Convair X-11

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
X-11
L'ultimo lancio dell'Atlas A (vehicle 16A) a Cape Canaveral il 3 giugno 1958
L'ultimo lancio dell'Atlas A (vehicle 16A) a Cape Canaveral il 3 giugno 1958
Descrizione
Tipo ICBM
Impiego Missile sperimentale
Costruttore Stati Uniti Convair
Primo lancio 11 giugno 1957[2]
Ritiro dal servizio 3 giugno 1958[1]
Utilizzatore principale Stati Uniti USAF
Peso e dimensioni
Peso 199 580 kg
Altezza 160 piedi (48,77 m)
Diametro 12 piedi (3,66 m)

Dati tratti da Dennis R. Jenkins, Tony Landis e Jay Miller. American X-Vehicles: An Inventory X-1 to X-50 salvo altra indicazione

voci di missili presenti su Wikipedia

L'X-11, denominato anche SM-65A Atlas oppure Atlas A, era il primo prototipo a scala intera del missile Atlas ed ebbe il suo primo volo l'11 giugno 1957.

A differenza delle versioni successive, L'Atlas A non seguì la tecnica dello "stadio e mezzo". I booster erano fissi.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il programma da cui nacque questo missile iniziò nel 1945, ma la designazione ufficiale (X-11) si ebbe solo nel 1953. Curiosamente i documenti ufficiali riportavano (e riportano) come costruttore "Consolidated-Vultee"[2].

X-11 e X-12 sono sigle che si riferiscono, in realtà, a varianti dello stesso progetto: il Convair Atlas. Esso fu il primo missile balistico internazionale operativo degli USA[2]. L'X-11 compì otto voli, dei quali quattro ebbero successo. Tutti i test furono compiuti a Cape Canaveral Air Force Station.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Data Ora (GMT) Pad Sigla Apogeo Esito Note
11 giugno 1957 19:37 LC-14 4A 2 chilometri (1 mi) Insuccesso Primo volo di un missile Atlas. Il comportamento fu normale fino a 30 secondi dal lancio, quando il missile perse spinta a causa di un surriscaldamento. Fu poi distrutto a 50 secondi dal lancio per ragioni di sicurezza.
La missione fu comunque valutata un parziale successo.
25 settembre 1957 19:57 LC-14 6A 3 chilometri (2 mi) Insuccesso Perdita di potenza seguita dalla distruzione del missile a 74 secondi dal lancio.
17 dicembre 1957 17:39 LC-14 12A 120 chilometri (75 mi) Successo Primo volo avvenuto con successo di un missile Atlas.
10 gennaio 1958 15:48 LC-12 10A 120 chilometri (75 mi) Successo
07 febbraio 1958 19:37 LC-14 13A 120 chilometri (75 mi) Insuccesso
[senza fonte]
Un corto circuito nel sistema di guida causò lo spegnimento del motore e la perdita del missile 167 secondi dopo il lancio.
20 febbraio 1958 17:46 LC-12 11A 90 chilometri (56 mi) Insuccesso Un corto circuito nel sistema di guida causò lo spegnimento del motore e la perdita del missile 126 secondi dopo il lancio.
05 aprile 1958 17:01 LC-14 15A 100 chilometri (62 mi) Insuccesso Perdita di potenza a 105 secondi dal lancio. Il missile rimase integro fino all'impatto con l'oceano Atlantico.
03 giugno 1958 21:28 LC-12 16A 120 chilometri (75 mi) Successo

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jenkins, Landis e Miller 2003, p. 17
  2. ^ a b c "Aerei" gennaio/febbraio 2001

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Dennis R. Jenkins, Tony Landis; Jay Miller, American X-Vehicles: An Inventory X-1 to X-50 (PDF), Monographs in Aerospace History No. 31, Washington, NASA, giugno 2003, SP-2003-4531.
  • (EN) Jay Miller, The X-Planes: X-1 to X-45, Midland, Hinckley, 2001, ISBN 1-85780-109-1.
  • Aerei gennaio-febbraio 2001, Dossier 1, Parma, Delta editrice, 2001.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]