Boing (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boing
Boing Logo.svg
Paese Italia Italia
Lingua italiano
Tipo tematico
Target ragazzi (dai 6 ai 19 anni)[1]
Slogan TV libera tutti
Versioni Boing 576i
(Data di lancio: 20 novembre 2004)
Canali affiliati Cartoonito
Cartoon Network
Editore Boing S.p.A.
Direttore Marco Costa (dal 2014)
Sito www.boingtv.it
Diffusione
Terrestre
Mediaset
Mediaset 2
Boing (Italia)
DVB-T - FTA
Canale 40 SD
Mediaset
Telecity
Boing (Lombardia)
DVB-T - FTA
Canale 40 SD
Satellite
Tivùsat
Hot Bird 13C
13.0°E
Boing Italia (DVB-S - FTV)
11373.00 H - 29900 - 3/4
Canale 25 SD

Hot Bird 13C
13.0°E
Boing Italia (DVB-S2 Multistream - FTA)
11919.00 V - 27500 - 2/3
SD

Boing è un canale televisivo tematico italiano per ragazzi gratuito edito da Boing S.p.A., una joint venture costituita da Mediaset e Turner Broadcasting System Italia (gruppo Time Warner).

Dedicato all'intrattenimento dei bambini e dei ragazzi, Boing spazia in vari generi televisivi (dal cartone animato al telefilm, dal film al documentario) attingendo alle vastissime library di Mediaset e Turner, quest'ultima titolare dei diritti di alcuni dei più popolari cartoni animati a livello mondiale come quelli dell'Orso Yoghi, de Gli Antenati e di Scooby-Doo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Boing è stato lanciato il 20 novembre 2004 alle ore 20.00 sulla televisione digitale terrestre italiana[2] diventando il primo canale televisivo gratuito italiano dedicato esclusivamente all'intrattenimento dei bambini e dei ragazzi con una programmazione di 24 ore al giorno.[3] In particolare viene inserito nel multiplex Mediaset 1 (appartenente a Elettronica Industriale, gruppo Mediaset) in sostituzione di Vj Television che contemporaneamente termina le trasmissioni.

A partire dal 10 luglio 2006 Boing è reso disponibile in Italia anche sulla televisione mobile[4] attraverso il multiplex La3 (appartenente a 3 Italia). In particolare Boing viene offerto con la piattaforma televisiva commerciale a pagamento di 3 Italia. Nel giugno 2008, con il debutto dell'offerta televisiva gratuita di La3 TV, Boing viene spostato in tale offerta e diventa quindi disponibile gratuitamente anche sulla televisione mobile.

A partire dal 31 luglio 2009, con il debutto della piattaforma televisiva commerciale gratuita Tivù Sat, Boing diventa disponibile gratuitamente in Italia anche via satellite.

Lo speaker ufficiale del canale è Pietro Ubaldi.

Area territoriale servita e piattaforme distributive[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente Boing è visibile esclusivamente in Italia. Le piattaforme distributive su cui è disponibile sono la televisione digitale terrestre (in FTA), la televisione mobile (in FTA) e la televisione digitale satellitare (in FTV).

Sulla televisione digitale terrestre Boing è disponibile nelle zone coperte dai multiplex Mediaset 2, (appartenente a Elettronica Industriale, gruppo Mediaset). Dal 1º agosto 2011 Boing è diffuso, solo in Lombardia, anche nel mux Telecity.

Sulla televisione digitale satellitare Boing è disponibile in tutta Italia con la piattaforma televisiva commerciale Tivù Sat attraverso il satellite Hot Bird 9 (posizione orbitale 13° est).[5]

Boing è disponibile in simulcast (cioè in contemporanea) su tutte le tre piattaforme distributive sopracitate senza nessun "vuoto" di programmazione tra una piattaforma e l'altra.

Target[modifica | modifica wikitesto]

Boing si rivolge ad una fascia di età che va dai 6 ai 19 anni, senza però escludere programmi indirizzati ad un target un po' più adulto e la possibilità di una visione familiare. Trasmetteva anche programmi indirizzati a bambini in età prescolare fino alla nascita di Cartoonito, secondo canale edito da Boing S.p.A. mirato ad un target più basso.

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

  • Dal 20 novembre 2004 al 4 settembre 2006, il logo di Boing è blu, con un contorno bianco è sulla i c'è una pallina rossa.
  • Dal 4 settembre 2006 al 3 maggio 2010, il logo di Boing è di un bianco leggermente trasparente, ma il puntino della i rimane rosso.
  • Dal 1º marzo 2010 il logo è tridimensionale e sempre bianco (ma questa volta normale). Il puntino della i rimane sempre rosso.
  • Per Natale nel 2010, 2011 e 2012 viene introdotto un logo animato con alcune mascotte della rete che indossano un cappellino da Babbo Natale.
  • Il 16 e 17 marzo 2011 per celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia, sotto il logo viene introdotta una sottile bandiera tricolore
  • Dal settembre 2013 il canale ha iniziato a trasmettere parte della sua programmazione nel formato panoramico 16:9.
  • Dal 2013 sullo schermo , oltre al logo del canale appare anche il nome del programma attualmente in onda.
  • Per il periodo pasquale nel 2014 viene introdotto un uovo con dentro il logo del canale e una mascotte.
  • L'11 maggio 2014 per la festa della mamma,il logo viene contornato da un cuore.

All'estero[modifica | modifica wikitesto]

  • Da aprile del 2009, in Spagna, Boing appare sui canali Telecinco e FDF nei week-end come contenitore infantile dopo che Turner e il canale spagnolo Mediaset sono arrivati a un accordo.[6] Il 1º settembre 2010, Boing diventa un nuovo canale tematico sulla falsariga della versione italiana, mentre lo spazio dei week-end diventa Super Boing.
  • Esiste anche una versione francese del canale, ma essa è irradiata esclusivamente attraverso l'IPTV e via satellite (su Astra a 19,2° Est, disponibile solamente per i clienti IPTV non raggiunti dal servizio).

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Share 24h* di Boing[7][modifica | modifica wikitesto]

Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Media anno
2010 0,99% 1,00% 6,48% 7,40% 1,07% 1,36% 1,55% 1,51% 1,27% 1,05% 1,08% 1,01% 2,14%
2011 0,94% 1,08% 1,07% 1,08% 1,14% 1,47% 1,39% 1,59% 1,31% 1,11% 0,89% 0,97% 1,05%
2012 1,05% 0,92% 0,89% 0,98% 0,93% 1,25% 1,44% 1,10% 1,06% 0,80% 0,74% 0,74% 0,99%
2013 0,64% 0,68% 0,74% 0,68% 0,76% 1,05% 1,12% 1,18% 1,02% 0,77% 0,83% 0,90% 0,86%
2014 0,85% 0,82% 0,91% 1,00% 0,95% 1,18% 1,25% 1,29% 1,11% 0,87% 0,83% 0,86% 0,99%
2015 0,75% 0,74%

*: Giorno medio mensile su target individui 4+

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cartoonito, il fratellino di Boing da agosto sul digitale
  2. ^ Boing: il promo canale digitale gratuito interamente dedicato ai bambini acceso 24 ore su 24, comunicato stampa di Mediaset.
  3. ^ Boing è preceduto da K2 che però nel novembre 2004 non offre ancora una programmazione per 24 ore al giorno. Rai Gulp, altro canale televisivo italiano dedicato ai bambini e ai ragazzi, invece debutta il 1º giugno 2007 e fino a giugno 2009 non offre una programmazione per 24 ore al giorno.
  4. ^ Boing primo canale kids sui "tivufonini", articolo di Millecanali.
  5. ^ Sebbene Boing sia ricevibile attraverso il satellite Hot Bird 9 in molti altri Paesi oltre all'Italia, il contratto di fornitura di Tivù Sat vieta agli utenti la fruizione dei servizi televisivi FTV di Tivù Sat fuori dall'Italia.
  6. ^ Telecinco lanza 'Boing', un nuevo contenedor infantil » Noticias Televisión FormulaTV.com
  7. ^ Dati Auditel

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]



televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione