Richmond Park

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 51°27′00.54″N 0°17′01.64″W / 51.450149°N 0.28379°W51.450149; -0.28379

Richmond Park
Adam's Pond, Richmond Park - geograph.org.uk - 1453459.jpg
Adam's Pond all'interno del parco
Localizzazione
Stato Regno Unito Regno Unito
Località Londra
Informazioni generali
Tipo Parco pubblico reale
Superficie 9,55 km²
Inaugurazione 1634
Gestore The Royal Parks
Realizzazione
Proprietario Governo del Regno Unito

Richmond Park è un parco reale di Londra. Si trova in prossimità dei sobborghi di Richmond upon Thames, Kingston upon Thames, Wimbledon, Roehampton ed East Sheen. Con i suoi 9,55 km² di superficie, esso è il più esteso parco reale londinese nonché il più esteso parco urbano recintato d'Europa.

Caratteristiche significative[modifica | modifica wikitesto]

La Isabel Plantation (Piantagione di Isabella) è un importante ed attraente giardino boscoso.

Dalla mound (collinetta) del re Enrico VIII è visibile uno scorcio (protected view) della cattedrale di Saint Paul, del London Eye e di altri edifici della City of London. Il parco contiene inoltre numerosi edifici degni di nota, dieci dei quali sono stati segnalati per il loro interesse architettonico.

  • Pembroke Lodge che fu l'originale dimora di Lord Russell ed ora è un ristorante.
  • La Royal Ballet School, da molti anni ha sede nella White Lodge, casa in stile georgiano fatta costruire inizialmente come casino di caccia di Giorgio II d'Inghilterra.
  • Vi sono altre quattro case: Thatched House Lodge, Holly Lodge, White Ash Lodge e Oak Lodge. In Holly Lodge ha sede un negozio dove si vendono libri, il centro amministrativo del parco e una base della polizia dei Parchi Reali.

La collina di Enrico VIII[modifica | modifica wikitesto]

La mound dedicata al re d'Inghilterra Enrico VIII, celebre tra le altre cose per il distacco dalla Chiesa romana e per le numerose mogli, è il punto più alto all'interno del parco ed è situato accanto a Pembroke Lodge; da essa c'è una visuale sulla cattedrale di Saint Paul.

Vegetazione[modifica | modifica wikitesto]

Il parco contiene numerose aree ricoperte da foreste e da boschi cedui, alcune realizzate grazie al contributo pubblico. Alcuni spaziosi prati sono utilizzati per il pascolo.

Esempio di zona boschiva è la Isabel Plantation, ricca di flora e di fauna, che fu creata dopo la seconda Guerra Mondiale da un foresta preesistente. Oggi è una delle attrazioni maggiori del parco.

Altro esempio è la Queen Mother's Copse, una piccola area delimitata da due cancelli d'entrata al parco, istituita in onore della regina madre Elizabeth Bowes-Lyon, madre di Elisabetta II, scomparsa nel 2002.

Degna di nota è anche l'area chiamata Bone Copse, chiamata così nel 2005 in onore della famiglia Bone che finanziò la sua realizzazione dal 1988.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Cervi in Richmond Park

Il Parco è un luogo di grande interesse scientifico ed è considerato Riserva Naturale. Si possono trovare liberi per il parco daini e cervi in gran numero, il loro numero è continuamente sotto controllo. È rifugio anche di scoiattoli, conigli e di numerosi coleotteri. Si trovano anche numerose varietà di funghi. Tra i volatili trovano qui rifugio costante la specie del parrocchetto dal collare.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il regno di re Edoardo (1272-1307) era noto con il nome Manor of Sheen, Feudo della Lucentezza. Il nome fu cambiato in Richmond durante il regno di Enrico VII d'Inghilterra. Nel 1625 Carlo I d'Inghilterra trasferì la sua corte a Richmond Palace, per evitare di essere contagiato in una Londra in preda alla peste. Così il luogo divenne in breve tempo una riserva di caccia con daini e cervi.

Nel 1847 il Pembroke Lodge divenne la residenza del Primo Ministro di allora, Lord John Russell mentre più tardi fu l'abitazione dove trascorse l'infanzia il nipote del ministro, Bertrand Russell. Ora è un ristorante dal quale si gode di un'ottima vista sulla valle del Tamigi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Gli altri Parchi Reali sono:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Londra