AGM-122 Sidearm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Motorola AGM-122 Sidearm
AGM-122 Sidearm prima dell'impatto con il bersaglio
AGM-122 Sidearm prima dell'impatto con il bersaglio
Descrizione
Tipo aria-superficie
Impiego missile antiradar
Sistema di guida radar passivo
Costruttore Motorola
Impostazione 1980
In servizio 1986
Utilizzatore principale Stati Uniti
Esemplari 700 circa
Peso e dimensioni
Peso 88 kg
Lunghezza 2,87 m
Larghezza 63 cm
Diametro 12,7 cm
Prestazioni
Vettori Bell AH-1 Cobra
AH-64 Apache
Gittata 16,5 km
Velocità massima Mach 2,3

Designation Systems.net[1]

voci di missili presenti su Wikipedia

L'AGM-122 Sidearm era un missile antiradar statunitense.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

L'AGM-122 Sidearm era stato prodotto riutilizzando missili AIM-9C che erano stati messi fuori servizio. L'AIM-9C era una variante dell'AIM-9 Sidewinder, sviluppato per l'F-8 Crusader dell'US Navy, impiegato solo per un periodo limitato di tempo. Un requisito dell'United States Marine Corps[2] per fornire missili antiradar per autodifesa agli elicotteri di attacco, portò a sviluppare l'arma, sostituendo al Sidewinder la parte di ricerca all'infrarosso con un ricevitore a langa banda, in grado di dirigere il missile contro i sensori radar. Il "Sidearm" (in inglese arma da fianco, pistola per autodifesa) derivava il suo nome dalla fusione di "Sidewinder" e "ARM". Il Sidearm è stato testato la prima volta nel 1981. Nel 1984 la Motorola fu incaricata di convertire ed aggiornare l'AIM-9C allo standard AGM-122A e tra il 1986 e il 1990 ne furono prodotti circa 700.

L'AGM-122 aveva prestazioni inferiori rispetto a quelle dei missili ARM più evoluti, quali l'AGM-88 HARM, ma risultava più economico e leggero, tanto da poter essere adottato sugli elicotteri d'attacco, oltre che da caccia e bombardieri, quantomeno per difendersi dalle minacce portate dai temuti semoventi sovietici ZSU-23-4 Shilka[3]

Le riserve dei Sidearm sono state esaurite, sebbene non si ha conoscenza di un utilizzo bellico effettivo del sistema d'arma. Il missile non è più in servizio e le proposte di ricostruirne altri, denominati AGM-122B con testate di ricerca ammodernate, fino ad ora non sono state accettate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Motorola AGM-122 Sidearm. URL consultato il 19 gennaio 2013.
  2. ^ (EN) Greg Goebel, Anti-Radar Missiles. URL consultato il 4 febbraio 2007.
  3. ^ (EN) Federation of American Scientists, AGM-122 Sidearm. URL consultato il 4 febbraio 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]