AGM-86 ALCM

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AGM-86 ALCM
Un AGM-86 ALCM
Un AGM-86 ALCM
Descrizione
Tipo missile aria-superficie da crociera
Sistema di guida AGM-86B: navigazione inerziale e riconoscimento terreno; AGM 86C: navigazione inerziale e GPS multi-canale
Costruttore Boeing
Costo AGM-86B: 1.000.000 $
AGM-86C: 160.000 $ addizionali per la conversione
AGM-86D: 896.000 $ addizionali per la conversione
Peso e dimensioni
Peso 1 429 kg
Lunghezza 6,3 m
Diametro 0,62 m
Prestazioni
Vettori B-52 Stratofortress
Gittata AGM-86B: + di 2400 km
AGM-86C: 1111 km (nominale)
Motore motore a turbina Williams International F107-WR-101 da 272 kg di spinta
Testata AGM-86B: testata nucleare
AGM-86C Block-0: 900 kg di esplosivo convenzionale
AGM-86C Block-I: 1 400 kg

[1]

voci di missili presenti su Wikipedia

L'AGM-86 ALCM (Air Launched Cruise Missile) è un missile aria-superficie da crociera, lanciabile da bombardieri statunitensi (fino a 20 per aereo) come i B-52. Fino alla fine degli anni ottanta esso era un'arma nucleare, ma poi è stato modificato per attacchi convenzionali (CALCM, "C" è per 'convenzionale'). Esso è stato un'arma molto importante, come alternativa aviolanciata al BGM-109 Tomahawk, e come tale è entrato in servizio all'inizio degli anni ottanta (non sono lo stesso missile).
La designazione ufficiale è AGM-86 (86º tipo di missile aria-superficie).

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Una volta lanciato, il missile viaggia a velocità subsoniche (al di sotto della velocità del suono, 1.193,4 km/h) e ripiega ali, superfici di coda e prese d'aria del motore migliorando così l'aerodinamica e di conseguenza il viaggio fino al bersaglio, che il modello AGM-86B compie avvalendosi di un sistema di riconoscimento del terreno detto TERCOM (Terrain Contour Matching) che calcola la posizione rispetto al target, mentre i modelli C e D usano un GPS accoppiato ad un sistema di navigazione inerziale[1].
Altra peculiarità dell'AGM-86 è la capacità di dare al pilota del bombardiere che lo trasporta venti possibili bersagli da colpire: se ne possono caricare infatti sei per ala più altri otto nel vano bombe.

La grande altezza a cui volano gli AGM-86, unita alla loro relativamente piccola struttura, li rende bersagli difficili da abbattere dalla contraerea.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'AGM-86C

Nel 1974 l'USAF portò avanti il progetto dell'AGM-86A, ma di fatto non venne prodotto neanche un esemplare di questa versione, mentre invece si diede ampio spazio alla versione B, che sfruttava al meglio le doti di carico dei B-52: la sua produzione iniziò nel 1980 diventando operativo nel 1982 con il 416th Bombardment Wing, ed entro sei anni furono costruite 1.715 unità[1]. Attualmente i missili AGM-86B ALCM (quelli con testate nucleari) sono depositati alla Minot Air Force Base.

Nel 1986 alcuni AGM-86B furono modificati sostituendo la testata nucleare con una convenzionale di grande potenza e introducendo un nuovo sistema di guida basato sul GPS; nacque così la versione C del missile, cambiando la sigla ALCM in CALCM. Questa variante vide il primo impiego bellico durante la guerra del Golfo, quando ne vennero lanciati 35 dai B-52 decollati dalla Louisiana[1]. Furono impiegati anche durante l'inizio della seconda guerra del Golfo.
L'eccesso di missili ALCM portò, nel 1996, 1997 e 2001, a convertire 200 di essi nella versione CALCM, aumentando la potenza della testata esplosiva e inserendo una nuova avionica. Tale modifica è stata poi estesa anche a tutti gli AGM-86C prodotti precedentemente.

Gli ultimi 50 missili convertiti furono designati AGM-86D che ora, assieme alla versione C, si trovano alla Barksdale Air Force Base e alla Andersen Air Force Base[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e AGM-86B/C/D MISSILES, url consultato il 13 ott 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]