Ponte di Westminster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte di Westminster
Westminster Bridge
Westminster Bridge, River Thames, London, England.jpg
Stato Regno Unito Regno Unito
Città Londra
Attraversa Tamigi
Coordinate 51°30′03″N 0°07′19″W / 51.500833°N 0.121944°W51.500833; -0.121944Coordinate: 51°30′03″N 0°07′19″W / 51.500833°N 0.121944°W51.500833; -0.121944
Mappa di localizzazione: Londra
Tipo ponte ad arco
Materiale ferro
Lunghezza 252 m
Larghezza 26 m
Progettista Thomas Page
Costruzione ...-1862
 

Il ponte di Westminster (in lingua inglese: Westminster Bridge) è un'opera pedonale e carrabile sul fiume Tamigi tra Westminster, sulla riva nord, e Lambeth, sulla riva sud, a Londra. L'attuale struttura fu aperta nel 1862, sul luogo di due precedenti attraversamenti e in particolare al posto di un ponte costruito nel 1750 che tendeva a deformarsi in maniera allarmante. Il ponte di Westminster è di ferro con sette arcate e decorazioni neogotiche attribuite a Charles Barry.

Il colore dominante del ponte è il verde, in assonanza con le sedute della Camera dei Comuni, che occupa la parte del Palazzo di Westminster ad esso più vicina e in contrasto col colore rosso del Lambeth Bridge che ricorda il rivestimento delle sedute della Camera dei Lord, situata nella parte più occidentale del vicino palazzo.

Il ponte successivo a valle è l'Hungerford Bridge mentre il primo a monte è il Lambeth Bridge.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]