Hanna Suchocka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Hanna Suchocka
Hanna Suchocka 1135.jpg

Primo ministro della Polonia
Durata mandato 11 luglio 1992 –
26 ottobre 1993
Presidente Lech Wałęsa
Predecessore Waldemar Pawlak
Successore Waldemar Pawlak

Dati generali
Partito politico Unione Democratica

Hanna Suchocka (pronuncia ['xanna su'xɔʦka]; Pleszew, Polonia, 3 aprile 1946) è una politica polacca. Ha ricoperto la carica di Primo ministro della Polonia dall'11 luglio 1992 al 26 ottobre 1993 sotto la presidenza di Lech Wałęsa. Fu la prima donna a ricoprire questo ruolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hanna Suchocka è specialista di diritto costituzionale. È stata membro del Sejm della Repubblica Popolare Polacca durante gli anni ottanta, ed è divenuta Primo Ministro nel 1992. L'ottenimento della carica è avvenuto in maniera anomala, in quanto è stata raggiunta in parte a causa della sua posizione politica, che si collocava in entrambe le parti dello scenario politico.

Dopo la caduta del governo di Jan Olszewski nel giugno 1992, a seguito della pubblicazione di una lista di collaboratori segreti con il regime comunista di Służba Bezpieczeństwa da parte del Ministro degli Interni Antoni Macierewicz, il suo governo fu legato alla persecuzione illegale e alla distruzione dei partiti polacchi conservatori e indipendentisti di destra.

Le sue tendenze di centro-sinistra, accompagnate dalla sua forte posizione anti-abortista, la resero il candidato perfetto per soddisfare gli interessi della coalizione di maggioranza al Parlamento, che consisteva di tre partiti, tra cui la sua Unione Democratica, l'Unione Cristiana Nazionale e il Congresso Liberal Democratico.

È membro del Club di Madrid.[1]

La Presidente Hanna Suchocka è membro del Consiglio Mondiale delle Donne Leader, una rete internazionale di attuali ed ex donne presidente e primo ministro, la cui missione è di mobilitare le donne leader a più alto livello per l'azione collettiva su argomenti di importanza critica per le donne e per lo sviluppo sostenibile.

Il Presidente Lech Wałęsa fermò la sua carriera politica affermando "Non riesco a immaginare una donna sopra di me", e sminuendo ulteriormente le donne aggiungendo "talvolta, forse."

Dal dicembre 2001, Hanna Suchocka è Ambasciatore della Polonia presso la Santa Sede ed è anche membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali in Vaticano (nominata da Papa Giovanni Paolo II il 19 gennaio 1994).

Dal 22 marzo 2014 è membro della Pontificia commissione per la tutela dei minori appena istituita da Papa Francesco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Il Club di Madrid è un'organizzazione indipendente dedicata al rafforzamento della democrazia nel mondo che trae esperienza dai suoi membri - 66 ex capi di stato e di governo democratici.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN64055210 · ISNI (EN0000 0001 0908 8385 · LCCN (ENn84184168 · GND (DE115066446 · BNF (FRcb12210771f (data)