Finale del campionato mondiale di calcio 2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli azzurri festeggiano col Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
« È finita, è finita, è finita, è finita... il cielo è azzurro sopra Berlino! Siamo Campioni del Mondo! »
(Marco Civoli al termine della telecronaca di Italia-Francia, 9 luglio 2006)

La finale del campionato mondiale di calcio 2006 è stata una partita di calcio disputata il 9 luglio 2006 all'Olympiastadion di Berlino, che determinò il vincitore del Campionato mondiale di calcio 2006. La vittoria fu ottenuta dall'Italia, che conquistò il quarto titolo mondiale, battendo la Francia ai rigori poiché la partita era terminata 1-1. È stata quindi la quarta vittoria della nazionale italiana dopo 24 anni, e la prima ad essere decisa ai rigori; anche il Brasile, nel 1994, aveva vinto dopo 24 anni il quarto titolo e per la prima volta ai rigori.

Esibizione d'apertura[modifica | modifica sorgente]

L'esibizione d'apertura prima della partita fu affidata alle superstars internazionali Shakira e Wyclef Jean, che cantarono una versione speciale di Hips Don't Lie, chiamata The Bamboo Version.

Descrizione della partita[modifica | modifica sorgente]

Primo tempo[modifica | modifica sorgente]

La Francia passa in vantaggio al 7º minuto su calcio di rigore battuto da Zinédine Zidane; la palla colpita dal francese colpisce prima la traversa e in seguito rimbalza dentro la linea di porta. L'Italia reagisce prontamente e pareggia al 19º con un gol di Marco Materazzi su calcio d'angolo (il secondo gol su calcio d'angolo per lui) battuto da Andrea Pirlo. La partita continua, e nel primo tempo l'Italia dimostra di giocare meglio: un colpo di testa di Luca Toni su calcio d'angolo di Pirlo va a finire sulla traversa, mentre un altro colpo di testa di Materazzi viene salvato sulla linea.

Secondo tempo[modifica | modifica sorgente]

Nel secondo tempo gli azzurri si chiudono in difesa, lasciando spazio alle giocate della squadra avversaria, e in tal modo sembra che i francesi abbiano più possibilità di vincere, poiché realizzano un numero di tiri maggiore, ma nonostante ciò non sono in grado di cambiare il risultato grazie al buon schieramento della difesa italiana. Nonostante il dominio francese, l'Italia si vede annullare un gol di testa di Luca Toni per un fuorigioco millimetrico.

Dopo 90 minuti la situazione proprio non si sblocca, e si deve passare ai tempi supplementari.

Tempi supplementari[modifica | modifica sorgente]

Durante i tempi supplementari le due squadre continuano con la stessa tattica di gioco. La Francia crea due azioni molto pericolose: la prima è un tiro di Franck Ribéry, terminato fuori di pochissimo, e la seconda è un colpo di testa di Zidane, che non va a segno grazie a un autentico miracolo di Gianluigi Buffon (premiato come miglior portiere del torneo) che, con un sensazionale colpo di reni, alza la palla sopra la traversa.

Al 111º minuto Zidane viene espulso per una violenta testata al petto di Materazzi, segnalata all'arbitro dal quarto uomo, Luis Medina Cantalejo.

Calci di rigore[modifica | modifica sorgente]

Al termine dei 120 minuti il risultato rimane invariato (1-1) e, per la seconda volta nella storia del calcio, dopo la finale del 1994, la Coppa del mondo viene decisa ai rigori. L'Italia realizza 4 rigori (segnati da Pirlo, Materazzi, Daniele De Rossi e Alessandro Del Piero, mentre la Francia ne batte bene tre (di Sylvain Wiltord, Éric Abidal e Willy Sagnol), mentre il secondo viene sbagliato da David Trezeguet, il giocatore che aveva battuto con il suo golden gol l'Italia nella finale di Euro 2000. Infine Fabio Grosso batte e manda a segno il rigore del definitivo 5-3, permettendo all'Italia di vincere il Mondiale del 2006 e quindi conquistare il quarto titolo dopo quello del 1934, del 1938 e del 1982.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

  • Secondo la FIFA, la finale del torneo è stata vista globalmente da 715,1 milioni di persone.
  • È stata la prima finale interamente europea dal campionato mondiale di calcio del 1982, in cui si era svolta Italia-Germania, dalla quale fra l'altro l'Italia uscì vincitrice.
  • È stata la seconda finale del campionato mondiale ad essere decisa ai calci di rigore dopo quella del 1994, Italia-Brasile.
  • La vittoria ha portato l'Italia in cima alla Classifica mondiale della FIFA nel febbraio 2007 per la prima volta dal 1993.
  • Andrea Pirlo è stato eletto come uomo partita.[1]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Italia Francia
Possesso palla 55 % 45 %
Gioco effettivo 39 min. 32 min.
Tiri in porta 3 6
Tiri totali 5 13
Falli commessi 17 24
Ammoniti 1 3
Espulsioni dirette 0 1
Calci d'angolo 5 7
Fuorigioco 1 2

Tabellino[modifica | modifica sorgente]

Berlino
9 luglio 2006, ore 20:00 UTC+1
Italia Italia 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Francia Francia Olympiastadion (69.000 spett.)
Arbitro Argentina Elizondo



Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Italia
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Francia
Italia Italia
P 1 Gianluigi Buffon
DD 19 Gianluca Zambrotta Ammonizione al 5’ 5’
DC 5 Fabio Cannavaro (C)
DC 23 Marco Materazzi
DS 3 Fabio Grosso
CDIF 8 Gennaro Gattuso
CDIF 21 Andrea Pirlo
CD 16 Mauro Germán Camoranesi Uscita al 86’ 86’
CS 20 Simone Perrotta Uscita al 61’ 61’
AI 10 Francesco Totti Uscita al 61’ 61’
AC 9 Luca Toni
Sostituzioni:
CDIF 4 Daniele De Rossi Ingresso al 61’ 61’
AD 15 Vincenzo Iaquinta Ingresso al 61’ 61’
AS 7 Alessandro Del Piero Ingresso al 86’ 86’
CT:
Italia Marcello Lippi
Italy-France line-up.svg
Francia Francia
P 16 Fabien Barthez
DD 19 Willy Sagnol Ammonizione al 12’ 12’
DC 15 Lilian Thuram
DC 5 William Gallas
DS 3 Éric Abidal
CDIF 4 Patrick Vieira Uscita al 56’ 56’
CDIF 6 Claude Makélélé
CD 22 Franck Ribéry Uscita al 100’ 100’
COFF 10 Zinédine Zidane (C) Red card.svg 110'
CS 7 Florent Malouda Ammonizione al 111’ 111’
AC 12 Thierry Henry Uscita al 107’ 107’
Sostituzioni:
CDIF 18 Alou Diarra Ammonizione al 76’ 76’ Ingresso al 56’ 56’
AC 20 David Trezeguet Ingresso al 100’ 100’
CD 11 Sylvain Wiltord Ingresso al 107’ 107’
CT:
Francia Raymond Domenech

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ FIFA.com - Budweiser Man of the Match: Andrea PIRLO (ITA)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio