Personaggi di Leone il cane fifone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Leone il cane fifone.

Questa voce raccoglie i personaggi del cartone animato statunitense Leone il cane fifone.

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

  • Leone: È un cagnetto rosa molto buono e premuroso. Venne separato dai suoi genitori quando era ancora un cucciolo, a causa di uno scienziato pazzo che li spedì su un altro pianeta con un razzo. Ha un carattere timoroso, ma sa dimostrarsi incredibilmente coraggioso quando la sua padrona Marilù finisce puntualmente in grossi guai. È molto abile e creativo nel mimare il pericolo imminente, ma nonostante ciò raramente viene compreso. Quando è spaventato, le sue urla sono quasi sempre associate con una reazione ai limiti del assurdo. Nell'originale si chiama, ironicamente, Courage (Ovvero "Coraggio").
  • Marilù: È un'anziana signora dall'animo ingenuo e gentile che vuole molto bene a Leone. È un'ottima cuoca, il suo ingrediente preferito è l'aceto ed ama suonare il sitar. Marilù (Muriel in lingua originale), è estremamente dolce e per questo commette l'errore di vedere, anche nel più orrido individuo, qualcosa di buono. Ha per Leone un affetto materno e quando Giustino cerca di spaventarlo con maschere ed altri trucchetti, lei puntualmente lo punisce colpendolo in testa solitamente con un mattarello. In una puntata in cui lei torna bambina, si vede però che in passato era una vera peste. Ha una notevole predisposizione nell'attirare l'attenzione di tutte le creature pericolose di Altrove e dintorni a causa della sua ingenuità. In una puntata si scopre che Marilù ha una zia deceduta di nome Geltrude. Nella puntata "Questione di chiome" si scopre che il suo gruppo sanguigno è ABXYZ, un gruppo (fittizio) molto raro.
  • Giustino: il marito di Marilù (Eustace in lingua originale); è estremamente brontolone, sgarbato, egoista, possessivo, testardo, venale, geloso, insensibile e di cattivo umore. Ripete in continuazione la solita e offensiva frase «Stupido cane!» a Leone, molto spesso senza motivo, e si diverte a spaventarlo utilizzando spesso una maschera grottesca. Nonostante ciò Leone si presta sempre ad aiutarlo quando è in difficoltà, anche se ovviamente non con la stessa abnegazione riservata alla sua cara padrona. Manca completamente di pollice verde, ed è mediocre nell'aggiustare qualsiasi cosa. Ha una madre piuttosto cattiva che si vede in poche puntate.
  • Gatti - È uno dei principali nemici di Leone. È stato il primo[1]. Il personaggio viene mostrato come un sadico gatto rosso con strisce viola sulla schiena che si diletta nelle sue azioni crudeli verso gli altri. Non sembra avere un obiettivo particolare, se non quello di assecondare le sue momentanee, inquietanti passioni. Odia i cani a prima vista, infatti ogni volta che Leone Giustino e Marilù rimangono coinvolti nelle sue macabre imprese, Gatti allontana sempre con freddezza il cagnolino dai suoi padroni dicendo "Mi dispiace ma i cani non sono ammessi!", facendogli osservare il relativo cartello. In un episodio, ovvero il primo dell'intera saga, Gatti è un aracnofilo proprietario di un motel, in cui dà in pasto i clienti ai suoi adorati ragni giganti. In un altro episodio è un pasticciere frustrato che vuole carpire ricette per vincere una gara dolciaria ed in un altro ancora è il gestore di un finto villaggio vacanze in cui trasforma i clienti in elettrodomestici per fargli fare sfide gladiatorie. Ha l'abitudine di essere seguito da un sottofondo rap, quando parla o semplicemente appare. Nella puntata "La palla della vendetta" viene chiamato da Giustino per eliminare Leone insieme a Le Quack, la Regina della pozzanghera nera, Volpe, la Talpa Mannara e Piede si vede in un altro episodio in cui è un capitano di sottomarino che tenta di far fallire la compagnia per cui lavora facendo esplodere il sottomarino con del tè esplosivo.
  • Il computer - È uno dei pochissimi aiutanti di Leone. Il computer, che si trova nella soffitta della loro casa, è un archivio parlante di utili informazioni sugli avvenimenti paranormali che affliggono Altrove. Fornisce spesso preziosi consigli, ma nel farlo si rivela piuttosto sgradevole per il tono saccente e presuntuoso con cui dà le soluzioni ai problemi più disparati. In un episodio si impossessa del corpo di Marilù per dimostrare a Leone di essere più coraggioso degli esseri umani, dimostrando però infine di avere anche lui il suo tallone di Achille.
  • Il dottore - Anche lui è un alleato dei protagonisti, anche se data la sua incompetenza, di solito si rivela totalmente inutile. Non è molto intelligente e confonde spesso sintomi e malattie. È probabile che sia di origine indiana, a causa dell'accento, della musica orientale che accompagna la sua entrata in scena e del suo nome (Vindaloo) che indica una pietanza tipica di quel paese. In un episodio arriva alla fattoria di Leone a dorso di un elefante e in un altro lo si vede intento ad appendere l'annuncio di un pachiderma rosa scomparso.
  • La madre di Giustino - Nonostante mostri un certo apprezzamento per Leone, si rivela molte volte nemica dei protagonisti, a causa del suo egocentrismo e delle sue strane ambizioni. Non mostra particolare attaccamento a Giustino, anche se in un episodio confessa che il suo carattere burbero e acido, come quello del figlio, nasce dal fatto che è diventata pelata e si vede brutta. In alcuni episodi sembra essere a capo di una organizzazione che produce parrucche usando metodi poco onesti (come quello di ricavare parrucche dai coralli). In un episodio l'organizzazione rapisce delle persone, tra cui anche Marilù, per tagliarle i capelli e ricavarci una parrucca. Sembra addirittura più giovane di Giustino, cosa impossibile.
  • Le Quack - Un astuto e temibile papero furfante dall'accento francese. Questo papero si finge esperto nelle più disparate professioni, dottore contro le amnesie, riparatore di televisori, pilota della Swedish airlines; tuttavia, ogni volta viene svelata la sua identità di criminale e finisce con il battersi contro Leone. Nonostante perda sempre è ormai noto per le sue abilità di evasione. Anche lui nella puntata "La palla della vendetta" viene richiamato da Giustino.

Personaggi secondari[modifica | modifica sorgente]

  • Bobby Caponata - Capo delle melanzane viventi residenti nel sottosuolo. Diventate ostili a causa della siccità, identificheranno Marilù come la loro mortale nemica.
  • Mostro della laguna - Nerboruto mostro melmoso dal carattere facilmente irritabile. A causa di un ciondolo portafoto scambierà Marilù per la sua promessa (ma smemorata) sposa.
  • Uomo di neve - È un pupazzo di neve che vive al Polo Nord. Cerca sempre di distruggere Leone e i suoi padroni per fini personali. Compare in due episodi: nel primo vuole estrarre un gene dagli umani per non rischiare più di sciogliersi, mentre nel secondo invade la casa di Leone per potersi ricreare un angolo di Polo Nord.
  • Regina della pozzanghera nera - Appare in due episodi, vive in una sua dimensione ed è una specie di sirena malvagia. Nel primo episodio vuole catturare Giustino per mangiarselo, mentre nel secondo "La palla della vendetta" viene chiamata da Giustino per sbarazzarsi di Leone.
  • Ombra malefica: è un'ombra piuttosto spaventosa che insidia tutte le persone di altrove tranne giustino e marilù.
  • Volpe - Appare in due episodi, abita in una grotta ed ha due grossi occhi sporgenti e strabici da esoftalmo, occasionalmente coperti da grandi occhiali da sole. In una puntata vuole cuocere Marilù per insaporire il suo stufato e vincere così il primo premio ad una gara di cucina. Anch`egli viene convocato nella puntata "La palla della vendetta", anche se qui sembra essere indicato come femmina.
