Kazimierz Sabbat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kazimierz Sabbat
Sabbat.jpg

Presidente della Polonia in esilio
Durata mandato 8 aprile 1986 –
19 luglio 1989
Capo del governo Edward Szczepanik
Predecessore Edward Raczyński
Successore Ryszard Kaczorowski

Dati generali
Partito politico Indipendente
Professione Imprenditore, politico

Kazimierz Aleksander Sabbat[1] (Bieliny Kapitulne, 27 febbraio 1913Londra, 19 luglio 1989) è stato un politico polacco, primo ministro del governo in esilio della Polonia dall'8 aprile 1986 alla sua morte il 19 luglio 1989.

Dopo aver combattuto durante la seconda guerra mondiale, venne ferito e riuscì a fuggire in Gran Bretagna. A Londra lavorò a favore della coesione tra i vari circoli di emigrati polacchi.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca
— 8 aprile 1986
Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN101920454 · ISNI (EN0000 0001 1001 3057 · LCCN (ENno2010186908 · GND (DE106577379X
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie