Doppio delitto (film 1977)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Doppio delitto
Titolo originale Doppio delitto
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1977
Durata 120 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere giallo
Regia Steno
Soggetto Ugo Moretti (romanzo "Doppia morte al governo vecchio")
Sceneggiatura Steno, Age e Scarpelli
Casa di produzione Primex
Distribuzione (Italia) P.I.C.
Fotografia Luigi Kuveiller
Montaggio Antonio Siciliano
Musiche Riz Ortolani
Costumi Mario Ambrosino
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Doppio delitto è un film del 1977 diretto da Steno.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il commissario Baldassarre Bruno, dopo la disavventura di aver favorito la fuga di un assassino, tira a campare presso l'archivio dei "corpi di reato". Abbandonato dalla moglie Renata, periodicamente ha in casa il figlio quattordicenne Daniele. Un giorno, attirato da grida mentre si trova nell'abituale trattoria per il pranzo, accorre in un vecchio palazzo romano ove trova fulminati lungo le scale il proprietario, principe Prospero Dell'Orso, e l'elettrotecnico Romolo Colasanti. Incaricati delle indagini, Bruno e l'aiutante Cantalamessa si trovano davanti a una serie di inquilini sospettabili: Anna Dell'Orso, attrice, moglie del defunto e testataria di una assicurazione di 500 milioni; Henry Hermann scrittore sceneggiatore, amico di Anna e in procinto di realizzare il film "La Croce e la Svastica", legato alle imprese del principe; Alex e 'Il Debosciato' legati alla vittima per lontane parentele. Baldassarre nel frattempo fa amicizia con la giovane Teresa, femminista, nipote del Colasanti. Con non poca fatica e dopo altre morti, il commissario verrà a sapere che Teresa è in effetti figlia naturale del principe ed erede delle sue sostanze; e giungerà appena in tempo a salvarla dall'aggressione dell'assassino, uno spiantato scultore a sua volta abitante nel palazzo Dell'Orso.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema