Monte San Savino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte San Savino
comune
Monte San Savino – Stemma Monte San Savino – Bandiera
Monte San Savino – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Arezzo-Stemma.png Arezzo
Amministrazione
Sindaco Margherita Scarpellini (PD) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 43°19′49″N 11°43′51″E / 43.330278°N 11.730833°E43.330278; 11.730833 (Monte San Savino)Coordinate: 43°19′49″N 11°43′51″E / 43.330278°N 11.730833°E43.330278; 11.730833 (Monte San Savino)
Altitudine 330 m s.l.m.
Superficie 89,87 km²
Abitanti 8 754[1] (31-12-2010)
Densità 97,41 ab./km²
Frazioni Alberoro, Dreini, Gargonza, Montagnano, Palazzuolo, Verniana
Comuni confinanti Arezzo, Bucine, Civitella in Val di Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Rapolano Terme (SI)
Altre informazioni
Cod. postale 52048
Prefisso 0575
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 051025
Cod. catastale F628
Targa AR
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 140 GG[2]
Nome abitanti savinesi o montigiani
Patrono sant'Egidio e sant'Ambrogio
Giorno festivo 7 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Monte San Savino
Posizione del comune di Monte San Savino all'interno della provincia di Arezzo
Posizione del comune di Monte San Savino all'interno della provincia di Arezzo
Sito istituzionale

Monte San Savino è un comune italiano di 8.717 abitanti[3] della provincia di Arezzo in Toscana.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Posto nel cuore della Val di Chiana aretina, il territorio comunale di Monte San Savino si estende per 89,66 km² su di una fascia per lo più collinare. L'altitudine del capoluogo comunale è di 330 m s.l.m.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Logge dei mercanti[modifica | modifica wikitesto]

Logge dei Mercanti

Le logge dei mercanti (chiamate anche Loggia del Mercato[4]) sono una costruzione cinquecentesca in pietra serena nel centro storico. Le logge, prospicienti il Palazzo Del Monte, sede del Comune, sono state ideate come termine della risistemazione rinascimentale operata dalla famiglia Ciocchi del Monte, al termine del XV secolo e per tutta la prima parte del XVI secolo, opera attribuita a Nanni di Baccio Bigio[5].

Luoghi di culto[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 725 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 348 3,98%

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Monte San Savino vanta un'importante tradizione sportiva.

Negli anni recenti, le maggiori soddisfazioni vengono dal calcio: la locale formazione della Sansovino ha disputato, per cinque anni, il campionato di Serie C2, dopo aver conquistato nel 2003 la Coppa Italia Serie D. Al momento milita in serie D.

A Monte San Savino ha sede anche un'altra società calcistica, l'Associazione Sportiva Monte San Savino, ed alcune squadre di calcio a 5.

In passato si ricordano le imprese della Polisportiva Savinese, squadra di pallavolo maschile che riuscì a raggiungere il campionato di Serie B2. Attualmente, i biancoazzurri sono in Serie C.

Per quanto riguarda gli sport del passato, Monte San Savino fu fertile fucina di campioni di pallone col bracciale, uno sport che in Italia fu di gran lunga il più popolare sino all'avvento del calcio. Oggi un gruppo di appassionati, guidati dal professor Leone Cungi, hanno deciso di dar vita ad un gruppo che faccia conoscere questa disciplina, che fu così importante per la terra savinese[7].

Eventi e tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad aderire alla più tipica gastronomia toscana, Monte San Savino è famosa in Italia per la sua porchetta. La tradizionale "Sagra della Porchetta", organizzata dall'associazione Proloco e giunta alla 50ª edizione nel 2013, si tiene nel centro storico tutti gli anni, ogni seconda domenica di settembre e i 3 giorni precedenti. A Partire dal giugno del 2009, Monte San Savino è detentore del "Guinness World Record" per la realizzazione della Porchetta più lunga al mondo con mt. 44.93 Altri eventi folkloristici sono la "Fiera dell'equino o dello scaldino col fischio" (che ha luogo in novembre) e la rievocazione storica delle "Allegrezze per l'investitura di Baldovino di Monte", in giugno.

Questo paese della Val di Chiana aretina è anche conosciuto per le sue ceramiche, che sapienti artigiani forgiano quotidianamente nelle loro botteghe, utilizzando tecniche antichissime e tramandate di generazione in generazione.

Tra le antiche tradizioni si ha notizia del "Palio savinese", giostra cavalleresca disputata in passato, il 15 agosto di ogni anno, almeno fin dal 1471[8].

Monte San Savino è inoltre noto per un'importante Manifestazione/Evento di Modellismo Storico/Fantasy, la manifestazione si organizza nel mese di novembre e viene allestita all'interno del Cassero, negli anni ha sempre di più aumentato la sua importanza grazie anche alla collaborazione di alcuni tra i più importanti gruppi Modellistici Italiani che hanno saputo arricchire nel tempo tale evento con i più importanti artisti sia Italiani che Stranieri. L'evento è anche occasione per assistere al raduno della LegioPictorum, uno di questi importanti Club che si occupa di divulgare questa forma d'Arte tramite un Forum di rilevanza internazionale e incontestabilmente punto di riferimento per molti appassionati del Modellismo Fantasy.

Di particolare interesse è la rievocazione storica, organizzata dall'associazione Proloco, che si svolge ogni anno l'ultima settimana di Giugno e che culmina con la festa grande durante la sera del Sabato. Tale manifestazione rievoca l'investitura del conte Baldovino di Monte nell'anno 1550 e si svolge con spettacoli di piazza, corteggio storico e soprattutto con il Palio dei quartieri, Jalta - Castiglia - Porticciolo Guglielmi e San Giovanni, i quali si contendono la vittoria sfidandosi in quattro prove durante tutta la settimana, i famosi giochi del "Pallone grosso", della "Caccia di Monte", del "Tiro alla Fune", e la gara gastronomica. La prima edizione dei giochi di quartiere si è svolta nel 2012.

Monte San Savino in tv e nella letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Il paese della Valdichiana ha fatto da scenario alla fiction "Per una notte d'amore", andata in onda su Rai Uno nell'aprile del 2008. La fiction, interpretata da Vanessa Hessler e Roberto Farnesi, è stata prodotta da Edwige Fenech e diretta da Vittorio Sindoni. Le due serate di programmazione hanno registrato un notevole successo di pubblico[9].

Monte San Savino ha fatto anche da scenario al romanzo di Fulvio Wetzl, Ci troviamo a Timişoara, edito da Excogita, Milano, 2001, ribattezzato con il nome letterario di Poggio Saturnino. Il regista infatti ha vissuto per una decina d'anni nella cittadina toscana

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Monte San Savino fa parte di Città del Vino[10].

Domenica 13 giugno il comune di Monte San Savino ha ottenuto il Guinness World Record per la porchetta più lunga del mondo. La delizia culinaria misurava ben 44 metri e 93 centimetri ed è stata realizzata con la cottura di 65 maiali cui si deve aggiungere 950 metri di spago utilizzati per legarla, 130 chilogrammi di sale, pepe e spezie, 250 fastelli di scope d’erica e 3 quintali di legna per cuocerla. L'intera comunità di Monte San Savino è scesa in piazza Gamurrini per prendere parte all'evento e mangiare lo squisito manicaretto che è stato consumato solo in un paio ore.

La comunità ebraica di Monte San Savino[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Comunità ebraica di Monte San Savino.

Nel XVI e XVII secolo, Monte San Savino fu sede di una piccola ma fiorente comunità ebraica. A testimonianza della sua storia rimangono tracce dell'antico ghetto, dell'edificio della sinagoga e del cimitero ebraico.[11]

Cittadini famosi[modifica | modifica wikitesto]

Papa Giulio III

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Dato Istat al 30/6/2010.
  4. ^ Monte San Savino - Il comune di Monte San Savino
  5. ^ Loggia dei Mercanti - Monte San Savino | Monte San Savino | Arezzo
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Gioco del pallone col bracciale. URL consultato il 9-3-2009.
  8. ^ Comune di Monte San Savino - cenni storici - Il palio e l'antico gioco del pallone col bracciale. URL consultato il 9-3-2009.
  9. ^ Claudio Zeni, Sbanca i dati auditel “Per una notte d’amore”. Tutta Monte San Savino davanti alla TV in Arezzonotizie, 22 aprile 2008. URL consultato il 9 marzo 2009.
  10. ^ Associazione Nazionale Città del Vino. URL consultato il 9-3-2009.
  11. ^ Annie Sacerdoti, Guida all'Italia ebraica, Marietti, Genova, 1986

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana