Indoor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nel linguaggio sportivo, il termine indoor (derivante dall'inglese[1]) è usato per indicare un evento che si tiene all'interno di un edificio, anziché all'aperto. Un classico esempio di "sport indoor" è la pallacanestro (escluse, ovviamente, le sue varianti "street").

Anche nel tennis esistono competizioni indoor, le quali permettono di praticare la disciplina nel periodo autunnale ed invernale: tra queste sono da ricordare le Master Series di Madrid e Parigi, oltre alla Masters Cup.

In Italia esiste persino un torneo giovanile di baseball indoor (Winter League). Per estensione, il termine indica alcune coltivazioni "interne": si riferisce, in particolare, a piante come marijuana e cannabis la cui coltivazione è proibita dalla legge.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Letteralmente "dentro la porta", è una riduzione del più antico within door (il cui significato è «al chiuso»).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]