X-42 Pop-Up Upper Stage

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
X-42
Descrizione
Tipo Dimostratore tecnologico

[1]

voci di aeroplani sperimentali presenti su Wikipedia

L'X-42 Pop-Up Upper Stage è un vettore sperimentale sacrificabile a propellente liquido progettato per portare carichi - secondo le fonti - di 900-1800 Kg[2] oppure 2000-4000 Kg[1] in orbita. Dovrebbe rendere più flessibili gli spazioplani militari, consentendo una più ampia gamma carichi utili.

I "pop-up upper stages" sono definiti come degli stadi missilistici che possono essere usati dagli RLV (stadi riutilizzabili) o dagli ELV (Expendable Launch Vehicles) per accelerare il loro carico fino all'orbita e/o per compiere manovre orbitali.

L'X-42 dovrebbe dimostrare la possibilità di abbattere i costi di trasferimento di carichi verso lo spazio attraverso un'evoluzione nei sistemi di propulsione e nei materiali di costruzione impiegati e le ricadute potranno beneficiare anche i settori civili e commerciali dell'astronautica.

Lo stato attuale di questo programma è sconosciuto, ed è possibile che sia stato soppresso[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Jenkins, Landis e Miller 2003, p. 17
  2. ^ Aerei gennaio-febbraio 2001, Dossier 1, Parma, Delta editrice, 2001.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dennis R. Jenkins, Tony Landis; Jay Miller, American X-Vehicles: An Inventory—X-1 to X-50 (NASA Special Publication), Monographs in Aerospace History, No. 31, Centennial of Flight, Washington, DC, NASA History Office, giugno 2003, OCLC 52159930. URL consultato il 21 marzo 2013.
  • Aerei gennaio-febbraio 2001, Dossier 1, Parma, Delta editrice, 2001.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]