Justus Sustermans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Justus Sustermans
Ritratto di Galileo Galilei di Justus Sustermans.

Justus Sustermans, conosciuto anche col nome di Giusto e con la variante Suttermans (Anversa, 28 settembre 1597Firenze, 23 aprile 1681), è stato un pittore fiammingo di stile barocco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Egli è ricordato in particolar modo per i ritratti che eseguì per i membri della famiglia dei Medici quando divenne pittore di corte presso di loro. Suoi lavori si possono ancora oggi ammirare nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti e nella Galleria degli Uffizi di Firenze, e in molti altri importanti musei del mondo. Nel corso della sua vita venne considerato in Italia uno dei migliori pittori del tempo.

I suoi primi studi si svolsero nelle Fiandre e ad Anversa, probabilmente con artisti del calibro di Villem de Vos, nipote del ben più famoso Marten de Vos e anche con Frans Pourbus. Egli venne invitato a Firenze sotto il patronato della famiglia De' Medici dove egli studiò i ritrattisti italiani come Il Guercino, lo spagnolo Diego Velázquez e il francese Pierre Mignard. In Italia venne anche influenzato dalla pittura degli artisti veneziani e da Anton van Dyck.

A Firenze abitò a Villa Giovannelli, nei pressi della quale eseguì forse il suo ritratto più famoso, di un suo "vicino di casa": Galileo Galilei.

Opere del Sustermans si trovano nei musei di tutta Europa: furono spesso gli stessi Medici a inviarli come preziosi doni di corte.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ritratto di dama, Olio su tela, (Norton Simon Museum, Pasadena)
  • Ritratto di dama con perle', Olio su tela, (Museo di Odessa dell'Arte Occidentale ed Orientale, Ucraina)[1]
  • Ritratto del Granduca Ferdinando II di Toscana e di sua moglie Vittoria della Rovere, Olio su tela, (National Gallery, Londra)
  • I Senatori di Firenze stringono un'alleanza con Ferdinando II de' Medici, Olio su tela, (Ashmolean, Oxford)
  • Ritratto del Cardinale Carlo de' Medici, Olio su tela, (Museo Poldi Pezzoli, Milano)
  • Vincenzo II Gonzaga, Duca di Mantova dal 1587 al 1612, che indossa il mantello dell'Ordine del Redentore, Olio su tela, Mantova
  • La famiglia di Darios davanti a Alejandro, Olio su tela, (Biblioteca Museu Víctor Balaguer, Vilanova i la Geltrú)
La famiglia di Darios davanti a Alejandro, (Biblioteca Museu Víctor Balaguer)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Didier Bodart, Rubens e la pittura fiamminga del Seicento, cfr. capitolo dedicato a Juste Sustermans, edito a cura del Ministero per i Beni culturali e ambientali - Soprintendenza ai beni artistici di Firenze e Pistoia, Firenze 1997.
  • Marco Horak, Juste Sustermans tra i grandi ritrattisti presenti nelle raccolte piacentine, in "Panorama Musei", Anno XVI, n. 2, agosto 2011.
  • Marco Horak, Justus Sustermans, la grande scuola fiorentina nelle collezioni piacentine, in "Piacentinità" anno XV n.1, Piacenza 2012

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 44338265 LCCN: nr2003005370