ASROC

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
RUR-5 ASROC
Il lanciatore ASROC sistemato sull'incrociatore Columbus, nel 1962
Il lanciatore ASROC sistemato sull'incrociatore Columbus, nel 1962
Descrizione
Sistema di guida sistema di guida inerziale
Costruttore Honeywell
In servizio 1963
Costo approssimativamente 350000$ (escluso il siluro)
Peso e dimensioni
Peso 638 kg
Lunghezza 4,892 m
Diametro 422 mm
Prestazioni
Vettori navi di superficie
Gittata 28 km
Motore razzo a combustibile solido
Esplosivo siluro Mark 46, 45 kg di esplosivo ad alto potenziale PBXN-103

Designation System.net

voci di siluri presenti su Wikipedia

Il missile ASROC (Anti Submarine ROCket, razzo antisommergibili) è un semplice ma diffuso missile ASW, armato con un siluro Mk 46. È un'arma compatta, lanciabile da lanciatori ottupli o da celle verticali, se in apposita versione. La sua forza è stata la semplicità complessiva data dalla non ricerca di prestazioni eccessive, per le quali sarebbero stati più adatti elicotteri o velivoli imbarcati.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Lo sviluppo dell'ASROC iniziò nei primi anni '50, in quanto, tra il 1952 e il 1954, la Naval Ordnance Test Station iniziò lo sviluppo dei nuovi lanciasiluri denominati Rat A e Rat B. Le prestazioni non furono però soddisfacenti per i comandi militari, tanto che nel 1955 venne creata una nuova versione che fu denominata ASROC in riferimento al fatto che il lanciasiluri poteva lanciare anche ordigni dotati di testata nucleare. La Honeywell vinse il bando di produzione nel 1956 e nel 1960 vennero condotti i primi test a bordo di unità della United States Navy. Nel maggio del 1962 vennero eseguiti i primi test che impiegavano armamenti atomici. Nel 1963 l'ASROC venne denominato RUR-5A. In seguito, negli anni '80, vennero dati ai sistemi di lancio le nuove nomencalure di RUR-5B, RUR-5C e RUR-5D, per segnalare il diverso tipo di munizioni impiegato. Con l'esaurirsi della guerra fredda, i sistemi ASROC tarati per i lanci atomici vennero tutti dismessi per onorare i vari accordi sul disarmo nucleare. A partire dagli anni '90 alcuni ASROC vennero aggiornati alla versione F. Dopo il 2000, la produzione dell'ASROC, che contava all'incirca un migliaio di unità, venne interrotta e i vari pezzi iniziarono ad essere sostituiti con nuovi lanciatori[1].

Durante il proprio servizio, l'ASROC, fatta esclusione per i test del 1962, non è mai stato impiegato per lanci atomici contro bersagli nemici.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

Il lanciatore può rivelare la presenza di eventuali bersagli nemici tramite un sonar. Dopo l'identificazione e il puntamento del bersaglio, l'ASROC lancia in verticale un missile con all'interno un siluro. Dopo lo spegnimento del propulsore del missile, il siluro viene distaccato e inizia la discesa verso l'acqua dopo l'apertura di un paracadute che ha il compito di frenare la caduta verticale. Dopo l'ingresso in acqua, il siluro attiva il proprio propulsore e si dirige sul bersaglio tramite il sonar. Nel caso di lancio di cariche di profondità, il lanciatore attiva un timer che predetermina il tempo di esplosione delle bombe di profondità. L'ASROC può essere equipaggiato con siluri MK44 e MK16, cariche nucleari W44 e missili antiaerei MK26[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.designation-systems.net/dusrm/r-5.html Designation System.net:Honeywell RUR-5 ASROC
  2. ^ http://pt.goldenmap.com/ASROC Goldenmap:ASROC

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]