SM-65 Atlas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
B-65/SM-65/CGM-16/HGM-16 Atlas
Lancio di un missile atlas
Lancio di un missile atlas
Descrizione
Tipo Missile Balistico Intercontinentale (ICBM)
Progettista Convair
Primo lancio 1957
In servizio dal 1957 al 1965
Ritiro dal servizio 1965
Utilizzatore principale United States Air Force
Esemplari 350, tutte le versioni
Sviluppato dal 1959 al 1965
Altre varianti Atlas A, B/C, D, E/F (ICBM), SLV-3/3A/3C (NASA)
Peso e dimensioni
Peso 260,000 libbre, peso massimo al lancio
Lunghezza 22,9 m
Diametro 3,05 m
Prestazioni
Gittata 16.670 km, 18.500 km per le versioni E, F
Motore Un rocketdyne LR105, due motori LR89 e due motori LR101

[senza fonte]

voci di missili presenti su Wikipedia

Il missile balistico intercontinentale Atlas è stato il primo dei missili facenti parte dell'arsenale nucleare americano e quindi uno dei primi test realmente realizzati del programma spaziale statunitense. Venne sviluppato dall'U.S. Air Force e costruito dalla Convair. Inizialmente fu denominato dai militari con la sigla SM-65, a partire dal 1962 fu contrassegnato dalla sigla CGM-16. Il programma relativo al missile Atlas è stato uno dei più costosi investimenti della difesa americana, ma al contempo ha costituito uno dei migliori programmi di ingegneria aerospaziale mai realizzati, i cui risultati ottenuti sia nella fase di sperimentazione che di realizzazione, hanno permesso di realizzare i successivi Titan e Saturn (razzi spaziali) e il LGM-30 Minuteman (missile militare).

Ecco in sintesi i dati relativi alla geometria dell'Atlas: altezza 27,43 m, diametro 3,656 m, spinta ottenuta tramite propellente liquido (ossigeno e kerosene). Spinta di 158757 kg ottenuta con i tre motori accesi durante la fase di lancio, ma solo due dei postbruciatori sono in accensione durante la prima fase di spinta. La pressione deve essere mantenuta nell'ossigeno liquido e nei serbatoi di carburante al fine di garantire l'integrità strutturale del missile stesso.

L'Atlas può essere impiegato per trasportare testate nucleari per ICBM (Missili Nucleari Intercontinentali). La massima velocità orbitale è di 28168 km/h, ma al massimo 25749 km/h quando utilizzato con gli ICBM. Raggio operativo: 10139 km.

Questo tipo di razzo venne utilizzato anche come razzo vettore nel campo dell'esplorazione spaziale, in cui venne usato per la prima volta nel 1958 per lanciare il primo satellite per telecomunicazioni, il Project SCORE; in seguito divenne uno dei lanciatori più importanti del Programma Mercury della NASA. Alcune versioni del razzo Atlas, utilizzate per il lancio di satelliti da ricognizione o di sonde spaziali, usavano come secondo stadio un razzo Agena o un razzo Centaur. L'ultima versione del razzo Atlas, l'Atlas V, viene usata ancora oggi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]