Kongsberg Penguin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AGM-119 Penguin
Un missile Penguin
Un missile Penguin
Descrizione
Tipo antinave
Impiego zone litoranee
Sistema di guida passiva infrarosso
semiattiva radar
Costruttore Kongsberg Defence & Aerospace
In servizio 1972
Utilizzatore principale Corea del Sud, Norvegia, USA, Grecia, Svezia, Turchia, Australia, Spagna
Peso e dimensioni
Peso 385,0 kg
Lunghezza 3 m
Larghezza 1,4 m
Diametro 0,28 m
Prestazioni
Vettori nave
elicottero
Gittata 34 km
Velocità massima supersonica
Motore razzo a propellente solido
Esplosivo 120 kg

[senza fonte]

voci di missili presenti su Wikipedia

Il Kongsberg Penguin è un missile aria-superficie antinave di produzione norvegese. Molto usato dai reparti aviotrasportati delle marine occidentali, è impiegato anche dagli Stati Uniti con la designazione AGM-119 Penguin. La sua dimensione ridotta e la potenza ne permettono l'uso contro navi con corazzatura leggera da parte di elicotteri e piccoli aerei.

Il Penguin è un missile antinave prodotto per le esigenze di un Paese con troppe coste per garantire la funzionalità delle teste di ricerca radar attive, così è stato dotato di un sensore infrarosso sofisticato, capace di distinguere i contorni di una nave e di attaccarla senza emettere segnali radar. Gittata 20-60 km, lanciabile da navi, aerei ed elicotteri, ha una massa e prestazioni leggermente superiori a quelle del Marte ASM, con un migliore capacità distruttiva e di sopravvivenza grazie alla testata da 113 kg ed al sensore di ricerca passivo. Probabilmente è stato chiamato così per via delle sue lunghe ali, che ricordano le zampe di un pinguino. Un paradosso storico, visto che, se non fosse stata estinta, forse quel missile si chiamerebbe Alca, l' equivalente boreale del pinguino.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]