HGM-25A Titan I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lancio di prova di un Titan I da Cape Canaveral.
Template-info.svg

Il Martin Titan era l’altro missile nucleare ICBM sviluppato dagli USA, in caso di fallimento dell’Atlas. Installato in 54 pozzi di lancio elevabili prima del rifornimento, esso venne rapidamente sostituito dal Titan II con la possibilità di essere tenuto con il carburante nei serbatoi e di essere lanciato dai pozzi sotterranei. Esso è rimasto come e più dell’Atlas, come razzo vettore per le missioni spaziali NASA e per il lancio di satelliti da ricognizione militare.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]