Grzegorz Schetyna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grzegorz Schetyna
Grzegorz Schetyna (cropped).jpg

Polonia Presidente ad interim della Repubblica di Polonia
Durata mandato 8 luglio 2010 –
6 agosto 2010
Capo del governo Donald Tusk
Predecessore Bogdan Borusewicz
(ad interim)
Successore Bronisław Komorowski

Ministro degli Esteri della Repubblica di Polonia
Durata mandato 22 settembre 2014 –
16 novembre 2015
Capo del governo Ewa Kopacz
Predecessore Radosław Sikorski
Successore Witold Waszczykowski

Maresciallo della Camera dei deputati della Polonia
Durata mandato 8 luglio 2010 –
7 novembre 2011
Predecessore Bronisław Komorowski
Successore Ewa Kopacz

Dati generali
Partito politico Piattaforma Civica

Grzegorz Juliusz Schetyna (pronuncia [ˈɡʐɛɡɔʂ sxɛˈtɨna]; Opole, 18 febbraio 1963) è un politico polacco, attuale Maresciallo della Camera dei deputati della Polonia (Presidente della camera bassa del Parlamento della Polonia). È stato Presidente ad interim della Polonia nel 2010.

È stato eletto al Sejm in occasione delle elezioni parlamentari del 2005, ottenendo 14.978 voti in un distretto di Legnica, come candidato del partito Piattaforma Civica. Dopo le elezioni parlamentari del 2007 è divenuto Vice Primo Ministro e Ministro degli affari interni e dell'amministrazione, con Primo Ministro Donald Tusk.

Schetyna è stato deputato al Sejm anche dal 1997 al 2001 e dal 2001 al 2005. Dopo le dimissioni, è divenuto presidente del caucus di Piattaforma Civica (PO).

A seguito della vittoria di Bronisław Komorowski alle elezioni presidenziali del 2010, è stato eletto come suo successore alla carica di Maresciallo della Camera dei deputati della Polonia[1]. In quanto tale, l'8 luglio 2010 ha assunto la carica di Presidente ad interim della Polonia; Schetyna ha ricoperto le funzioni di capo di Stato provvisorio fino al momento del giuramento di Komorowski, nel mese di agosto 2010[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN307174896