Ternate (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ternate
comune
Ternate – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Varese-Stemma.png Varese
Amministrazione
Sindaco Enzo Grieco (lista civica "ViviTernate") dal 25/05/2014 (3º mandato)
Territorio
Coordinate 45°47′00″N 8°42′00″E / 45.783333°N 8.7°E45.783333; 8.7 (Ternate)Coordinate: 45°47′00″N 8°42′00″E / 45.783333°N 8.7°E45.783333; 8.7 (Ternate)
Altitudine 281 m s.l.m.
Superficie 5 km²
Abitanti 2 467[1] (31-12-2010)
Densità 493,4 ab./km²
Comuni confinanti Biandronno, Cazzago Brabbia, Comabbio, Inarzo, Travedona Monate, Varano Borghi
Altre informazioni
Cod. postale 21020
Prefisso 0332
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 012126
Cod. catastale L115
Targa VA
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti ternatesi
Patrono Santi Quirico e Giulitta
Giorno festivo 16 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ternate
Posizione del comune di Ternate nella provincia di Varese
Posizione del comune di Ternate nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Ternate (Ternà in dialetto varesotto[2]) è un comune italiano di 2.413 abitanti della provincia di Varese in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Preistoria[modifica | modifica wikitesto]

Le scoperte di palafitte preistoriche nei laghi svizzeri alla metà dell'Ottocento accesero la curiosità di studiosi italiani e lombardi che, indagando nei laghi varesotti, ottennere risultati significativi sul lago di Varese e sul vicino lago di Monate (1864). Vennero anche effettuate ricerche sul lago di Comabbio, tuttavia si resero difficoltose a causa della sua natura limacciosa, che permisero, nell'area ternatese, solo il rinvenimento di carboni e testate di palo e di altri reperti, come una piroga monossile, di cui però si è persa traccia; non è stato pertanto possibile dare una precisa collocazione cronologica, che li farebbero risalire all'Età del bronzo.

Una certa presenza preistorica nel territorio ternatese è stata riscontrata nella Palude Brabbia, nei pressi della Palude Lia, oggi individuabile presso Cascina Palude, denominata localmente Cà dul Lia, grazie a Napoleone Borghi, proprietario del lago. Egli, infatti, scopri una stazione preistorisca nel settembre del 1879, un rialzo di terra formato da una serie numerosa di cumuli alti da 70 cm a 2.20 m su un'area di 8000 m2 , rinvenendovi 300 coltellini in selce, 500 cocci di ceramica, carboni, legni appuntiti e un arco di castagno di 1.14 m con due cuspidi di selce ed una freccia con una cuspide in selce ancora innestata.

Periodo romano[modifica | modifica wikitesto]

La presenza romana a Ternate è avvalorata dalla presenza di alcune necropoli fuori dal paese, specialmente nella località Longori o Longarolo, in vicinanza della strada abbandonata tra Travedona e Ternate.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sindaci dal 1860[modifica | modifica wikitesto]

# Sindaco Durata mandato
1 Emilio Rosnati 1860 - 1890
2 Tito Rosnati 1890 - 1905
3 Vincenzo Giorgetti 1905 - 1914
4 Giacomo Botta 1914 - 1920
5 Aurelio Tamborini 1920 - 1923
6 Comm. Pref. Luigi Rinaldo Arrigoni 1923 - 1925
7 Podestà Luigi Rinaldo Arrigoni 1926 - 1928
8 Comm. Pref. Umberto Palazzini 1928 - 1934
9 Podestà Enrico Rosnati 1934 - 1945
10 Giudo Rocchetti 1946
11 Antonio Nidoli 1947 - 1950
12 Luigi Arrigoni 1951 - 1960
13 Carlo Soresina 1960 - 1964
14 Daniela Casola 1964 - 1975
15 Falcomer Ossola 1975 - 1980
16 Franco Vasconi 1980 - 1995
17 Elena Sessa 1995 - 2004
18 Enzo Grieco 2004 (in carica)

Persone legate a Ternate[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ternate ospita annualmente il "Torneo tra i laghi", l'unica manifestazione internazionale indoor di tiro con l'arco organizzata in Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 649.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]