  • Fred[2] - Questo squilibrato e buffo personaggio altri non è che il nipote di Marilù, fuggito anzitempo dalla clinica psichiatrica per barbieri strambi. Il suo interesse primario è quello di rendere glabra la superficie delle sue vittime, siano essi uomini o animali. Parla con tono cadenzato, per rime e si descrive spesso enfaticamente come "malvagio". Rimane immutata la sua espressione: un inquietante sorriso gioioso che lo caratterizza. Appare in tv alla fine dell'episodio "La palla della vendetta. È parzialmente ispirato a Sweeney Todd".
  • Gobbo - Creatura gentile e sensibile, ma dal brutto aspetto. Troverà rifugio a casa di Leone, di cui diventerà buon amico, ma l'insensibilità di Giustino sarà di ostacolo alla sua permanenza. Bravo nelle imitazioni e nelle ombre cinesi, ama in particolar modo suonare i campanelli. (Puntata ispirata al Gobbo di Notre Dame)
  • Valchirie - Gruppo di donne guerriere, erculee e canterine. Scambieranno Marilù per la loro sorella Brunilde e la coinvolgeranno nella battaglia contro i Troll. (Puntata basata sulla mitologia norrena)
  • Shirley la medium - Questa femmina di chihuahua (o di fennec) con occhi molto sporgenti, vestito verde e avida di denaro, è la medium di Altrove, capace di contattare i defunti e metterli in contatto coi vivi. Negli episodi di fatto si dimostra essere l'unico personaggio secondario in grado di capire interamente Leone, ogniqualvolta lui richieda il suo aiuto. Essa è apparsa in vari episodi, e molto spesso aiuta Leone a proteggere Marilù.
  • Alieni - Extraterrestri poco amichevoli e di forma cerebro-tentacolare. Vogliono rubare la gentilezza di Marilù per capire meglio come conquistare l'universo.
  • Alieni 2 - Extraterrestri multibraccia, pacifici ma estremamente bisognosi. Rapiranno i coniugi e Leone per poter estrarre da loro un vaccino contro un'epidemia che li sta decimando.
  • Dr. Gerbil - Folle roditore che dietro sotterfugi mira a procurarsi cavie umane per testare prodotti cosmetici. Egli rapisce Giustino e Marilù per fare su di loro degli esperimenti, ma dovrà vedersela con Leone.
  • Maria e Manuel Ladronis - Bizzarra coppia di coniugi latini (Manuel è una mano monca in stile Famiglia Addams). Maria cercherà di copiare l'identità di Marilù per far ricadere su di lei la colpa di un furto. Manuel viene in realtà chiamato "mano" dalla sua padrona Maria.
  • Faraone Ramsete - Mummia legata ad un'antica e preziosa stele di pietra, con sopra raffigurante la sua immagine e le tre piaghe che essa può scatenare contro i profanatori. Dovrà competere con la testardaggine e l'avidità di Giustino.
  • Albero Magico - Albero fatato che esaudisce i desideri. Spuntato da alcuni semi piantati da Leone, dimostra una personalità benevola e saggia nonostante la sua recente nascita. La sua esistenza verrà minacciata dalla cieca gelosia di Giustino.
  • Dr. Zalost - Scienziato geniale, ma perennemente depresso. In una puntata rende infelici tutti i cittadini di Altrove, ma per sua stessa fortuna dovrà scontrarsi con Leone e con gli effetti benefici della cucina di Marilù.
  • Ratto - L'aiutante/contabile del dr. Zalost. Nonostante sembri innocuo, se viene colpito da una bomba del suo padrone, può trasformarsi in un mostro forzuto. Poco incline a gesti di affetto, verrà trasformato da Leone in un indifeso topolino grazie alle "allegre susine" di Marilù.
  • I fratelli Anatra - Due paperi extraterrestri distinguibili per la diversa colorazione degli occhi e del collo. Desiderano liberare il loro terzo fratello prendendo il controllo mentale di Marilù, ma litigano facilmente tra di loro, specialmente sulla questione del deporre o meno le uova. Nella puntata "La palla della vendetta" cantano l'intervallo durante la sfida tra Leone e i suoi nemici.
  • Dilung - Un ragazzo scapestrato e beffardo, caratterizzato da una seccante risata a bocca larga. Non si fa problemi ad usare le sue doti scientifiche per complicare la vita alla gente. In una puntata, Leone verrà da lui trasformato (alchemicamente) in una mosca per puro diletto, ma alla fine ciò si rivelerà inaspettatamente utile. In un altro episodio il ragazzo sembra essere nipote di una malefica regina cinese dotata di poteri magici che vuole impossessarsi delle ossa di Marilù.Ripete spesso la frase:-Guarda dove metti i piedi, stupido!-.
  • Cane Meccanico - Costruito da un indispettito Dilung per dimostrare a Leone la sua inferiorità. Nonostante le maggiori possibilità a sua disposizione, verrà sconfitto dalla stoica resistenza del cagnetto.
  • Balena della sabbia - Balena parlante che scambia Giustino per il padre, suo vecchio nemico. Rivuole indietro la sua fisarmonica. (Puntata ispirata a Moby Dick)
  • Militari - Un generale ed il suo fidato braccio destro. Sono particolarmente votati alla dura vita militare e benché non siano nemici di Leone, i loro esperimenti segreti fuori controllo spesso causano molti problemi. In una puntata ad esempio rischiando di far schiantare un satellite sulla casa di Leone, ed in un'altra puntata contaminano il terreno attorno a casa sua con gigantesche carote OGM dalle proprietà esplosive.
  • Bushwich - Scarafaggio cittadino gigantesco, ricercato dalla polizia. Preferisce essere chiamato Shwick. Proviene dall'omonima città di Brooklyn. Dopo aver attratto Leone ei suoi padroni nel backstage nello show (Marilù aveva vinto la possibilità di suonare il sitar al Radio City Music Hall) manderà il cagnolino coraggioso a ritirare un "pacchetto malefico" minacciandolo di "far calare il sipario" su Marilù e di non portare la polizia. Verrà alla fine arrestato da un poliziotto che era sulla stessa metropolitana di Leone (Leone infatti era entrato con l'ingombrante veicolo nell'edificio).
  • Carmen - Una enorme serpentona mono-oculare che abita nel fiume infausto. Ha fama di essere una divoratrice di uomini e per questo molti tentano di catturarla, in verità è molto buona ed ha una bellissima voce da soprano. Il suo nome deriva probabilmente dall'omonima opera che lei canta davanti a Marilù in una scena dell'episodio.
  • Kitty - Gatta mascherata con un profondo, ma motivato odio per i cani. Venne allontanata dalla sua più cara amica da uno di loro, a capo di una pericolosa banda. Per questo motivo Kitty non perde occasione per malmenare Leone, da cui però verrà infine aiutata.
  • Jambon - Suino gestore di una tavola calda a conduzione familiare. Nonostante le apparenze lui e la moglie sono innocui.
  • Annunciatore - Il principale giornalista della città.
  • Piedone - Mostro del folklore americano conosciuto anche come Bigfoot. Arriverà nei dintorni della casa di Leone in cerca di cibo. Pacifico nonostante l'aspetto, ha una madre del tutto umana che lo cerca ansiosamente. Sulla sua testa pende una taglia che farà gola a Giustino.
  • Incappucciati - Custodi del cappello d'oro. Rifuggono dalla vanità e dall'avidità che rovinano l'uomo.
  • Topo - Un grosso ratto antropomorfo che appare raramente ed in varie vesti. Ad esempio barista o corriere. Molte volte si ritrova ad aiutare Leone, soprattutto in un episodio, quando Leone lo paga per dare un pugno a Le Quack.
  • Papero nero - Un papero nero col cappello di carta che funge da comparsa.
  • Piede - Un gigantesco piede viola, creato e degenerato da un fungo che causava prurito al piede di Giustino e che, alla fine ha preso possesso del suo corpo. Ha una personalità criminale ed ogni suo dito possiede una testa parlante. Il capo è rappresentato dall'alluce, mentre l'elemento sciocco e debole è rappresentato dal mignolo. Il loro punto debole è la saliva canina. Chiamato (anche se il mignolo si opponeva) anche lui nella puntata "La palla della vendetta".
  • Benton Tarantella - Un orrido zombi che, per raggiungere i suoi macabri scopi fa finta di essere un regista. (il nome fa riferimento al regista Quentin Tarantino) Egli compare in due episodi: nel primo col suo compare Volkheim voleva divorare Marilù; nel secondo è da solo e vuole fare una serie televisiva sull'inciviltà e la maleducazione creando un clone di Giustino il quale addestra per maltrattare e umiliare Leone, Marilù e Giustino stesso. Verrà infine sconfitto da Leone facendolo sprofondare in delle sabbie mobili artificiali a casa.
  • Re dello sformato (The King of Flan): un astuto imprenditore di bassa statura, grassotello, sdentato con una testa rotondissima e quasi del tutto calva proprietario di una grossa azienda che produce sformati chiamata "Sformato Company". Per incrementare alla follia il consumo del prodotto ipnotizza le persone tramite la TV con degli spot pubblicitari ripetendo continuamente la frase tromentone "Comprate lo sformato della Sformato Company". Una volta sotto ipnosi, le persone non possono più farne a meno dello sformato e ne sono all'infinita ricerca fino che a forza di mangiarlo diventano sempre più grassi ed esplodono. Ovviamente anche Giustino e Marilù vengono ipnotizzati dall'essere al primissimo impatto ed iniziano così a divorare scatolette su scatolette di sformato diventando anch'essi enormemente grassi. Per evitare che esplodino Leone li toglie dall'ipnosi sempre tramite TV lottando però prima contro il Re dello sformato il quale alla fine rimmarà a sua volta ipnotizzato insieme anche al cagnolino dalla sua stessa insegna luminosa contentente la frase tormentone.
  • Anatroccolo - Un cucciolo nero di anatra che, convinto che Giustino sia sua madre, farà di tutto per entrare nelle sue grazie e, come lui odia Leone follemente. Poi, non volendo più Marilù tra i piedi tenterà di eliminarla, ma alla fine, si ritroverà felicemente bloccato sulla Luna insieme a Giustino.
  • Talpa Mannara - Una talpa molto aggressiva, il cui morso trasforma chiunque in una talpa mannara. Morderà Marilù e Leone dovrà procurarsi un suo pelo per poter guarire la padrona. Pure lui chiamato nella puntata "La palla della vendetta" anche se, ad un certo punto della puntata, Gatti dice: "Chi è stato ad invitare questo stupido rozzo animale?!"
  • Il Grande Fusilli - Un alligatore che cercherà con l'inganno di ampliare la sua compagnia di teatro errante che alla fine resterà vittima dei suoi stessi inganni. Ha una grande passione per il teatro e parla con un accento italiano poco evidente.
  • Rumpledkiltskin - Scozzese di bassa statura che si vergogna del proprio nome. Cercherà di ingannare Marilù fingendosi suo zio per sfondare nel commercio dei Kilt. (Puntata ispirata ad una favola dei Fratelli Grimm)
  • Dea della tempesta - Giovane e volubile divinità amante dei cani. Gira con una grossa nuvola temporalesca sopra di lei. Dopo aver smarrito il suo cane si attaccherà pericolosamente a Leone.
  • Fantasma del plenilunio autunnale - Uno spirito raffigurato da una testa gigante, bianca, che compare durante ogni Plenilunio autunnale. Cercherà di convincere Giustino, Marilù e Leone ad abbandonare la fattoria, dato che non ne prestano la giusta attenzione. Tuttavia Leone dimostrerà il contrario facendo crescere una pianta entro la mezzanotte.
  • Randy il Robot - Gigantesco robot alieno abile nell'intagliare piccole renne nel legno. Per dimostrare il suo valore cercherà di schiavizzare Leone e i suoi padroni, ma alla fine capirà, grazie al piccolo cane e a Marilù, che può mettere a frutto il suo talento.
  • Lo Schiaccianoci - Recuperato in una discarica, comparirà in una puntata parodia dello Schiaccianoci di Čajkovskij. Rimarrà un utensile, ma sarà utile in varie occasioni (Tranne che nella sua vera funzione, ovvero quella di rompere le noci).
  • Basil - Un ladro, crede che Leone sia suo cugino Nigel, Marilù mamma un purè di patate e Giustino zio unghia del piede incarnita. Alla fine troverà un lavoro sott'acqua come massaggiatore autorizzato di Anguille elettriche (Erroneamente tradotte in italiano, come Lamprede).
  • Oca Divina - Una passionale oca divina che si innamorerà di Marilù, per poi rivolgere le sue attenzioni al furgone di Giustino. Si esprime correntemente in tono aulico.
  • Sagome di cartone - Prenderanno temporaneamente le vite di Marilù e Giustino.
  • Signora Perfezione - Educatrice creata dalla mente di Leone. Scomparirà quando Leone imparerà ad apprezzare i propri difetti.
  • Pollo spaziale - Era un normale pollo extraterrestre, ma a causa di Leone che lo ha trasformato in un pollo arrosto, vuole vendicarsi. In "La vendetta del pollo spaziale" muore esplodendo insieme all'astronave.
  • Figlio del Pollo spaziale - È un pollo extraterrestre con tre teste, che tenta inutilmente di eliminare Leone, per poter vendicare il loro padre. Nell'originale doppiaggio inglese viene doppiato dall'ex Beatles Ringo Starr.
  • Horst - Il fratello di Giustino, era un archeologo famoso e ricco sfondato ma ora è morto; Giustino lo odia per il fatto che è famoso mentre lui no. Giustino cerca anche di aprire la sua cassetta dei soldi ma verrà intrappolato dentro.
  • Mustafa Al Bacterius - Un minuscolo alieno verdognolo vermiforme capace di insinuarsi nel cervello dei terrestri per pilotarli. Si impossesserà di Marilù quando il gruppetto verrà spedito nello spazio per impedire al sole di spegnersi. Nonostante l'aspetto sciocco e ridicolo vuole sabotare seriamente Leone e i suoi padroni, per vendicarsi di come l'umanità ha insozzato il sistema solare.
  • La Creastelle - Un dolce calamaro spaziale viola che viaggia nell'universo per creare le stelle. Sfuggita (grazie al sacrificio del suo compagno) al risucchio di una balena fluttuante, precipiterà sulla terra, dove prima di soccombere cercherà di far schiudere i suoi piccoli, in modo da evitare l'estinzione della loro razza. I militari le saranno d'intralcio, ma riceverà il prezioso aiuto di Leone e Marilù.
  • Sorelle Stitch - Due orrende streghe che condividono dal collo in giù il medesimo corpo. Vogliono convincere Marilù ad entrare nel club della trapunta, per poi imprigionarla appunto nella coperta. La loro frase tormentone è "Che cosa sei disposta a fare per entrare nel club?". Alla fine verranno rinchiuse in un fazzoletto che Giustino userà per pulirsi il naso. Si presume che siano sorelle siamesi visto che hanno un solo corpo con due teste.
  • Coralliani - Piccoli esserini azzurri ispirati alle scimmie di mare, che vivono negli abissi marini ampliando e curando la barriera corallina, indispensabile alla loro sopravvivenza. Verranno presi di mira dalla madre di Giustino, che vuole il loro corallo per creare parrucche sempre in piega. Verranno salvati da Marilù e Leone.
  • Virus informatico - Simile a Mustafà Al Bacterius, eccetto che per il colore ed il corpo costituito da codice binario. Infetta il computer di Leone durante lo scaricamento di una ricetta antinfluenzale per curare Giustino. È a sua volta costipato e per questo decide di rapire Marilù per farla diventare la nuova scheda madre, fino al miglioramento della propria salute.
  • Gherard Fonorbison
  • Nonna ladra
  • Banana col cappello
  • Giraffa - Una giraffa alta come Giustino che funge da comparsa.
  • Curculionide battista - Un insetto (Una sorta di grosso tafano) diabolico investito da Giustino che conquisterà la fiducia di Marilù e Giustino servendoli come un maggiordomo per poi cercare di mangiarseli, nutrendosi dei loro fluidi corporei.
  • Mostro Canguro - Gigantesco canguro estinto dalla pessima indole che teneva a distruggere ogni cosa che gli si trovasse davanti. I suoi fossili sono molto rari e in un episodio Leone ne trova una vertebra in giardino. Nello stesso episodio Giustino necessita di un trapianto di vertebra, e il Dottore usa quella del marsupiale, trasformandolo nell'animale e rapendo Marilù. Per fermarlo Leone si fa impiantare dal Dottore, una enorme scheggia della vertebra (che esso usava come orecchino) trasformandosi a sua volta in un Mostro Canguro, riuscendo a sconfiggere Giustino.
  • Creatura dentro il muro - Era un normalissimo essere umano che viveva ad Hollywood ma il trascorrere buona parte della sua vita a vedere gente sacrificare i propri talenti pur di avere fama e fortuna lo ha reso così pessimista e cinico da trasformarlo in un'ulcera del suo stesso stomaco, trasformandosi in una creatura orribile, chiusa in una sorta di bolla, simile ad un feto con testa enorme e corpo vestigiale, i cui organi hanno rinchiuso il teatro dove presumibilmente si trovava. Leone riuscirà a riportarlo alla normalità, salvando Marilù e Giustino che stavano per venir digeriti dai suoi succhi gastrici, e poi salvando anche lui da un improvviso attacco di cuore.
  • Castoro - Aspirava a divenire un percussionista, ma il padre ne ha vanificato gli sforzi per realizzare questo sogno facendolo lavorare in una impresa edile di dighe. Ne costruisce infatti una, che impedisce lo scorrimento del Fiume Altrove, provocando una colossale inondazione. Ci penserà Leone ad aiutarlo ed i due faranno una sorta di duetto jazz, distruggendo la diga. Alla fine dell'episodio, la coppia si esibirà al locale "Hot Jazz".
  • Caprone: Maschio di capra che faceva parte di una numerosa popolazione di questi ungulati che risiedevano alle Magiche Sorgenti, prima che un umano (il fratello di giustino per la precisione) scoprì la zona e con l'arrivo di altri umani tutte le capre furono scacciate dal luogo da loro tanto amato. Il caprone è l'ultimo rimasto e difende strenuamente il proprio territorio anche adesso che la sorgente si è totalmente asciugata. Il caprone soffriva (prima della riapertura della sorgente) di reumastismi e dolori alle corna, che ai tempi in cui la sorgente era un paradiso incontaminato si curava grazie all'acqua della sorgente. Ci penserà Leone ad aiutarlo, riaprendo il corso dell'acqua (che era ostacolato da una diga di rifiuti) e il caprone riuscirà anche a guarire dai suoi problemi di salute.
  • Big Bayou: Un grande serpente rosso e velenoso che vive in una palude e pratica la cosiddetta "Magia Bayou". Grandissimo narcisista, usa i suoi schiavi per creare delle copie di se stesso dalle sue mute. Alla fine, grazie all'uso del suo veleno che ne farà Leone, sarà sconfitto dalle sue "statue", controllate da Leone. Il finale della puntata lascia presumere che il Bayou sia stato imprigionato e chieda quindi aiuto a Leone per liberarsi.
  • Pesce: Un pesce verdognolo; compare nell'ultimo episodio della serie, come motivatore verso Leone, ossessionato dalla perfezione a causa di una insegnante di buone maniere spuntata dal nulla. Al termine dell'episodio, Marilù serve la cena e nel piatto messo a tavola si trova proprio il pesce che, dopo un primo piano, conclude la serie con un sorriso a 32 denti (aguzzi).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ puntata 1 :Una Notte al Motel Gatti
  2. ^ Leone il cane fifone: episodio 01x06, Fred, lo strambo (Freaky Fred).