Daniela Poggi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniela Poggi nel 1986

Daniela Poggi (Savona, 17 ottobre 1954) è un'attrice, attrice teatrale e conduttrice televisiva italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1977 ha partecipato al Festival di Sanremo come ballerina durante l'esibizione dei Matia Bazar, con il gruppo di ballo chiamato ironicamente Bazarettes. Nello stesso anno gira il film erotico L'ultima orgia del III Reich di Cesare Canevari, con lo pseudonimo di Daniela Levy. Nel 1979 è la soubrette del varietà televisivo La sberla in onda sulla Rete 1 (l'attuale Rai 1) assieme a Gianfranco D'Angelo e Gianni Magni con la regia di Giancarlo Nicotra.

Negli anni Ottanta si divide tra cinema (dove lavora principalmente in numerose commedie all'italiana), teatro e televisione. Dal 2000 al 2004 ha anche condotto lo storico programma televisivo di Rai 3, Chi l'ha visto?[1] e nel 2005 il programma Una Notte con Zeus in onda sempre su Rai 3 in seconda serata[2]. Nel 2000 ha interpretato il ruolo di Santa Maria nella fiction San Paolo[3], e nel 2010 quello del magistrato Flavia Conti nella serie Io e mio figlio - Nuove storie per il commissario Vivaldi[4]. Nel maggio 2001 è stata nominata ambasciatrice dell'Unicef e come tale ha partecipato ad alcune missioni per aiutare i bambini in Africa[5].

Il 24 luglio 2010 è stata premiata con il Grand Prix Corallo Città di Alghero per l'attività di attrice e ambasciatrice Unicef[6]. Nel gennaio 2012 debutta al teatro Argentina di Roma con Tutto per bene di Luigi Pirandello per la regia di Gabriele Lavia; a ottobre dello stesso anno riprendono le repliche di questo spettacolo. Attualmente è assessore alle Politiche culturali e giovanili, Pari Opportunità e Diritti degli Animali del Comune di Fiumicino (RM).

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

45 giri[modifica | modifica sorgente]

33 giri[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.raitre.rai.it/RaiTre/R3_biografia/0,5435,34,00.html
  2. ^ http://www.film.it/news/una-notte-con-zeus
  3. ^ San Paolo. URL consultato il 12-01-2010.
  4. ^ Io e mio figlio. URL consultato il 12-01-2010.
  5. ^ Ambasciatori e Testimonial - UNICEF Italia
  6. ^ Grand Prix Corallo

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]