Quando la coppia scoppia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quando la coppia scoppia
Titolo originale Quando la coppia scoppia
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1981
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Steno
Soggetto Enrico Montesano
Sceneggiatura Steno, Gianfranco Manfredi, Ottavio Jemma
Produttore Fulvio Lucisano, Tarak Ben Ammar
Casa di produzione Italian International Film
Distribuzione (Italia) Medusa
Fotografia Luigi Kuveiller
Montaggio Raimondo Crociani
Musiche Piero Umiliani
Scenografia Francesco Bronzi
Costumi Ezio Altieri
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Quando la coppia scoppia è un film del 1981 diretto da Steno, che tratta in forma comico-brillante il tema della separazione coniugale e della crisi individuale di un papà diviso tra i suoi istinti di gelosia e l'ideale dell'uomo forte e moderno. Gli attori protagonisti sono Enrico Montesano, Claude Brasseur, Dalila Di Lazzaro e Lia Tanzi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Enrico Granata (Enrico Montesano), vignettista trentenne, vive una improvvisa crisi coniugale con la moglie Angela (Dalila Di Lazzaro), che gli confessa di non amarlo più. Di mezzo c'è la piccola figlia Anna ed un misterioso uomo di cui Enrico verrà a conoscere solo le iniziali: PG, che poi scoprirà stanno per Piergiorgio (Claude Brasseur). Questi è un fotografo e reporter francese col quale la moglie ha stretto una relazione, ed Enrico, trasferitosi in un residence abitato da separati, comincerà ad indagare e pianificare espedienti per mantenere i contatti con la figlioletta e far litigare la moglie con l'amante Piergiorgio. L'impresa molto ardua del marito separato si attua in forme comiche e rocambolesche, perché egli è vulcanico nell'invidiare tutte le virtù che viene a scoprire di Piergiorgio, decantategli proprio dalla figlioletta che si sta affezionando a quell'estraneo; quindi cerca di conoscere anche i lati deboli dell'amante per avversarlo in tutti i modi e per apparire superiore a lui agli occhi di moglie e figlia.

Enrico, durante una seduta terapeutica destinata a coppie separate ed in crisi, conosce Rosanna (Lia Tanzi), separata con un figlioletto, che comprende i suoi stati d'animo e gli sforzi che sta compiendo, ed attratta da lui è disposta ad aiutarlo. Gli espedienti di Enrico vanno avanti serratamente culminando in una scazzottata liberatoria tra lui e Piergiorgio, proprio quando sembra che egli sia riuscito nell'intento di apportare aria di crisi tra Angela e Piergiorgio. Ma proprio quello è anche il momento in cui Enrico avverte di essersi innamorato di Rosanna, e la bacia sotto gli occhi della moglie sbigottita e del suo amante incredulo. Superato il conflitto tra l'ideale di uomo moderno ed il carattere di uomo geloso, che a suo modo Enrico è riuscito a contemperare senza far travalicare né l'uno né l'altro, nasce un'inaspettata amicizia tra Enrico e Piergiorgio, al termine della scazzottata, durante la quale Angela e Rosanna si sono conosciute ed hanno solidarizzato tra loro. Tutti e quattro intraprendono una corsa in auto verso l'aeroporto di Fiumicino, e, qui giunti, si prepara un altro colpo di scena, che è quello finale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema