per il ruolo ma, in seguito ai consigli delle sue nipotine, puntò sulla Hathaway.[3] La pellicola fu accolta positivamente sia dai critici che al botteghino, incassando 165 milioni mondialmente.[4][5][6] Nel 2004 è stata protagonista della fiaba grottesca Ella Enchanted - Il magico mondo di Ella, dove ha dimostrato le sue abilità canore ma che ha ricevuto recensioni miste e ha fallito al box office.[7][8][9] Nello stesso anno è stato distribuito il sequel Principe azzurro cercasi, bocciato dalla critica ma che riscuote un buon successo.[10][11] Solo nel 2005 la Hathaway ha cominciato a recitare nei panni di personaggi diversi da quelli delle prime commedie, come in Havoc - Fuori controllo, nel quale interpreta una ragazza di buona famiglia che decide di darsi alla frequentazione di amici pericolosi, e in I segreti di Brokeback Mountain, dove affianca Heath Ledger e Jake Gyllenhaal, film vincitore del leone d'oro a Venezia e candidato all'Oscar, dove interpreta Lureen, moglie di un cowboy segretamente gay.[12]

Chiuso il contratto con la Disney, ha recitato nel film che l'ha resa veramente celebre sul grande schermo, Il diavolo veste Prada (2006), accanto a Meryl Streep. Il film è stato un successo al botteghino, incassando più di 625 milioni di dollari.[13] Nel 2007 è scelta dal regista Julian Jarrold per interpretare la scrittrice Jane Austen nel biopic Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro a fianco di Maggie Smith e James McAvoy. L'anno dopo ha interpretato l'Agente 99 nel film Agente Smart - Casino totale di Peter Segal, mentre ha riscontrato meno successo l'incursione nel thriller Passengers - Mistero ad alta quota di Rodrigo García (2008). Nel 2008 ha posato per una foto per il numero Speciale Moda di settembre dell'edizione francese di Vogue. Nello stesso anno si è presentata alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, con il film Rachel sta per sposarsi. Per la stessa pellicola è candidata all'Oscar come miglior attrice protagonista. Inoltre, nel 2009 ha interpretato il ruolo di Emma nel film Bride Wars - La mia migliore nemica di Gary Winick.

Nel 2010 è la Regina Bianca in Alice in Wonderland di Tim Burton, mentre nel 2011 è uscito nelle sale italiane Amore & altri rimedi, che la vede protagonista assieme a Jake Gyllenhaal, con cui ha recitato ne I segreti di Brokeback Mountain, e che le frutta una candidatura ai Golden Globe. Il 27 febbraio 2011 ha condotto insieme a James Franco l'ottantatreesima edizione degli Oscar.[14] Nel 2012 interpreta Selina Kyle/Catwoman in Il cavaliere oscuro - Il ritorno di Christopher Nolan,[15] uscito il 20 luglio 2012.

Nello stesso anno ottiene il ruolo di Fantine in Les Misérables di Tom Hooper (adattamento cinematografico del noto musical di Broadway, basato sul celeberrimo romanzo di Victor Hugo), uscito in Italia il 31 gennaio 2013, che la vede a fianco di Hugh Jackman e Russell Crowe. Questa interpretazione le ha valso la vittoria ai premi Oscar 2013,[16] ai Golden Globe e ai BAFTA ed ai Screen Actor Guild Awards come migliore attrice non protagonista, vincendo così tutti i premi cinematografici più prestigiosi nella sua categoria.

Nel 2014 è nel cast del film fantascientifico Interstellar di Christopher Nolan con Matthew McConaughey e Jessica Chastain.[17] L'anno successivo è protagonista, insieme a Robert De Niro, della pellicola Lo stagista inaspettato.[18] Nel 2016 è nel cast di Alice attraverso lo specchio, sequel di Alice in Wonderland grande successo diretto da Tim Burton.[19] Nel mese di giugno viene nominata ambasciatrice globale di buona volontà dalla UN Women, agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dei diritti e dell'uguaglianza delle donne.[20]

Nel 2018 è nel cast di Ocean's 8 accanto a Sandra Bullock e Cate Blanchett, la pellicola è sequel e spin-off al femminile della trilogia Ocean's.[21]

Nel 2019 partecipa a due commedie accolte negativamente dalla critica: Serenity - L'isola dell'inganno e Attenti a quelle due.[22][23]

Nel maggio dello stesso anno riceve la stella sulla Walk of Fame di Hollywood.[24]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2008 la Hathaway iniziò a frequentare Adam Shulman; il fidanzamento venne ufficializzato nel novembre 2011. I due si sposano il 29 settembre 2012 a Big Sur, in California, in una cerimona interreligiosa ebraico-cristiano[25]. Il loro primo figlio Jonathan Rosebanks Shulman è nato il 24 marzo 2016[26]. Il 24 luglio 2019 ha annunciato la sua seconda gravidanza sui social.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Anne Hathaway a Cambridge (MA) nel 2010

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • EDA Female Focus Award
    • 2013 - Candidatura come "Miglior picchiaduro femminile in un film d'azione" per Il cavaliere oscuro - Il ritorno
  • Broadcast Film Critics Association Awards
    • 2013 - Candidatura come "Miglior attrice non protagonista in un film d'azione" per Il cavaliere oscuro - Il ritorno
  • Kids' Choice Awards
    • 2013 - Candidatura come "Miglior picchiaduro femminile" per Il cavaliere oscuro - Il ritorno
  • People's Choice Awards
    • 2013 - Candidatura come "Volto dell'eroismo preferito" per Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Anne Hathaway è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Anne Hathaway learns from a legend in "Prada", in Associated Press, 27 giugno 2006. URL consultato il 6-3-2011.
  2. ^ (EN) Anne Hathaway Wished to Be a Nun, in The Himalayan Times, 7 giugno 2006. URL consultato il 6-3-2011 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2008).
  3. ^ (EN) Condé Nast, 10 Things You Never Knew About The Princess Diaries, su Glamour. URL consultato il 30 settembre 2019.
  4. ^ The Princess Diaries (2001) - Box Office Mojo, su www.boxofficemojo.com. URL consultato il 30 settembre 2019.
  5. ^ BBC - Films - review - The Princess Diaries, su www.bbc.co.uk. URL consultato il 30 settembre 2019.
  6. ^ (EN) Elvis Mitchell, FILM REVIEW; Pygmalion for Another Fair Lady, in The New York Times, 3 agosto 2001. URL consultato il 30 settembre 2019.
  7. ^ Ella Enchanted (2004) - Box Office Mojo, su www.boxofficemojo.com. URL consultato il 30 settembre 2019.
  8. ^ (EN) ‎Ella Enchanted (Original Soundtrack) by Various Artists. URL consultato il 30 settembre 2019.
  9. ^ (EN) Dave Kehr, FILM REVIEW; Check Out the Totally Buff Prince in Medieval Teen Magazine, in The New York Times, 9 aprile 2004. URL consultato il 30 settembre 2019.
  10. ^ (EN) The Princess Diaries 2 - Royal Engagement (2004). URL consultato il 30 settembre 2019.
  11. ^ The Princess Diaries 2: Royal Engagement (2004) - Box Office Mojo, su www.boxofficemojo.com. URL consultato il 30 settembre 2019.
  12. ^ Brokeback Mountain, i segreti da Leone d'Oro di una storia d'amore gay, su cineblog.it, 22 luglio 2015. URL consultato il 29 novembre 2015.
  13. ^ Anne Hathaway Movie Box Office Results, su www.boxofficemojo.com. URL consultato il 30 settembre 2019.
  14. ^ Anne Hathaway e James Franco presentano gli Oscar, su elle.it, 30 novembre 2010. URL consultato il 29 novembre 2015.
  15. ^ (EN) Dave McNary, Anne Hathaway: Catwoman in "Dark Knight Rises" [collegamento interrotto], in Variety, 19 gennaio 2011. URL consultato il 6-3-2011.
  16. ^ Oscar 2013, Anne Hathaway miglior attrice non protagonista, su video.repubblica.it, 25 febbraio 2015. URL consultato il 29 novembre 2015.
  17. ^ Interstellar, bestmovie.it, novembre 2014. URL consultato il 20 aprile 2015.
  18. ^ Robert De Niro è lo stagista di Anne Hathaway nel primo trailer di The Intern, badtaste, 14 maggio 2015. URL consultato il 23 maggio 2015.
  19. ^ Alice Attraverso lo Specchio: ecco il trailer finale in italiano!, su badtaste.it, 30 marzo 2016. URL consultato l'8 aprile 2016.
  20. ^ Anne Hathaway, ambasciatrice di buona volontà per UN Women, su ilgiornale.it, 16 giugno 2016. URL consultato il 10 luglio 2015.
  21. ^ Cinema, "Ocean's 8": dopo Clooney e Pitt arrivano Sandra Bullock e Rihanna, su video.repubblica.it, 21 dicembre 2017. URL consultato il 10 aprile 2018.
  22. ^ (EN) Serenity (2019). URL consultato il 30 settembre 2019.
  23. ^ (EN) The Hustle (2019). URL consultato il 30 settembre 2019.
  24. ^ Anne Hathaway festeggia la sua stella sulla Walk of Fame, su corriere.it, 10 maggio 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  25. ^ Anne Hathaway, nozze da favola (blindate) alla luce del tramonto, su oggi.it, 2 ottobre 2012. URL consultato il 29 novembre 2015.
  26. ^ Anne Hathaway è diventata mamma [collegamento interrotto], su tgcom24.mediaste.it, 8 aprile 2016. URL consultato l'8 aprile 2016.
  27. ^ (EN) 17ª edizione dei 'Satellite Awards', su pressacademy.com. URL consultato il 7 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80639285 · ISNI (EN0000 0001 2141 3857 · LCCN (ENn2001020932 · GND (DE136264387 · BNF (FRcb14185832k (data) · NLA (EN40920846 · WorldCat Identities (ENn2001-020932