Jim Brass

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Brass
James "Jim" Brass
James "Jim" Brass
Universo CSI - Scena del crimine
Autore Anthony E. Zuiker
1ª app. in CSI - Scena del crimine
Interpretato da Paul Guilfoyle
Voce italiana Angelo Nicotra
Sesso maschile
Data di nascita 3 gennaio 1953
Professione Capitano di polizia

James "Jim" Brass (nato il 3 gennaio 1953) è un personaggio della serie televisiva della CBS CSI - Scena del crimine, ed è interpretato dall'attore Paul Guilfoyle.

Caratteristiche del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver frequentato l'high school, venne arruolato nel corpo dei Marines per andare a combattere la Guerra del Vietnam. Successivamente frequentò la Seton Hall University, dove si laureò in storia. Dopo la guerra scelse di trasferirsi presso la polizia di Newark, per la quale lavorò per venti anni. Mentre lavorava come Vice-Detective, lavorò duro per ripulire il proprio dipartimento, guadagnandosi l'odio di molti colleghi. Come appare nell'episodio "Sveglia all'alba", Brass in periodi di stress era solito ubriacarsi e cercava di coprire l'odore dell'alcol con caramelle per la tosse, per evitare i sospetti dei colleghi. Mentre la moglie Nancy aveva una relazione con il collega Mike O'Toole, Jim a sua volta frequentava un'altra collega della squadra, Annie Kramer, che successivamente venne promossa a capitano a Los Angeles. Per Brass quella relazione fu l'inizio della crisi matrimoniale con Nancy, e da lì in poi vi furono soltanto contatti sporadici fra i due, come in "L'altra verità". Negli anni 1990 si trasferì dal New Jersey a Las Vegas, e divenne capitano oltre che supervisore della squadra dei CSI prima dell'arrivo di Gil Grissom.

Dopo che nel suo primo giorno di lavoro l'agente Holly Gribbs fu assassinata, Jim Brass dovette cedere il proprio ruolo di supervisore a Grissom e passò a detective della squadra omicidi, oltre che a supporto per gli agenti della scientifica nelle indagini sui sospetti e sui interrogatori. Spesso è lui ad arrestare i criminali, e poiché Grissom gira spesso disarmato, lo aiuta nelle situazioni di maggiore pericolo.

Nel doppio episodio "Conflitto a fuoco, 1ª parte" e "2ª parte", Brass rimane coinvolto insieme alla collega Sofia Curtis in una confusa sparatoria fra agenti e criminali, nella quale uccide accidentalmente un altro agente. Nonostante la reazione negativa dei colleghi, ai funerali la moglie del poliziotto perdonò davanti a tutti Jim dicendo come sapesse che non era stata colpa sua.

Brass ha una figlia, Ellie Rebecca Brass, che però non è biologicamente sua, ma nata da Nancy e dall'ex collega Mike O'Toole. Nell'episodio "Ellie" si scopre come la figlia sia all'oscuro di ciò, e si vede Brass confessare a Warrick come non voglia rivelarglielo. Ellie fa la prostituta a Los Angeles, e nonostante l'odio che lei nutre per il padre, più volte Brass dimostra di volerle bene salvandola da alcune conoscenze pericolose, come quando la scagiona per un omicidio compiuto dal suo ragazzo. Nonostante Brass abbia sempre cercato di proteggerla, alla fine lei verrà arrestata per complicità in alcuni omicidi nella quattordicesima stagione, tra cui l'omicidio della madre biologica (ed ex moglie di Brass).

Al termine dell'ottava stagione, nell'episodio "L'arresto di Warrick (1)" si vede Brass dire al collega Warrick Brown: "Spero ti ricordi quanto sei fortunato", poco dopo il suo arresto per omicidio. Nell'episodio seguente però, dopo la morte di Warrick, Brass appare pentito per le parole che gli aveva detto solo pochi giorni prima.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione