Patto di non belligeranza di Gijón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Patto di non belligeranza di Gijón (in tedesco Nichtangriffspakt von Gijón o Schande von Gijón) è il nome dato all'incontro di calcio tra le Nazionali di Germania Ovest e Austria giocato a Gijón il 25 giugno 1982, durante il Campionato mondiale di calcio 1982.

Pre-gara[modifica | modifica sorgente]

Alla vigilia della terza ed ultima giornata della fase a gruppi, la classifica del Gruppo 2 vedeva la seguente situazione:

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Austria Austria 4 2 2 0 1 3 0 +3
Germania Ovest Germania Ovest 2 2 1 0 1 5 3 +2
Algeria Algeria 2 2 1 0 1 2 3 −1
Cile Cile 0 2 0 0 2 1 5 −4

Il 24 giugno si giocò ad Oviedo l'incontro tra Algeria e Cile. Dopo che gli algerini chiusero il primo tempo in vantaggio di tre gol, i sudamericani accorciarono le distanze con Neira e Letelier portando la gara sul 3-2, che fu il risultato finale.

Al termine dell'incontro la classifica del Gruppo 2 era la seguente:

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Austria Austria 4 2 2 0 0 3 0 +3
Algeria Algeria 4 3 2 0 1 5 5 0
Germania Ovest Germania Ovest 2 2 1 0 1 5 3 +2
Cile Cile 0 3 0 0 3 3 8 −5

L'Algeria concluse il girone con una differenza reti pari a 0 (5 reti fatte, 5 subite).

La partita[modifica | modifica sorgente]

Il giorno seguente, venerdì 25 giugno, si giocò la gara tra le due Nazionali europee. Mentre l'Austria poteva permettersi anche di perdere (aveva +3 di differenza: tre gol segnati e nessuno subito), la Germania Ovest doveva vincere a tutti i costi per poter passare il turno. I tedeschi partirono subito all'attacco e dopo soli undici minuti trovarono il vantaggio con Hrubesch; ma subito dopo il gol i giocatori di entrambe le squadre si esibirono in una melina fino a fine gara.

Dopo la partita la classifica finale del girone fu la seguente:

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Germania Ovest Germania Ovest 4 3 2 0 1 6 3 +3
Austria Austria 4 3 2 0 1 3 1 +2
Algeria Algeria 4 3 2 0 1 5 5 0
Cile Cile 0 3 0 0 3 3 8 −5

Per via della differenza reti, passarono il turno tedeschi e austriaci, mentre l'Algeria fu costretta ad abbandonare il torneo. L'incontro è passato alla storia come Patto di non belligeranza di Gijón. Sugli spalti, i tifosi spagnoli indignati gridarono "Argelia, Argelia", ma anche "Fuera, fuera" e ironicamente "¡Que se besen! ¡Que se besen!" in italiano "che si bacino, che si bacino" rivolto a entrambe le rappresentative, in segno di scherno. All'arrivo della Nazionale Tedesca all'hotel ci furono addirittura lanci di uova contro l'autobus degli atleti teutonici.

Conseguenze[modifica | modifica sorgente]

L'episodio venne commentato con profondo disprezzo da tutta la stampa mondiale (tedesca compresa, tanto che a un certo punto i cronisti della ARD decisero di non commentare la farsa in atto e quello austriaco invitò gli spettatori a spegnere il televisore)[1] e la FIFA, per evitare che in futuro si verificassero casi analoghi, cambiò le disposizioni stabilendo che le partite dell'ultima giornata della fase a gruppi del Campionato mondiale di calcio fossero disputate in contemporanea,[2] a partire dal Campionato mondiale di calcio 1986.

Questa regola venne applicata per la prima volta durante il Campionato europeo di calcio 1984 giocato in Francia.[3][4]

Tabellino[modifica | modifica sorgente]

Gijón
25 giugno 1982, ore 17:15 UTC+1
Germania Ovest Germania Ovest 1 – 0
referto
Austria Austria Stadio El Molinón (41 000 spett.)
Arbitro Scozia Valentine

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ulrich Hesse-Lichtenberger, Tor!: The Story of German Football, WSC Books Limited, 2003, pagine 248-249.
  2. ^ La storia dei Mondiali - 1982, in Spagna nel segno di Rossi, it.eurosport.yahoo.com, 31 maggio 2010. URL consultato il 13 luglio 2014.
  3. ^ The Game that Changed the World Cup - Algeria, algeria.com. URL consultato il 13 luglio 2014.
  4. ^ Andrei S. Markovits, Lars Rensmann, Gaming the World: How Sports Are Reshaping Global Politics and Culture, Princeton University Press, 2010, pagina 73.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]